Home » Recensione libri » Made in Italy » Recensione: “Se bella vuoi apparire” di Silvia Menini

Recensione: “Se bella vuoi apparire” di Silvia Menini

Trama azzurro

Zitella chi, io?

Serena Mondelli, trentaquattro anni, single, non è una di quelle donne indipendenti che passano ore tra l’ufficio e la palestra e si comportano come uomini sul lavoro e nella vita. Serena inizia ad aver paura di morire zitella e circondata da gatti: è stanca di stare da sola, ma a quanto pare riesce a sedurre solo uomini che sembrano seriamente interessati a lei ma che poi si rivelano… sposati! Secondo Sebastian, il suo fidato amico dongiovanni e palestrato, sono i chili di troppo di Serena, l’abbigliamento eccentrico e il suo atteggiamento spontaneo, ingenuo e stravagante a spingere gli uomini sbagliati ad approfittarsi di lei. Una sera al bar Serena decide, una volta per tutte, di seguire i consigli di Sebastian, e con un sostanzioso supporto alcolico redige una lista di dieci punti che seguirà diligentemente. Dieci mosse per passare da zitella a femme fatale, dieci segreti per far cadere chiunque ai suoi piedi. Funzionerà?
Un romanzo irriverente e divertente. Una storia per ridere, tra una disavventura sentimentale e un disastro sul lavoro, e per capire che alla fine in amore c’è un solo segreto: amare.

Recensione azzurro

Vi è mai capitato un libro che vi fa ridere a crepapelle, un libro che vi diverte a tal punto da avere le lacrime agli occhi a causa delle risate? Beh, lasciate che vi dica che “Se bella vuoi apparire” vi farà questo effetto! Quando ho visto le poche pagine mi sono preoccupata chiedendomi come si sarebbe potuta svolgere in tutti i suoi punti la storia. Mi son dovuta ricredere da subito e alla fine sono stata contenta del suo breve svolgimento. La storia è un concentrato di discussioni divertenti e di situazioni esilaranti. Ma vediamo i personaggi. Serena, la protagonista è una ragazza come tante altre, devo ammettere che non ho avuto bisogno di grande immaginazione per immedesimarmi in lei!

«Ma che stai facendo?» Sobbalzo alla voce stridula di Sebastian. Giro impercettibilmente la testa fino ad agganciare i miei occhi ai suoi e seguo il suo sguardo puntato sulla mia pancia. D’istinto mi abbasso la maglia. «Sei ingrassata ancora?» «Cosa vuol dire “ancora”?» «Vuol dire che nell’ultimo periodo hai messo su più di qualche chilo.» Mentre parla gesticola in maniera fastidiosa puntando alla fine l’indice proprio lì, dove so che si sono accumulati quei chili di troppo. «Non ho mangiato più del solito!» sbotto infastidita. E non sono incinta. Sebastian sospira e scuote la testa puntando gli occhi verso il soffitto, mentre io nascondo sotto il sedere la carta dell’ennesimo Kinder Délice.”

In attesa del Principe azzurro incontra uomini di ogni genere con un unico punto in comune… l’essere impegnati! Sposati o fidanzati li accalappia tutti lei. Il libro inizia con una Serena che decide di voler cambiare l’andamento della propria vita per non morire di vecchiaia da sola! Complice del suo cambiamento è Sebastian che, lasciatemelo dire, è l’amico che ogni donna vorrebbe avere al proprio fianco! Paziente, sempre presente e compagno d’avventura. Già dal momento in cui si sono conosciuti erano destinati a essere amici.

Mi teneva d’occhio – Sebastian sostiene che lo stesse facendo solo perché era seduto accanto a me e aveva paura che gli vomitassi sulle scarpe di Armani – e io sono letteralmente caduta ai suoi piedi. Svenuta. Quando mi sono risvegliata in ospedale, eccolo lì, al mio capezzale. Sì, lo so, non mi stava vicino per affetto, cercava solo di recuperare dalla mia borsa il suo cellulare che vi era caduto quando ero rovinosamente collassata sopra le sue scarpe. Una coppia felice, insomma. Lui comunque non ne era così convinto perché, una volta ottenuto indietro l’oggetto del desiderio, si era avviato sbuffando verso l’uscita. Pochi secondi, alla Sliding Doors, erano bastati per evitare che lui uscisse da quella porta e io non lo rivedessi più. Pochi secondi fatali in cui Sebastian aveva aperto la porta della camera come una furia e lo aveva preso in pieno viso, causandogli un occhio nero mica da scherzo. E così, pochi istanti dopo, ero io al suo capezzale.”

Sebi si ritrova cosi incastrato in situazioni simpatiche per aiutare l’amica in difficoltà.

«Ok, ok. Io ora scavalco e poi al tre mi lancio. Tu assicurati che cada sul morbido. Chiudo la telefonata, scavalco, mi accuccio tenendomi salda con le mani alla ringhiera, lascio che i piedi si stacchino dal bordo del terrazzino e mi ritrovo con le mani attaccate alla base della ringhiera e le gambe che penzolano nel vuoto. «Ok, ci sono. Se molli le mani ora cadi dritta sul materassino» sussurra Sebastian sotto di me. Il mio cuore batte all’impazzata ma non mi resta che tentare. Uno. Due. Due e mezzo… due e tre quarti e… tre. Mollo e trattengo il fiato. Atterro con un tonfo sul materassino, ma il rumore che provoco è assordante. «Cazzo! Il materassino è esploso!» Sebastian è nel panico, e io con lui. “

Di situazioni come queste il libro ne è pieno! Riuscirà la nostra ragazza a esaudire il desiderio di trovare un uomo e metter su famiglia? Io non posso dirvi come andrà a finire, però posso dirvi che se vi va di leggere una storia frizzante sotto l’ombrellone, il libro di Silvia Menini fa al caso vostro. Lasciatevi dunque trasportare da questa coppia di amici strampalata… non ve ne pentirete!

Fiamme-Sensualità-Lieve NUOVA

Recensione a cura di:

Bettybu

Editing a cura di:

Bettina

Acquistabile qui

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento