Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: A Discovery Of Witches – 2×03-04

Recensione: A Discovery Of Witches – 2×03-04

Prosegue l’appuntamento con A Discovery Of Witches e il doppio commento di Phedre e Dany. Qui la recensione della puntata precedente.

A Discovery Of Witches

Progetto Grafico di Francesca Poggi

Phedre: Rieccoci Dany con due puntate di A Discovery of Witches molto diverse tra loro.

La terza ambientata nel passato, la quarta completamente dedicata agli altri personaggi del presente e devo dire finalmente!

Dany: Sì, è stata una bella sorpresa, dato che nel libro non si parla granché del presente, e molte cose successe le scopriamo nel terzo libro, quindi sono molto contenta di aver conosciuto Phoebe, ma ci arriveremo.

Il terzo episodio inizia nel presente con un omicidio truculento e guarda caso un membro della Congregazione, Domenico, sta indagando. Ma ne sapremo di più con il quarto episodio, ovvio che tutti quelli che hanno letto i libri sappiano perfettamente chi sia stato, ma io non dirò nulla.

Phedre: Ecco brava, niente spoiler. Tornando alla Londra Elisabettiana, Diana riceve un invito dalla Contessa di Pembroke per discutere di alchimia. Tra lambicchi e ampolle Diana le rivela di essere alla ricerca di un tomo antico di alchimia e Mary la indirizza alla casa di John Dee, astrologo della Regina. Fammi capire Dany, ma questo manoscritto è in Boemia? E chi è Edward Kelley?

Dany: Ma non eri tu che non volevi spoiler? Non guardarmi così male, uffa! Edward Kelley era al servizio di John Dee e mentre erano alla corte dell’Imperatore Rodolfo, c’è stato uno scambio di libri, anche se non autorizzato dall’astrologo. Edward, rimasto in Boemia, si è tenuto il manoscritto per ordine del monarca, cercando di studiarlo. Non dirò altro, però un viaggio in Boemia sarà necessario, anche se con tutti questi cambiamenti non ho idea di quando avverrà.

Cambiando discorso, hai notato quanto Matthew sia carino con Jack? Il bambino lo ha ammorbidito parecchio e anche Diana ne sembra molto affezionata. Magari per molte di voi il ragazzino non è così importante invece…

Phedre: Smettila! Meglio che da qui continui io. La parentesi con il bambino è l’unico momento di dolcezza di Matthew che, nonostante sia fascinosissimo in abiti storici, rimane sempre troppo tirato e rigido.

Dany mooolto interessante l’incontro con la Regina… qui viene fuori l’abilità diplomatica di Matthew e mi è piaciuto che la sovrana sia conscia dell’esistenza delle creature. Sembra anche buona la scelta dell’attrice.A Discovery Of Witches- 2x03-Imm.1.jpg

Altrettando affascinante è la faccenda dell’albero e dei nodi, puoi spiegarlo senza dilungarti troppo e senza farti sfuggire avvenimenti futuri?

Dany: Tu credi sia facile da spiegare ma non è affatto vero. Comunque, Diana riesce a vedere i fili della magia e annodandoli crea incantesimi, alcuni sono più facili altri più complessi, alcuni hanno bisogno solo della magia elementare altri di quella suprema. Per il momento Goody Alsop sta cercando di farla esercitare per far rivelare il famiglio della tessitrice, che a questo punto mi chiedo quando vedremo, immagino non prima della sesta o settima puntata. L’albero che Diana invoca è un sorbo, un ponte tra i mondi, un’unione di opposti e immagino si riferisca al tipo di poteri che può domare oppure alla relazione con il vampiro, non posso fare ipotesi più approfondite senza entrare nel merito del terzo volume.A Discovery Of Witches- 2x03-Imm.2.jpg

Phedre: La scena è stata bellissima, di grande resa emotiva, mi sono emozionata tanto!

Finalmente viene messa Diana al centro per una puntata, mi è dispiaciuto che nel momento in cui per lei inizia un percorso interessante debba interromperlo di colpo per partire per la Francia, e il saluto a Jack con le due miniature sapeva tanto di addio. Però ecco spuntare un nuovo personaggio, un vampiro di nome Gallowglass, ti piace Dany? Era come te lo aspettavi?

Dany: Gallowglass è proprio un cesso. No Phedre non guardarmi così, sono giustamente arrabbiata, mi aspettavo tutt’altro, magari un attore più giovane e più figo. Il nuovo personaggio è il “figlio” del fratello di Matthew, morto in Francia da molto, pertanto li accompagnerà fino a un certo punto, ma non metterà piede su suolo francese. Il suo compito era consegnare una lettera con moneta come sigillo da parte di Philippe, il capostipite della famiglia De Clermont, e quando Philippe chiama devi per forza rispondere. Giustamente Matthew è sia eccitato che spaventato dall’incontro, anche perché, nel presente, il padre è morto quindi non sarà una passeggiata emotiva di poco valore, ma non vedo l’ora che accada, spero di non rimanerne troppo delusa.

Phedre: Mi hai fatto una testa tale con sto Philippe che a questo punto non vedo l’ora di incontrarlo anch’io. Il terzo episodio di A Discovery Of Witches termina con un incontro tra Gerberto e Domenico, e non promette nulla di buono.

Il quarto episodio, invece, è tutto basato sul presente. Marcus Whitmore, nuovo Gran Maestro dell’Ordine di San Lazzaro, con l’aiuto della nonna Ysabeau, sta cercando di acquistare delle miniature che raffigurano Diana e Matthew del 1590, le stesse date a Jack.

Dany: I due nel passato stanno lasciando tracce e operano qualche cambiamento, pertanto, nel presente, spuntano nuove cose e la famiglia De Clermont cerca di trovare le loro tracce. Al momento Marcus, nel suo nuovo ruolo, sta facendo poco il che mi lascia un po’ basita, comunque con lui ci stanno anche Nathaniel e Sophie, incinta di una bambina speciale. Bellissimo l’incontro con Phoebe.A Discovery Of Witches- 2x04-Imm.3.

Phedre: Si Phoebe mi piace molto, è schietta e molto sveglia, peccato che Marcus svelandole la sua vera identità l’abbia fatta scappare. Intanto gli omicidi continuano e non si sa chi sia l’assassino, Domenico continua a indagare, e le due incisioni vengono rubate prima che Marcus ci metta le mani sopra, strano no?! A Sept Tours le zie di Diana convivono forzatamente con la matriarca dei De Clermont ed Emily sta usando un qualche incantesimo per evocare Rebecca, la madre di Diana, ma Sarah sembra decisamente preoccupata, e lo è anche Gerberto che cerca di indagare avvicinandosi un po’ troppo alla proprietà. Mi preoccupa anche il comportamento di Baldwin.

Dany: Baldwin chiede al nipote di rinunciare ai diritti sui cavalieri, ma Matthew aveva fatto giurare al figlio di non consegnarli mai nelle mani di suo fratello, però il maledetto fa delle insinuazioni e qui scopriamo, grazie a Ysabeau, della Rabbia nel Sangue, una malattia che colpisce i vampiri e non è facile da controllare. La donna, come Marcus, è asintomatica, ma Matthew no, e nemmeno i figli creati da Marcus. Questo è uno dei segreti più importanti della famiglia De Clermont, custodito da Philippe. Se si venisse a sapere sarebbero tutti condannati a morte dalla Congregazione, perché la malattia ti rende preda delle tue emozioni più oscure trasformandoti di fatto in un assassino.

Phedre: L’assassino che si aggira nel presente ha dunque la Rabbia nel Sangue, ma chi è allora?

Dany: Certo che sì, ma non parliamone ancora. Nel libro Marcus scopre tutto ciò molto più avanti, hanno anticipato tanto e non credo mi stia molto bene la cosa. Non ha senso raccontarla adesso. L’episodio, però, sorprendentemente mi è piaciuto e non vedo l’ora di vedere il quinto.

Phedre: Io sono molto più soddisfatta rispetto ai primi due. Le cose si stanno movimentando e l’episodio del presente mi ha molto incuriosito sugli sviluppi futuri.

L’unica cosa che non mi piace è la mancanza di vicinanza tra i due protagonisti che in questa stagione mi sembrano più distanti.

Dany: Vediamo se si avvicinano di più con il quinto episodio!

Alla prossima puntata di A Discovery Of Witches!Vi lasciamo un interessante dietro le quinte qui.

 

 

Click to rate this post!
[Total: 2 Average: 5]

Fulvia Elia

Fulvia Elia

Lascia un Commento