Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: Assembled – Loki – 1×03

Recensione: Assembled – Loki – 1×03

Bentornate Fenici! Alla fine di ogni sua serie, la Marvel ci offre un dietro le quinte con Assembled che ci spiega come e perché è nata e cosa ha voluto trasmettere. È lo stesso Tom con la voce di Chevalier che ci illustra che cosa è il tempo e quanto ne è servito per girare Loki, 299 giorni.

Assembled Loki 1x03

Il primo giorno di riprese, Tom ha indossato il costume di dieci anni fa, quando è stato scelto per interpretare il Dio dell’Inganno e allora aveva 29 anni. Loki è Tom e Tom è Loki: ha fatto talmente suo il personaggio che ne conosce ogni più minima sfaccettatura.

La domanda degli sceneggiatori, capeggiati da Michael Waldron, alla base di tutto è stata: “Dopo la morte di Loki che cosa poteva accadere e soprattutto, dopo che lui ha preso il Tesseract, che fine ha fatto?”. Così hanno deciso di dare più spazio a un personaggio che è entrato nei cuori di milioni di fan attraverso una serie profonda, matura, drammatica, divertente e con lo scopo di sconvolgere gli spettatori.

Loki, secondo la regista, ha dovuto imparare ad accettarsi, a combattere contro se stesso e a sconfiggere i propri demoni, cosa più difficile rispetto a dei nemici reali.

L’introduzione della TVA è stata determinante anche per l’intera Fase Quattro e per il suo proseguo.

Il Dio dell’Inganno recita il ruolo del cattivo che poi alla fine tanto malvagio non è. Emblematico è stato averlo spogliato dei suoi abiti da guerriero rendendolo inerme e mettendogli addosso una tuta anonima.

Owen Wilson è stato voluto fortemente da Tom nel ruolo di Mobius, un detective vecchio stampo ma anche parecchio furbo. L’attore è rimasto stupito dalle lezioni su Loki che Tom ha impartito ai componenti del cast per entrare meglio nei loro ruoli. Vi ricordo che Hiddleston è uno dei produttori della serie.

Assembled Loki 1x03

Secondo Tom, Loki è un personaggio che tocca tutti i tasti di un pianoforte, dai toni più alti a quelli più bassi ma ci sono anche quelli grevi, quelli suonati con la mano sinistra, e tutte le sfaccettature dell’animo umano o divino in questo caso sono rappresentate.

Il personaggio interpretato da Gugu Mbatha Raw ovvero Renslayer è uno di quei villain che non ti aspetti e non sai mai che cosa ha in mente fino alla fine, e penso proprio che la rivedremo più avanti.

Gli scenografi e il direttore della fotografia hanno voluto ricreare gli ambienti della TVA in stile anni ‘60 con molto Grande Fratello di Orwell. In più la luce usata per le scene ricorda molto il taglio cinematografico.

La costumista ha voluto dare a ognuno dei personaggi un tocco diverso: Tom/Loki viene spogliato del suo essere, Mobius è un’analista vecchio stile, i Cucitori hanno uniformi tutte uguali, il costume di Sylvie è di una sopravvissuta che richiama molto sia Loki che Amora l’Incantatrice.

Curiosità su Assembled – Loki

  • Le Porte del Tempo che i Minute Men aprono per falciare le nuove linee temporali create sono ispirate ai moduli estranianti del film Dune di Lynch.
  • Nei combattimenti Loki è aggraziato essendo cresciuto in un palazzo mentre Sylvie ha più uno stile da gatta selvatica e non disdegna l’utilizzo di oggetti a caso per difendersi.
  • La scelta di Richard come Classic Loki è stata più che approvata da Tom.
  • Per creare Alioth, il mostro a guardia della cittadella, si sono ispirati alla natura e in particolar modo alle eruzioni vulcaniche piroclastiche.

Assembled Loki 1x03

Alla fine di tutto, il vero architetto della TVA è “Colui che rimane” ovvero Immortus, la Variante buona di Kang il Conquistatore, interpretato da Jonathan Majors. Questo è stato il vero colpo di genio, l’introduzione del prossimo cattivo che vi farà rimpiangere Thanos.

Con questa serie la Disney e la Marvel hanno puntato in alto, sia come budget sia come intenti. E Loki ha avuto il suo cambiamento in meglio, capendo finalmente che può fare la differenza.

Io non vedo l’ora di rivederlo nel secondo film del Doctor Strange e voi?

Alla prossima

Un saluto dalla vostra Mal

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS

Lascia un Commento