Home » Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip » Il Calendarfilm dell’avvento: Ventitre Dicembre “Last Christmas”

Il Calendarfilm dell’avvento: Ventitre Dicembre “Last Christmas”

 

Regia: Paul Feig

Genere: Commedia, Drammatico

Data: 19/12/2019

Produttori: Paul Feig, Jessie Henderson, David Livingstone, Emma Thompson

Sceneggiatura: Emma Thompson, Bryony Kimmings

Musiche: Theodore Shapiro

Durata: 103 minuti

Distribuito: Universal Pictures

Lingua: Inglese

Paese: Stati Uniti/ Regno Unito

Cast: Emilia Clarke/ Katarina “Kate”, Henry Golding/ Tom, Michelle Yeoh/ capo di Kate, Emma Thompson/ Adelia, Patti LuPone/ Joyce, Lydia Leonard/ Marta, Jade Anouka/Alba

 

 

Last Christmas, il film diretto da Paul Feig, ambientato a Londra durante le feste di Natale, racconta la storia di una giovane donna, Kate (Emilia Clarke), particolarmente goffa, irrimediabilmente sfortunata e con un’esistenza condotta all’insegna di scelte sbagliate e di piccoli vizi, come l’alcol. Il suo vero nome è, in verità, Katerina, ha origini jugoslave e si è trasferita con tutta la sua famiglia in Inghilterra. Ha un sogno nel cassetto sin da quando era bambina: diventare una cantante famosa, ma le avversità della vita non le hanno ancora permesso di far emergere il suo talento. Kate lavora come elfo in un negozio di decorazioni natalizie, gestito da una donna nota come “Santa” (Michelle Yeoh), proprio come Santa Claus, che vede del gran potenziale in lei. È proprio fuori dal posto di lavoro che Kate incontra un giorno Tom (Henry Golding), aitante giovane troppo perfetto per essere vero. Il giovane è in grado di vedere attraverso le numerose barriere di Kate e di tirare fuori la porta migliore di lei. Dal quel momento la vita di Kate prende una svolta improvvisa e la ragazza riesce ad aprirsi così tanto con Tom da raccontargli addirittura cosa le è successo l’anno prima, quando ha rischiato di perdere la vita… (fonte Coming Soon).

 

 

  “Last Christmas, I gave my heart

But the very next day you gave it away

This year, to save me from tears

I’ll give it to someone special…”

 

Dopo aver visto il film Last Christmas, ascolterò la canzone di George Michael in maniera diversa, ne ho inserito l’inizio perché è da queste parole che è nata la storia del film, scritto da Emma Thompson.

Abbiamo la sfavillante Londra piena di luci natalizie, la dolcissima Emilia Clarke e uno dei brani più famosi che ancora oggi ascoltiamo alla radio… la ricetta perfetta per il classico film di Natale direte voi, invece non è così. Non è la classica storia natalizia “zuccherosa”… è una storia dolce che fa sorridere, ma soprattutto riflettere; bella nella sua semplicità, che colpisce il cuore di chi la vede e la ascolta.

Emilia Clarke ha dato un’anima al personaggio di Kate, forse perché entrambe hanno avuto in comune un passato che le ha portate vicino alla morte. Emilia, come ha raccontato, è riuscita a sopravvivere a due aneurismi cerebrali, mentre Kate ha subito un trapianto di cuore che l’ha salvata.

Nonostante ciò, Kate dopo l’intervento non è più la stessa, non si prende cura del suo corpo: mangia schifezze, beve alcolici, non ha una casa, ha relazioni usa e getta con uomini di cui non le importa niente e, non riesce a comunicare con la famiglia e gli amici.

 

 

Tutto cambia quando compare come per magia Tom, un ragazzo dolce che l’aiuterà  a ritrovare sé stessa.

 

 

Tom è un angelo? Uno Spirito del Natale? Lui è soltanto un uomo che ha donato il suo cuore per salvarla e desidera che Kate se ne prenda cura. Per stare bene con gli altri, prima di tutto dobbiamo stare bene con noi stessi.

 

 

Il messaggio del film è chiaro: abbiate cura del vostro cuore.

Emilia Clarke, Emma Thompson e Michelle Yeoh sono divertenti, a volte sopra le righe, ma è impossibile non amarle. Per me il vero cuore del film risiede negli occhi e nel sorriso di Emilia… che ci mostrano all’inizio la paura, lo smarrimento e alla fine la gioia di una donna che è riuscita a ritrovare ciò che aveva perso. Poi con il vestito da elfo è bellissima, mentre corre da una parte all’altra di Londra (lo avrete capito adoro Emilia, ma non ho mai sopportato il suo personaggio in GOT… la versione parrucca platino e, brucio tutti con i miei draghi, non l’ho mai digerita).

 

 

Vi consiglio di vederlo con le persone che amate; è il film giusto per ridere, piangere e credere nel destino.

Con tutto il mio cuore vi auguro Buon Natale.

 

 

Eve

Eve

Lascia un Commento

x

Check Also

Ricordi: Once Upon a Time – Settima stagione

Ciao Fenici, oggi vi parlo di una serie ...