Home » Recensioni: serie TV e Film » Il Calendarfilm dell’avvento: Ventidue Dicembre “Cappuccetto rosso e gli insoliti sospetti”

Il Calendarfilm dell’avvento: Ventidue Dicembre “Cappuccetto rosso e gli insoliti sospetti”

 

Titolo originale: Hoodwinked

USA 2006

Genere: Animazione , Ragazzi , Commedia

Regia: Cory Edwards, Todd Edwards, Tony Leech

Attori: Glenn Close, Anne Hathaway, James Belushi, Patrick Warburton, Anthony Anderson, David Ogden Stiers, Chazz Palminteri

 

 

 

I detective del mondo animale sono alle prese con un caso di violazione di domicilio avvenuto nella casetta della nonna di Cappuccetto Rosso: sono coinvolti una bambina, un lupo e un’ascia.

Fonte: MoviePlayer

 

 

Questo film d’animazione ha ricevuto critiche controverse, ma per me è un piccolo capolavoro di umorismo.

Anche la stessa animazione, su cui si sono accaniti i più, la trovo gradevole: più stile “cartone animato”, che mirata a dare sfoggio di effetti speciali 3d. Sarà che ho gusti un po’ antiquati.

Non è la solita storia di Cappuccetto Rosso, come la conosciamo dalla classica fiaba; qui ci troviamo davanti a un giallo e Rossa (Cappuccetto) risulta tra i sospettati.

Moltissime le citazioni filmografiche e anche le contaminazioni derivanti da altre fiabe. L’ho visto e rivisto ridendo a crepapelle tutte le volte. Ma… non ditelo a nessuno, non ho bambini con cui condividerlo, così ho obbligato mio marito alla visione, che magari in toni meno entusiastici dei miei, l’ha comunque trovato divertente.

L’investigatore Niky Zampa, un ranocchio, interroga tutti i sospettati, Rossa, il Lupo e il taglialegna, per risalire ai loro movimenti. Così abbiamo modo di conoscere i nostri sospetti e le situazioni esilaranti in cui vanno a trovarsi. Rossa, a un certo punto, si imbatte in un caprone canterino e con lui si ritrova a viaggiare su un carrello delle miniere, come se fossero nelle montagne russe.

Non fatevi ingannare da ciò che sapete dalla classica fiaba, qui nessuno è ciò che sembra: il Lupo ha un animo buono, la Nonna una doppia vita e Rossa è tutto fuorché ingenua.

Altro episodio che ogni tanto mi torna in mente e mi fa sorridere, è quando il taglialegna (aspirate attore) narra della sua riconvocazione per poter girare uno spot pubblicitario.

In definitiva, consiglio questo film d’animazione a grandi e piccini, per una serata in allegria; se poi avete già visto Shrek e lo avete trovato divertente, non verrete delusi, perché lo stile è un po’ quello.

Eve

Eve

Lascia un Commento