Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: All Creatures Great and Small – 1×02-03

Recensione: All Creatures Great and Small – 1×02-03

“Another Farnon?” e “Andante” sono i titoli del secondo e del terzo episodio di All Creatures Great and Small. Leggiamo cosa ne pensa Phedre!

Another Farnon?

Continua All Creatures Great and Small, la serie ispirata ai libri di James Herriot, remake di una famosa produzione degli anni ’70

Dopo il promettente pilot (di cui trovate la recensione qui)

questa deliziosa serie entra nel vivo, con il secondo e il terzo episodio che non hanno tradito le mie aspettative e che consolidano la mia convinzione che sia un buon prodotto sia per la storia narrata, sia per la regia, ma soprattutto per la scelta del cast.

Apprezzo in primis Samuel West, il burbero ma dal cuore d’oro Siegfried Farnon, ma anche Nicholas Ralph e Anna Madeley, interpreti rispettivamente di James e Mrs Hall.

In questi episodi incontriamo anche Matthew Lewis, l’indimenticato e indimenticabile Neville Paciock, che interpreta Hugh, proprietario di una scuderia e avversario di James per il cuore di Helen, ma soprattutto l’eccentrica vedova Mrs Pumphrey, ovvero Diana Riggs nel suo ultimo lavoro prima che lasciasse questo mondo.

All Creatures Great and Small

Cosa succede, in breve?

Proprio quando stava per ambientarsi e trovare un equilibrio con Farnon, James conosce Tristan, fratello minore del suo capo, che torna a casa dal college veterinario di Edimburgo, annunciando di aver finito gli esami.

Tristan è l’esatto opposto del fratello, un simpatico scavezzacollo, sfaticato e anche bugiardo, infatti si scoprirà ben presto che non ha finito affatto di studiare, ma è un ottima spalla per il serioso James e credo che i due saranno grandi amici.

Intanto il nostro timido veterinario chiede a Helen di uscire durante una festa a casa di Mrs Pumphrey, ma è frenato dalla convinzione che lei stia con Hugh, ovvero Neville Paciock, che neanche a farlo apposta è il proprietario di un magnifico cavallo da corsa che James è costretto ad abbattere, perché molto malato.

All Creatures Great and Small

Ed eccoci così al tema predominante del terzo episodio cioè l’etica professionale.

Sia James che Farnon, costretti a prendere in fretta una decisione che li potrebbe penalizzare, scelgono il bene degli animali affidati alle loro cure.

Entrambi hanno pesanti conseguenze, James viene evitato da molti che lo chiamano “ammazzacavalli”, mentre Siegfried, difendendo il suo assistente, deve rinunciare a diventare veterinario all’ippodromo di Darrowby, mettendo da parte la sua ambizione a favore della lealtà alla pratica veterinaria.

Un argomento, che vista la mia professione, mi ha colpito molto e che è stato a mio avviso trattato con la giusta profondità e con sensibilità.

All Creatures Great and Small

Che altro dire?

Helen è ancora un personaggio inesplorato, mentre la vera BADASS è Mrs Hall che, zitta zitta, riesce a far fare a tutti la cosa giusta.

ADORO!

Tanti saluti dallo YORKSHIRE, mie fenici periodettes, alla prossima!

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS

Lascia un Commento