Home » Recensioni: serie TV e Film » Il Calendarfilm dell’Avvento -Venti Dicembre- “100 Volte Natale”

Il Calendarfilm dell’Avvento -Venti Dicembre- “100 Volte Natale”

Titolo originale: Pete’s Christmas

Paese: Stati Uniti d’America

Anno: 2013

Lingua originale: inglese

Regia: Nisha Ganatra

Sceneggiatura: Peter McKay, Gregg Rossen, Brian Sawyer

Cast: Zachary Gordon, Bailee Madison, Bruce Dern, Peter DaCunha, Molly Parker, Rick Roberts, Wesley Morgan, Marshall Williams, Jacob Kraemer, Victoria Fodor

Un ragazzo rivive a oltranza la stessa sciagurata giornata di Natale.

Ciao, Fenici! Oggi  vi parlo di una commedia che porta leggerezza e freschezza nonostante sia un cliché. La storia parla di Pete, un ragazzo che a causa del suo essere il  fratello “di mezzo”  si sente trascurato e sbeffeggiato da tutti, dalla sua famiglia in particolare. Diciamo che il poverino, tutto sommato, deve sostenere il peso di non essere mai seguito perché definito il meno talentuoso della famiglia. Il giorno di Natale si dovrebbe essere tutti più felici e invece, si trasforma nell’ennesima crisi familiare in cui i genitori si dimenticano di fare il regalo a Pete e viene accusato della maggior parte delle catastrofi. Tutto sembra finire andando a dormire, ma pare quasi uno scherzo del destino che la disastrosa giornata di Natale si ripeta ancora.

Inizialmente Pete non capisce, ma attraverso il nonno e la nuova vicina di casa, comprende che il rivivere a oltranza il 25 Dicembre può essere più di un cercare di “sistemare” le cose. Non viene specificato quante volte viene ripetuto, ma il ragazzo inizia così a capire meglio la sua famiglia, come aiutarla e aiutare se stesso mostrando di non essere un reietto. Ha la possibilità di condividere con i fratelli alcune conversazioni e capisce che, nonostante lui si senta inutile, non è così; al contrario i suoi fratelli percepiscono una pressione che Pete invece non ha.  Insomma, la pellicola sembra una copia simile di Ricomincio da capo, 12 volte Natale, Prima di domani, Edge Of Tomorrow, tanto per citarne alcuni. Pare quasi cadere nel scontato e nella banalità, se non fosse che raggiunge la sufficienza grazie ai momenti comici e sentimentali che, nonostante tutto, rendono la commedia carina da vedere.

Un film che non richiede molte aspettative, quindi per trascorrere una giornata tranquilla in cui la noia sembra prendere il sopravvento, allora pensate: “perché no… guardiamolo!”

Fulvia Elia

Fulvia Elia

Lascia un Commento