Home » Recensione libri » Recensione: “A touch of midnight” di Lara Adrian – Serie: The Midnight Breed (La stirpe di mezzanotte) #0.5

Recensione: “A touch of midnight” di Lara Adrian – Serie: The Midnight Breed (La stirpe di mezzanotte) #0.5

TITOLO: A touch of midnight

SERIE: The Midnight Breed (La stirpe di mezzanotte) #0.5

AUTORE: Lara Adrian

GENERE: Romanzo rosa

EDITORE: Blog Il sentiero delle emozioni

DATA DI PUBBLICAZIONE: 14 Dicembre 2013 

Savannah Dupree, lontana dalla sua città natale in Louisiana, è una matricola che frequenta la Boston University grazie a una borsa di studio. Ma l’eccellenza accademica è solo uno dei doni di questa speciale giovane donna. Possiede qualcosa di ancora più straordinario di una mente veloce e di un’insaziabile curiosità per l’apprendimento. Con un semplice tocco, Savannah può vedere il passato di un oggetto: un’abilità che mette in pericolo la sua vita, quando sulla sua strada compare una spada inglese vecchia di secoli con un segreto nascosto nella lama: il crudele omicidio di due gemelli ad opera di un gruppo di creature dotate di zanne, che sembrano uscite dal peggior tipo di incubo.

In tutti i suoi trecento anni di vita come maschio della Stirpe, il guerriero vampiro Gideon non aveva mai immaginato di poter rivedere la lama che anni prima aveva distrutto la vita dei suoi giovani fratelli, in una notte intrisa di sangue e dolore. Da allora, per vendicare la morte dei ragazzi, Gideon ha avuto un’unica missione personale: liberare il mondo dai Ribelli. Ma ora non può fare a meno di chiedersi se la brutale uccisione dei suoi unici parenti non sia stata parte di un piano di più sinistro: un atto perpetrato da un nemico sconosciuto. Un nemico che apparentemente vive nascosto da qualche parte a Boston. C’è un unico modo per dimostrare il sospetto di Gideon, ma significa usare l’innocente Savannah per aiutarlo a scoprire tutta la verità, e distruggere tutto ciò che lei sa di se stessa e del mondo che la circonda. E con il pericolo che si avvicina da ogni direzione, la passione che si accende tra Gideon e Savannah mette a rischio i loro cuori e le loro vite per un amore che potrebbe durare un’eternità…

Bello, bellissimo, fantastico! Lara Adrian non si smentisce e scrive un racconto degno di lode per una delle coppie meno considerate de La stirpe di mezzanotte: Gideon e Savannah. A questo punto vedo già tutti gli amanti della famosa saga a chiedere: “Ma è uscito un nuovo libro?” No! Nessuna casa editrice sta pubblicando i volumi di Lara, ma grazie alle ragazze del “Sentiero delle emozioni” (un gruppo di persone che traduce serie interrotte gratuitamente e senza scopo di lucro) abbiamo potuto leggerlo sui loro canali social.

Il romanzo è un racconto breve, poco più di 100 pagine piene di sentimento e, sì, anche di sesso, anche se meno rispetto ai libri.

Di Gideon abbiamo sempre sentito parlare, è il tecnico informatico dell’ “ordine”, spesso e volentieri coordina le operazioni senza scendere in battaglia, ma non perché sia un codardo, anzi, in realtà è un feroce guerriero! Solo che per lo spavento preso e la conseguente promessa fatta alla sua compagna della stirpe mentre era moribondo ha preso questa decisione.

Tuffiamoci ora nel libro, seguitemi alla scoperta del biondo guerriero e della sua compagna creola.

Gideon è un Gen1, uno della stirpe, uno dei più vecchi vampiri del gruppo, dopo l’uccisione, da parte dei Ribelli, dei suoi fratellini (di cui dopo la morte dei genitori era responsabile) si dedica per secoli a sconfiggere i nemici senza avere sosta, per placare la sua rabbia e il suo dispiacere (Povero! Non avevo mai pensato che avesse sofferto così tanto) per la prematura morte dei suoi cari, ma quando vede alla tv Savannah è subito attratto da lei. Non solo in quanto testimone di un omicidio in cui era stata usata la stessa spada adoperata per uccidere i fratelli, ma anche come donna: una compagna della stirpe; le uniche al mondo in grado di potersi unire ai vampiri e generare figli, tutte con poteri soprannaturali particolari come quello della ragazza. Lei può toccare le cose e vedere cosa è accaduto a quell’oggetto e alle persone vicine a lui.

A pensarci bene più che dono per me sarebbe un incubo, ma se grazie a questo posso avere qualche chance con Gideon chi sono io per dire di no 😅

Per farla breve, se no la recensione diventa più lunga del libro e alquanto spoilerosa, i due dopo alcune vicissitudini non propriamente tranquille con i vampiri rinnegati, si nascondono nel rifugio di Tegan, un altro Gen1, dove sono seppelliti i resti della compagna della stirpe di quest’ultimo e toccando la scatola di legno che li racchiude Savannah percepisce il terribile dolore del vampiro alla sua morte.

Ragazze, se non avete letto il libro di Tegan fatelo perché è forse più bello di quello di Zsadist della Ward!, Gideon e Savannah fanno sesso e per la prima volta abbiamo la spiegazione di cosa sono i tatuaggi, ma soprattutto perché cambiano il colore che hanno i guerrieri sul corpo.

Se avete letto La stirpe di mezzanotte saprete sicuramente come andrà a finire la storia d’amore tra i due ragazzi, se invece ancora non l’avete fatto, be’… leggetela seguendo scrupolosamente l’ordine di lettura partendo da questo che è il volume 0,5.

Che dire di più? Nulla! Se no vi spoilero troppo e, benché io viva di spoiler, ci tengo alla mia vita 😂.

Voglio comunque ringraziare le ragazze che hanno tradotto questo gioiellino e spero vivamente di poter leggere tutti quelli che la Leggereditore (casa editrice malefica!) non ha più fatto tradurre non rispettando così il lettore.

Buona lettura

 

 

Ps si ringraziano Franlu, Vita Firenze e Livia per le card fatte per romanticamentefantasysito

Click to rate this post!
[Total: 3 Average: 5]

Sara

Kureha

Lascia un Commento