Home / Paranormal Romance / Recensione: Bitten. La notte dei lupi di Kelley Armstrong (Women of the Otherworld # 1)

Recensione: Bitten. La notte dei lupi di Kelley Armstrong (Women of the Otherworld # 1)

 

Trama azzurro

Toronto, oggi. Elena Michaels è una giornalista di successo, ha un ragazzo che la vorrebbe sposare e ama correre di notte, veloce come il vento. Non sono certo le strade buie o i tipi loschi a farle paura, perché dalla sua ha qualcosa di straordinario. È l’unica donna licantropo al mondo. Ha abbandonato il suo clan d’appartenenza e i comfort della villa, suo quartier generale, per una vita ordinaria, lasciandosi alle spalle non solo il Branco ma anche Clay, colui che l’ha tradita trasformandola in un licantropo. Saranno l’amore per l’unico uomo che davvero le abbia toccato il cuore e il forte sentimento di appartenenza ai licantropi a ricondurla indietro, quando il Branco avrà bisogno di lei. È giunto per Elena il momento di scegliere tra l’amore per Clay e quello per il ragazzo della porta accanto, tra la sua nuova vita, tessuta su una tela labile e costellata di bugie, e la sua natura che, come la luna chiama le maree, la sta attirando a sé. Potenti, passionali e seducenti: sono le Donne dell’altromondo, acclamata saga bestseller elogiata da autrici di culto come Charlaine Harris e Melissa Marr e capostipite di un genere unico che fonde i tratti magici dell’urban fantasy e quelli più sensuali del paranormal romance. Bitten è il primo appassionante capitolo.

Recensione azzurro

 

Pubblicato nel 2001 in America, in Italia è uscito il 4 giugno 2010 dalla casa editrice Fazi Editore. Ne è appena stata pubblicata una ristampa, nella quale hanno cambiato la copertina. Io preferisco la cover precedente, ma acquistando la versione e-book il problema non si pone.

Rileggendolo, mi sono immersa di nuovo nel mondo della tormentata Elena, la quale a cinque anni ha assistito a un incidente stradale che l’ha privata dei genitori. È proprio a causa della mancanza di una vita stabile, che tutto quello che sogna è avere un compagno che la ami e dei figli. È stata accolta e rifiutata da diverse famiglie, a causa dell’infanzia difficile e dei suoi incubi notturni (in fondo ha visto i genitori morire in tenera età, in più è rimasta ore accanto ai loro corpi inermi aspettando che qualcuno venisse in soccorso) ed è cresciuta diventando una ragazza schiva e riservata. Quando decide finalmente di aprirsi e s’innamora del dolce e possessivo Clay, è al settimo cielo. Le cose precipitano quando, pensando di andare a conoscere Jeremy, parente prossimo di Clay, in occasione del matrimonio, viene morsa. Tutto questo è raccontato al passato, lasciando intravedere solo qualche accenno dell’incredibile dolore fisico e dell’insopportabile tradimento subito da Elena, la quale dopo anni di lotte decide di lasciare il branco e trasferirsi a Toronto. Qui riesce finalmente ad avere ciò che desidera da una vita: Philip, un uomo dolce e comprensivo, con il quale convive e che sembra essere eccessivamente comprensivo riguardo alle sue “scappatelle notturne”. Le cose si complicano quando una minaccia incombe sul branco, ed Elena è obbligata dall’istinto a fare ritorno a Bear Valley, sede della villa che ospita i suoi compagni e l’Alpha del branco. Clay sta aspettando pazientemente il suo ritorno da anni, e non è una cosa facile quando sei nato licantropo e il tuo istinto ti spinge a reclamare ciò che è tuo. Elena riesce a malapena a sopportare la sua nuova natura di licantropo, seppure ormai lo sia diventata da anni, ma la cosa che la spaventa è il cambiamento a livello emotivo che ne consegue: si accorge di pensare sempre meno “da umana” e sempre più “da lupo”, ha paura della possibilità che arrivi un momento in cui smetterà del tutto di provare emozioni quali l’empatia a discapito di una fredda logica da killer.

Innumerevoli perdite e indagini da portare a termine li avvicineranno sempre più, malgrado la presenza opprimente di alcuni segreti e delle regole del clan, che non possono essere tradite.

Inutile dire che non sopporto Jeremy, troppo permissivo e indolente, secondo me, mentre adoro la relazione tra Clay ed Elena. Il ragazzo ci sa decisamente fare: cerca di lasciarle spazio, spingendola ad ammettere che lo ama senza trucchi.

Per stuzzicarvi, vi lascio un estratto per spiegare meglio il rapporto tra Clay ed Elena.

Quando ho visto che mi veniva incontro ho cercato di evitarlo, ma ha puntato le mani alle pareti del corridoio impedendomi di passare.

“Tregua?” Ha chiesto.

“Fa lo stesso.”

“Mi piacciono queste tue risposte sempre così decise. Lo prendo come un sì. Non considero chiusa la nostra piccola discussione, ma per il momento ho deciso di lasciar perdere. Quando hai voglia di riprenderla fammi sapere.”

“E tu fammi sapere se vedi Satana giocare a palle di neve.”

“Non mancherò. Mangiamo qualcosa?”

Eccone un altro che descrive alla perfezione il rapporto tra Elena e Philip.

Mi ero dimenticata di chiamare Philip perché questo era il modo in cui avevo deciso di affrontare la situazione: dividendo la vita in due parti, quella umana e quella col branco. Philip apparteneva alla parte umana, e anche solo pensare a lui mentre ero nel Branco significava in qualche modo rovinare quanto c’era tra noi. O almeno questa era la spiegazione che mi ero data per averlo trascurato.

È sicuramente un libro da leggere, piacevole e scorrevole. Le scene d’azione sono molte e ben descritte, e faranno piacere anche a chi preferisce i romanzi d’azione rispetto ai romance. È il capostipite di una lunga serie, speriamo che oltre a questa riedizione traducano altri volumi ancora inediti!

A prova del successo in tutto il mondo, ne è stata creata una serie tv, al momento inedita in Italia ma comprensiva di ben tre serie. La trama si distacca lievemente dalla serie cartacea, ma riesce comunque a risultare piacevole e trovare il suo equilibrio, vale la pena guardarla!

Fiamme-Sensualità-Medio NUOVA

 

Asce-voto-2

 

Recensione a cura di:

Pandora

 

Editing a cura di:

Gioggi

 

Clicca G+ - aiuta a far crescere il sito

baby.ladykira

baby.ladykira
Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Recensione: “La ragazza del faro” di Alessia Coppola

Buongiorno Fenici oggi la nostra Cristiana ha recensito ...