Home / Recensione libri / Recensione: “Black Moon: Desiderio di sangue #7” di Keri Arthur

Recensione: “Black Moon: Desiderio di sangue #7” di Keri Arthur

 

Trama arancio

 

Riley Jenson, giovane Guardiana al Dipartimento Razze Diverse di Melbourne, è sempre alle prese con gli assassini più spietati. Anche stavolta una scia di sangue sconvolge la città: una dopo l’altra, diverse donne vengono ritrovate morte, vittime di un rituale inspiegabile ed efferato. E mentre la coraggiosa Guardiana procede con le indagini, un’altra serie di orribili omicidi si abbatte su Melbourne, sconvolgendo la famiglia del suo focoso amante, il vampiro Quinn. Ma intanto la luna piena sta per avvolgere la città in una luce magica e sensuale, e Riley non può più tenere a freno gli istinti. Soprattutto se un uomo sexy e misterioso, il cacciatore di taglie Kye Murphy, riappare improvvisamente nella sua vita.

Recensione arancio

Ed eccoci al settimo libro della saga.

Non ho molto da dire su quest’episodio, a parte che tutta la vita di Riley ha finalmente preso una bella piega, e per questo sono davvero contenta, era ora!

Tra lei e il mio amato Quinn tutto va bene, è amore finalmente! Lei l’ha capito, anche se sotto sotto sa che prima o poi, se mai esista, la sua anima gemella si farà viva, e a quel punto stare con il caro sexy vampiro, sarà mooolto difficile, visto che la natura dei licantropi esigerà che una volta trovata l’anima gemella esisterà solo quella, che gli piaccia o no. Ma per ora, tutto va bene.

In famiglia non potrebbe andare meglio e sul lavoro il solito movimento.

Tutto fila liscio, i soliti assassini e pazzi che si divertono a torturare giovani uomini o vecchi vampiri, tanto per non rimanere con le mani in mano.

(Sia mai che ci dimenticassimo di loro!).

Il libro scorre lineare, non è noioso perché la scrittura della Arthur è sempre piena di azione e movimento, non annoia.

Però l’ho trovato abbastanza piatto, diciamo, fino a quando, invece dell’atteso tranquillo finale, BUM! arriva la botta che fa cadere la mascella fino a terra!

(Avete presente Sebastian, della sirenetta? Quando vede Ariel sulla spiaggia con Eric mezzo morto!? Ecco! Oh Santo Cielo!).

Non mi aspettavo un finale del genere, da lasciarmi davvero a bocca spalancata! Tutto il libro è tranquillo e non succede relativamente niente di allarmante, catastrofico, ma il finale mi ha sbalordito!

Inizierò il seguito senza aspettare oltre! Sono seriamente curiosa di scoprire come andrà a finire tutta questa storia!

Buona lettura e occhio alla mascella!

Fiamme-Sensualità-hot NUOVE

Violenza-Alta

Recensione a cura di :

HanaRose

Editing a cura di :

AleLale

Lascia un commento

Clicca G+ - aiuta a far crescere il sito

baby.ladykira

baby.ladykira
Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Recensione: “La ragazza del faro” di Alessia Coppola

Buongiorno Fenici oggi la nostra Cristiana ha recensito ...