Home » Recensione libri » Recensione: “Ad Alta quota – Serie Fra le nuvole vol. 2” di R. K. Lilley

Recensione: “Ad Alta quota – Serie Fra le nuvole vol. 2” di R. K. Lilley

Trama

James ha iniziato Bianca al mondo sotterraneo e stimolante della passione unita al dolore. Le ha fatto comprendere la sua stessa indole masochista e sottomessa e lei si è innamorata velocemente ed in modo profondo dell’innegabilmente ed incredibilmente affascinante Mr. Cavendish. Ma un doloroso malinteso ed il ritorno di demoni brutalmente violenti dal suo passato hanno portato Bianca a sentirsi schiacciata, ferita e confusa, tanto da allontanare James.
È passato più di un mese dall’aggressione sconvolgente che ha costretto Bianca in ospedale, spingendola a chiedere spazio a un James distrutto; ma i sentimenti sono ancora potenti. La ragazza sa perfettamente che è solo questione di tempo prima che lui riesca ad ammaliarla nuovamente…

Recensione

Continua la storia tra James e Bianca, anche se all’inizio del libro lei è “in pausa di riflessione”. Dopo l’aggressione subita dal padre, infatti, Bianca ha chiesto tempo a James. Lei ha paura di innamorarsi, ha paura di fidarsi di lui o di chiunque altro e questo a causa di quello che il padre le ha fatto passare dall’infanzia all’adolescenza. Ha scoperto di essere una sottomessa naturale (grazie a James) e, nonostante il passato fatto di abusi, il presente con il lato oscuro di James non le crea nessun problema, anzi la fa sentire al sicuro. James, di contro, dopo molte donne ha trovato la sua metà, capisce le paure di Bianca e quindi, pur concedendole il tempo da lei richiesto, continua a mandarle sms per farle capire che lui c’è e contatta di nascosto Stephan per sapere come sta. Dopo mille messaggi, Bianca decide di incontrare James per parlare dei loro problemi (eh già, perché, come se non bastassero i problemi passati di Bianca, abbiamo a che fare anche con le ex di James… soprattutto una). Così, i due si chiariscono, si amano, fanno del sesso strepitoso e, appena lei abbassa la guardia, lui le propone la convivenza…

Quando mi privava di qualcosa, lo faceva a tutto tondo, togliendomi anche quei suoi bellissimi occhi, quello sguardo intenso che avevo iniziato ad adorare e dal quale ormai dipendevo. Non avevo capito quanta fame avessi del suo sguardo, quanto mi facesse sentire meno vuota, fredda. Lui era il mio sole e, quando si oscurava, era così che mi sentivo: gelata, sperduta, bisognosa e dolorante. Non me ne ero mai accorta prima, forse per questo mi stava dando una lezione? Conosceva la portata della sua influenza su di me e sapeva come mostrarmi quanto avessi bisogno che rivolgesse a me la sua attenzione. All’inizio mi ero lasciata prendere dalla corruzione dell’amore fisico, ma ora pensavo che la negazione emotiva fosse molto più devastante e non mi ero mai resa conto, non avevo capito con che generosità lui si fosse sempre preso cura dei miei bisogni emotivi; fino a che aveva provocato quel fuoco nel mio corpo, lasciandolo incustodito. Era stata una rivelazione. James era un uomo generoso, non lo avevo mai messo in dubbio, ma non avevo mai dato atto alla sua generosità nel campo dei sentimenti e delle emozioni. Non avrei mai capito quanto disperatamente ne avessi bisogno se non me ne avesse concessi a piene mani e poi tolti all’improvviso.

Intenso, erotico, con una trama ben congegnata, anche se simile a tanti erotici già usciti, è riuscito a coinvolgermi parecchio. Attendo il terzo capitolo per sapere come finirà la storia. L’autrice riesce a far comprendere i vari caratteri e a far immedesimare il lettore nella storia, tanto da capire appieno il perché di alcuni comportamenti presenti ma legati alla vita passata di tutti i personaggi, sia principali che secondari. Se vi piacciono gli erotici con un po’ di BDSM, ve lo consiglio.

Fiamme Sensualità super hot

Recensione a cura di:

Tayla

Editing a cura di:

Babila

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento