Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione serie TV: Bridgerton#2

Recensione serie TV: Bridgerton#2

D: Care Fenici, finalmente è uscita la seconda stagione di Bridgerton e, siccome eravamo in due a volerla recensire, evitando una povera e dolce Dany presa a pugni, siamo giunte alla conclusione di farla in due, con qualche sagace commento qua e là. Speriamo vi piaccia, sta di fatto che ci siamo divertite come poppanti ed è questo il bello di fare recensioni doppie. Che dite, cominciamo? Boss fai tu gli onori? (ci tengo alla mia faccia).

B: Esagerata! Comunque sì, sono pronta, che Bridgerton 2 abbia inizio!
La prima stagione l’ho guardata quando tutti ormai decantavano le fattezze (capitemi!) di Simon.
Bella, bellissima stagione, forse fuori dagli schemi del classico Regency, ma molto interessante e non parlo solo per la parte del sesso, ma dell’alchimia tra i due attori, quando si guardano trasmettono amore e mentre ballano tutto è molto intenso.

D: Sì, certo, ne sono sicura magari prima, però, andiamo a raccontare cosa succede, alle chiappe di Simon ci pensiamo dopo.
Riagganciandomi al tuo discorso, questa volta non è più Daphne al centro della scena ma suo fratello, il Visconte Anthony Bridgerton e l’allegra brigata di fratelli e sorelle. Anthony è molto complesso, in effetti il merito che do agli autori sta proprio nell’averci presentato un uomo con un marcato senso del dovere, con traumi mai sopiti del tutto ma chiaro e fermo sulla sua decisione di sposarsi il diamante della stagione, colei scelta dalla stessa regina. Lo scopo non è l’amore, anzi, meno se ne parla meglio è, il fine ultimo è trovare la migliore viscontessa che porti onore al casato. Che ne pensi socia?

B: Oh, finalmente gli autori hanno tirato via la zazzera in testa e i basettoni ai fratelli Bridgerton, e direi che tutti ci abbiano guadagnato!
Puntata uno inizia con un bel lato B di Anthony, bello, ma ragazzo non puoi competere con quello di Simon! No… ma sai no!

D: … Scusa B, ma a parte il sedere di Anthony hai notato altro?

B: Hanno tolto i basettoni, l’ho detto, ma mi ascolti quando parlo?

D: Ehm sì, d’accordo. Parliamo del Diamante? La regina per evitare malignità da parte della Whistledown, sotto consiglio di Lady Danbury, eleva al rango di Diamante la giovane Edwina Sharma, i cui nobili natali non sono ottimi, ma in grazia, bellezza e ingenuità è perfetta. Voi penserete: amore a prima vista con il Visconte? Per lei sì, per lui forse, se non si fosse scontrato con Kate, la sorella zitella di Edwina. Dove se Edwina è grazia e purezza, Kate è spigolosa e altera.

B: Kate mi piace! È una donna fuori dagli schemi, ha deciso di rimanere zitella per proteggere la sua famiglia, la sorella Edwina invece è più scialba, noiosa e si comporta come una bimbetta. Nulla a che vedere con il primo Diamante! Daphne con la sua eleganza e il suo modo di comportarsi continua a essere la mia preferita, non è costruita e si discosta anni luce dalle altre figure femminili della serie, a parte la madre che in questa stagione conosciamo molto meglio e possiamo apprezzare di più.

D: (Sospiro accentuato!) Appunto la madre, nel suo passato è avvenuto un fatto grave, la morte del marito, che ha causato in Anthony un forte trauma decidendo di non volersi mai innamorare perdutamente, il che, dopo aver visto Kate ha ben capito che non poteva far fede al suo ragionamento mentre Edwina è perfetta e più adatta. Così inizia il corteggiamento che vede un ritorno dei vecchi personaggi, tra cui Daphne, Colin, Eloise e Penelope con la sua mamma astuta. In effetti l’entrata in scena del nuovo lord Fetheringhton porta scalpore, ma sarà veramente ricco come dicono? Altro papabile scapolo!

B: Daphne con il bimbo è carinissima, peccato che Simon non si veda mai, ma pare che l’attore non abbia voluto nemmeno partecipare per un cameo. La paura del confronto era troppo alta. Chissà perché da Anthony mi aspettavo tanto, essendo amico del Duca me lo immaginavo meno scopa nel culo come comportamento. Ho capito andando avanti nella storia il perché, ma diamine figliolo, smuoviti un pochino! La scena della caduta nel lago di Anthony tanta roba per gli occhi! Grazieeee mi stavo addormentando sennò!

 

D:… Ok B, mi arrendo, concentriamoci sui pettegolezzi. Vogliamo parlare di chiappe? E chiappe siano! Quelle del Duca erano tanta cosa, quelle di Anthony, meh, mentre quelle di Benedict (personaggio principale della terza stagione), beh, sono simili a quelle di un ottantenne. Contenta ora?! La scena del bagno poi, parliamone, hanno copiato spudoratamente da Orgoglio e Pregiudizio nella versione con Colin Firth nei panni di Mr. Darcy!

B: Qui ti do ragione, però vorrei espormi per Benedict che è tanta cosa, forse il personaggio più simpatico, e poi è un artista e si sa il fascino dell’arte è paradisiaco. Comunque mettiamo da parte le chiappe e concentriamoci sulla storia. Le sorelle Sharma, tra cui lo scialbo Diamante, fanno il loro effetto grazie alla loro cultura indiana che ben si armonizza con la tradizione inglese. Anthony si focalizza su Edwina ma è Kate ad averlo agganciato.

D: Infatti, la passione tra i due trascende il lato fisico, sembra più un’unione di menti, ma entrambi hanno le loro ragioni per allontanarsi, e chi ne fa le spese è la povera Edwina. Ma veniamo alle scenografie e ai fantastici costumi da ballo, perfettamente curati e anche la musica. Non trovi B?

B: Perché nella scena del ballo usano la canzone di Harry Styles – Sign of the Times – perché??????
Ma stanno scherzando, se decidi di mantenere la linea Regency va fatta anche con le canzoni…

D: In effetti da un momento all’altro pensavo tirassero fuori uno smartphone per scambiarsi opinioni musicali. Ma passiamo oltre. Mentre nella prima stagione il sesso la faceva da padrone, qui gli animi si sono calmati rientrando nella sfera Regency. C’è, però, una scena di incontro carnale, tra Anthony e Kate, molto bella e sensuale.

B: All’aperto e sotto gli occhi di tutti! La scena di sesso, alleluja, arriva finalmente. Rispetto alla prima stagione è più casta ma… fermi tutti, perché vi date del voi dopo aver fatto l’amore? Nooooo daiiiiii meglio Daphne e Simon che si chiamavano per nome e si davano del tu a meno che non fossero incazzati tra di loro.

D: Non ci avevo fatto caso, ero più interessata al romanticismo, è la scena successiva dove si rincorrono a cavallo sotto la pioggia ad avermi intrigato, ma senza fare troppi spoiler, passiamo oltre. Parliamo della famiglia Bridgerton. Vado matta per Eloise, mi piace davvero tanto, ok è un po’ ingenua ma la trovo fresca e fuori dagli schemi.

B: Eloise mi sta antipatica! Piccola viziatella convinta di salvare il mondo e cambiarlo, ma non ben centrata nel suo ruolo e poco conoscitrice della realtà sulla condizione delle donne del periodo. Che noia di ragazza supponente e anche viziata! L’ho già detto, lo so, ma davvero è un personaggio noioso. Invece, splendida la scena in cui i fratelli Bridgerton sfidano a cricket le sorelle Sharma. Anche se Edwina… che noia!

D: Com’è che a entrambe è piaciuta questa serie ma riusciamo a vederla agli antipodi?!
Ora veniamo alla vera star della prima stagione che ha fatto un sonoro scivolone nella seconda. Penelope Featheringhton, ossia Lady Whistledown, una ragazza dolce da tappezzeria che rischia seriamente di rovinare la sua intera vita e quella delle persone che le vogliono bene. In Bridgerton 1 c’ero rimasta di sasso nel sapere la sua reale identità, ma qui le cose si fanno rischiose. Fino a che gli scandali le possono fruttare qualche soldo ci sta, ma nel momento in cui rovinano la felicità delle uniche due persone che le vogliono veramente bene allora la situazione prende totalmente un’altra strada e sono profondamente delusa da lei. Sembra quasi che essendo più grassoccia delle altre debba in tutti i modi elevarsi in altro modo. Ma sono tutti ciechi?!

B: Pen mi piace, forse in questa stagione è più matura della prima, il suo amore per Colin la fa soffrire, chissà quando aprirà gli occhi il giovane Bridgerton? Cioè, ora ha due fette di prosciutto al posto dei bulbi oculari, non capisce nulla dell’universo femminile così preso dalla sua cotta per la cugina di Pen e il diventare “uomo”.

D: Preferivi cercasse di diventare donna?! Colin è veramente tremendo in questa stagione, è vero che sta attuando una transizione ma così è troppo. La fissa per Marina non gli è passata, speravo che in questi episodi si passasse oltre!

Direi che questa seconda stagione tutto sommato mi ha abbastanza convinto, meglio della prima per analisi dei personaggi ma manca il fattore chimico romantico, ossia il sesso nudo e crudo, la passione e l’eros. Il resto c’è quindi per me sono 4 stelle. Per te?

B: Tirando le somme e tornado seria, promuovo sicuramente la serie con un bel 4 anche se come ho detto è molto inferiore alla precedente.
Devo assolutamente dire che spero che Eloise nella prossima stagione sia meno antipatica perché proprio stona con tutto il contesto… va bene l’emancipazione delle donne, ma si può trattare l’argomento usando un personaggio meno infantile e viziato.

Buona Visione!

Da

 

Click to rate this post!
[Total: 8 Average: 4.5]

ladykira

Babyladykira Admin founder RFS

Lascia un Commento