Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: New Amsterdam – 3×06

Recensione: New Amsterdam – 3×06

New Amsterdam torna con il sesto episodio dal titolo “Why not yesterday” che stavolta ha fatto arrabbiare Wicked Wolf. Vediamo perché. Qualora lo vogliate, potete consultare qui l’episodio precedente.

newamsterdam3

Progetto grafico di Francesca Poggi

Che nervoso, Fenici! Sono davvero arrabbiata con questo episodio, con gli autori, coi personaggi… con New Amsterdam!

Quindi Max sarebbe razzista? Hellen non è in grado di essere multitask? Dov’è Vijai?

Avevamo intravisto i primi fallimenti del direttore sanitario nello scorso episodio, ma credevo fosse una cosa che finiva lì, non l’inizio di un crollo, e invece questa settimana il disastro.

New Amsterdam - episodio 6

Max scopre che al New Amsterdam, come in tutti gli ospedali del paese, regna il razzismo sistemico. Quello involontario, per intenderci, che c’è ma nessuno vede, tranne chi ne è vittima; l’ospedale ha addirittura una figura professionale dedicata e lui nemmeno lo sapeva!

La sua grande idea è coinvolgere Hellen, che già presa da ben altre questioni, gli risponde assai piccata:

Non vedi l’ironia di chiedere a qualcuno che soffre di razzismo sistemico di aggiustarlo?

Quindi Max la fa ancora più grossa e indice una sorta di riunione segreta in una stanza di servizio per chiedere ai dottori bianchi di rinunciare a parte dello stipendio, per consentire ai medici di colore un salario pari al loro. Giustamente a quel punto le dottoresse chiedono parità anche nel gap salariale tra uomini e donne, e di nuovo le belle intenzioni cadono nel vuoto.

Casey: Sapevo che c’erano riunioni segrete di dottori bianchi…

Non serve a nulla scrivere Black Lives Matter nella hall, o togliere le foto dei fondatori dell’ospedale, sono gesti vuoti, privi di sostanza come lo è l’idea estemporanea di dimettersi, cedendo il ruolo di direttore sanitario a Hellen, una donna di colore. Davvero Max è sempre stato così ingenuo?

Non risolverai questo problema perché, e non posso credere di doverlo dire, il razzismo sistemico non riguarda te. Vuoi risposte? Allora stai fermo, stai zitto e ascolta davvero le persone che dici di voler aiutare. Non è rivoluzionario, non sarà una soluzione rapida. E se non puoi gestirlo, allora non sei affatto un alleato. Sei solo un altro liberale bianco che si è svegliato con un complesso da salvatore.

Oltre a rifiutare il ruolo di direttore sanitario, Hellen decide di dimettersi anche da quello di vice e non posso credere di doverlo scrivere… lascia Cassian, perché il fratello che conosceva appena, quello morto in Iran lo scorso episodio, si è lasciato dietro una figlia adolescente che ovviamente (sarcasmo) deve venire a vivere con la zia a New York. Una ragazza, non una bambina di sei mesi, quindi davvero non capisco per quale motivo Hellen debba rinunciare a una relazione appagante con quel gran bel chirurgo di Cassian, come se questa fosse un ostacolo al rapporto con l’orfana.

New Amsterdam - episodio 6

Sono assolutamente delusa dalla piega presa in questo episodio. Max non è mai stato così ottuso, e per quanto le risposte ricevute gli abbiano aperto gli occhi, resta una storia dalle basi molto deboli: un personaggio diverso sarebbe stato molto più credibile, ma non lui, non è un ingenuo.

È chiaramente un argomento che andava trattato, visto che New Amsterdam non ha mai temuto di affrontare le questioni più spinose, e mi dispiace constatare che proprio sul razzismo sistemico si sia sbagliato tanto, arrivando a ridicolizzare il protagonista della serie.

Altra questione molto spinosa, come accennavo, è la reazione assurda di Hellen che decide di isolarsi per prendersi cura di Meena proprio mentre Cassian le offriva il suo completo appoggio. Avrebbe potuto chiedergli del tempo, anziché ferirlo chiudendo del tutto la relazione di punto in bianco.

Non pensavo di poterlo dire, ma che episodio brutto. Non brutto ai livelli di Station 19, per carità, ma brutto per gli standard di New Amsterdam, di chi cerca storie potenti e reali, questo sì.

 

Click to rate this post!
[Total: 3 Average: 5]

StaffRFS

Lascia un Commento