Home / Adult / Recensione: “Affliction” di Laurell K. Hamilton – Anita Blake, Vampire Hunter series #22

Recensione: “Affliction” di Laurell K. Hamilton – Anita Blake, Vampire Hunter series #22

 

Trama

Per via del suo lavoro di Risvegliante, Anita Blake ha spesso a che fare con i non-morti e sa benissimo che non sono affatto come gli zombie che si vedono al cinema… almeno non lo sono mai stati.
Dalla telefonata che Micah riceve dalla madre, sembra invece che in Colorado sia improvvisamente comparsa un’orda di creature assetate di sangue, che trasformano tutti coloro che mordono in mostri simili a loro, compreso il padre di Micah. Determinata a fermare l’epidemia e a salvare Mr Callahan, la Sterminatrice si precipita sul posto.
Tuttavia le bastano pochi giorni per rendersi conto che questi zombie sono molto diversi da quelli hollywoodiani. Sono molto peggio. Incredibilmente veloci e forti come vampiri, non temono nulla, né il fuoco né la luce del giorno. Eppure Anita deve trovare un modo per fermarli, prima che annientino le persone che ama…

Recensione

Ciao a tutti!!
Oggi finalmente vi parlo del ventiduesimo capitolo della fortunata serie vampirica della nostra zia Ham!
Sono passati ormai tantiiissimiii anni dall’uscita di “Nodo di sangue”, primo libro della serie, e nonostante tanti alti e tanti bassi, aspetto con impazienza tutti gli anni i suoi libri!
E voi, eravate impazienti come me?? O magari eravate un po’ scettiche?
Prima delle rassicurazioni di amiche di RFS, che lo avevano letto in lingua originale, sinceramente anche io ero un po’ dubbiosa. A parer mio la Hamilton si stava allontanando un po’ troppo da quello che era il genere dei primi libri della serie… Con l’entrata in scena dell’Ardeur si è aggiunta una nota “piccante”, ma man mano che la serie procedeva siamo passati da un estremo all’altro!
In questi anni ho visto la mia serie preferita cambiare da un misto di Urban fantasy-thriller con contorno di vampiri e licantropi ed un tocco di sensualità, ad un Urban fantasy-erotico(spinto) con contorno di ogni specie di creatura soprannaturale! Intendiamoci, non disdegno ogni tanto un bel libro erotico ben fatto, ma in certi casi la Hamilton aggiunge scene di sesso appena può, adeguando la trama a quelle scene, quando a parer mio dovrebbe essere il contrario. In questo libro però Anita si dà una regolata, ci sono solo tre scene di sesso, tutte piuttosto sobrie rispetto al solito.
Altra nota ahimè dolente, sono i personaggi. Tutti assolutamente meravigliosi ed appetibili, alcuni costruiti meglio di altri, ma mai nessuno da buttare… Il problema? SONO TROPPI!! Sia chiaro, non disdegno i bei ragazzoni con pelliccia o zanne che siano, che zia Ham crea, ma il fatto che tra guardie del corpo, amanti, nemici, semi-nemici, alleati, più tanta altra gente di passaggio, nonostante la mia discreta memoria, ad ogni nuova uscita mi domando almeno dieci volte: “chi cavolo era questo? Da dov’è uscito?”.
Come penso poi accada a tutte noi, c’è sempre un personaggio del cuore, ed è stressante vederlo sparire per tre o quattro libri di seguito. Ad esempio, io ho aspettato con ansia “Affliction”, per poter rivedere il mio amato Jean-Claude, visto che negli ultimi libri era presente in qualche telefonata e basta! Il problema di avere troppi di questi bei maschioni in giro per la saga, è che c’è un limite anche per la Hamilton per le persone che può inserire in ogni libro…
La mia proposta dunque sarebbe una specie di Legenda alla fine, dove sono scritti tutti i personaggi incontrati, chi sono, in che modo sono entrati nella serie ecc… giusto per non fare confusione!
Per quanto riguarda questo capitolo, ritornano in campo gli zombie assassini… Il Cattivone lo abbiamo già conosciuto precedentemente, a dimostrazione che in questa serie non si è mai troppo morti!!
Anita in questo libro è formidabile, e come al solito non smette di sorprenderci! A volte mi chiedo se esiste un limite al livello di “figaggine” che può raggiungere… Risvegliante, Marshall federale, sterminatrice, serva umana con un proprio triumvirato di potere, portatrice sana di una marea di licantropie (e per non farsi mancare niente aggiungerà una nuova bestia), Nimir-ra delle pantere, Lupa del branco di San Louis, negromante, e sicuramente mi sarò dimenticata qualche altra sua caratteristica!
Anche il nostro Micah ci svelerà aspetti nuovi del suo carattere, e qualche segretuccio sul suo lavoro nella Coalizione dei licantropi da lui capitanata…
In questo libro ci saranno anche delle perdite che non voglio anticipare, vi dico però che qualche lacrimuccia qua e là l’ho versata!
Senza spoilerare, vi dico anche che il bel J-C ci regalerà una gioia, e stranamente Anita non farà troppe storie come al suo solito…
Per tutte quelle fan che cominciavano ad essere scontente per l’andazzo che stava prendendo questa serie, posso solo dirvi RESISTETE e datele un’altra chance!! Non ho letto i prossimi libri essendo una scarpa in inglese, ma se la Hamilton continua su questa strada potrebbe tornare ad essere la serie di cui ci siamo innamorate tanti anni or sono!
Beh che dire, vi ho incuriosito abbastanza?
Correte in libreria, non ve ne pentirete!
Un bacio, e buona lettura!

 

Fiamme-Sensualità-Super-Hot NUOVA

Asce-voto-4

 

Recensione: Shanna

Editing: Tayla

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: “La Ragazza di Cracovia” di Pam Jenoff

In una Cracovia sconvolta dall’occupazione nazista, Emma e ...