Home » Recensione libri » Recensione: ARMAS di Roberta Martinetti serie I LUPI DI MONTESCURO #4

Recensione: ARMAS di Roberta Martinetti serie I LUPI DI MONTESCURO #4

TITOLO: ARMAS
AUTORE: ROBERTA MARTINETTI
SERIE: I LUPI DI MONTESCURO #4
EDITORE: SELF PUBLISHING
GENERE: PARANORMAL
PUBBLICAZIONE: 31 MAGGIO 2020

Serie I lupi di Montescuro:
1 L’ultima Luna
2 La Lama d’argento
3 Aurora Cremisi recensione qui 
4 Armas

“Più si inoltrava nel bosco e più gli sembrava di perdere l’orientamento. Faccenda piuttosto seccante per un licantropo; se Max l’avesse saputo lo avrebbe preso per il culo fino alla fine dei suoi giorni.
Teo era solito lasciare il sentiero battuto per infilarsi tra gli alberi, saltando tronchi caduti e grossi massi, muovendosi leggero sul tappeto di foglie, ma non si aspettava il pallido nulla che si era trovato davanti.
Il terreno finiva in uno strapiombo buio. Sapeva che non era così, che in quel punto non c’era nessuna stramaledetta voragine piena di nebbia eppure la vista sembrava prendersi gioco di lui.”

Tremate, tremate le streghe son tornate! Sono tornate accompagnate dagli irresistibili lupi in quel di Montescuro.
Per chi di voi non conoscesse la serie de I lupi di Montescuro ve la presento: trattasi di saga molto avvincente, ambientata in un paese non ben definito del centro Italia. Qui, in mezzo alla gente comune che fa finta di non vedere certe stranezze, vivono dei personaggi assai particolari: i licantropi e le streghe. All’inizio della storia il rapporto fra il branco e la congrega non è idilliaco, ma con il tempo e un pizzico di romanticismo le cose migliorano. Nei libri precedenti si incontrano Max, Alan, Teo e Sofia che fanno parte del team dei lupi; poi ci sono Lili, Ginevra, Camilla e molte altre che fanno parte del team delle streghe. Le vite di questi due gruppi si intrecciamo fino a dar vita a un’unica grande famiglia allargata dove la magia e il soprannaturale la fanno da padroni. Insomma uno degli urban fantasy made in Italy tra i più belli in circolazione.
Armas è il quarto libro della serie e leggendolo si ha la sensazione di partecipare a una bella rimpatriata tra vecchi amici che non vedi da tempo; li ritrovi con vero piacere (quasi tutti) e passi il tempo ad aggiornarti su come sono andate avanti le loro vite da quando li hai lasciati l’ultima volta.
La trama avvincente (che ve lo dico a fare) di questo capitolo della saga tiene impegnata l’attenzione del lettore su due fronti differenti: da una parte Teo con il suo bagaglio di solitudine, dall’altra Max con i suoi compiti di skull. In entrambi i casi ben si percepiscono le emozioni e i sentimenti che sconvolgono gli equilibri della famiglia allargata del clan e della congrega di Montescuro. Questa volta i cattivi fanno veramente venire i brividi e sembrano imbattibili, ma si sa l’unione fa la forza e non tutto è perduto per i nostri amici. Di più non posso dirvi senza incorrere in spoiler.
L’universo soprannaturale di Roberta Martinetti continua a evolversi, facendoci scoprire nuove creature e nuove leggende; inoltre scopriamo abilità nascoste di personaggi “secondari” che proprio non ci aspettavamo. La lettura scorre veloce e il libro si legge in un soffio, quando si arriva alla parola FINE restiamo delusi: perché ne vogliamo ancora, scorriamo le pagine sperando in un epilogo per poter trascorre ancora qualche istante in compagnia dei nostri vecchi amici.
Il mondo di Montescuro crea dipendenza e vien voglia di mettersi in viaggio per andare a cercarlo, con la speranza di poter realmente incontrare Max, Lili, Alan, Camilla, Teo e tutti gli altri (Sofia no!). Sarebbe bello perdersi nei boschi che circondano il piccolo paese e con l’immaginazione, per un po’, ne abbiamo la possibilità; questo grazie alla bravura dell’autrice che sa ben descrivere quei luoghi e le vicende che vi sono ambientate, le sue parole prendono vita davanti ai nostri occhi e ci sembra di essere lì con i suoi personaggi, di partecipare alla loro sofferenza e alla loro felicità come fossimo anche noi di casa.
Non mi resta che augurarvi buona lettura.

 

ladykira

ladykira
Babyladykira Admin founder RFS

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: ”La principessa d’Irlanda” di Elizabeth Chadwick

Titolo: La principessa d’Irlanda Autore: Elizabeth Chadwick Editore: ...