Home » CITAZIONI: dentro i libri, i telefim e i film. Le frasi più belle » Dentro il libro, le frasi più belle: Jane Austen

Dentro il libro, le frasi più belle: Jane Austen

Orgoglio e Pregiudizio

orgulho e pregiudizio


“Chi non cambia mai la propria opinione ha il dovere assoluto di essere sicuro di aver giudicato bene sim da principio”


“Si struggeva dal desiderio di sapere cosa si agitasse in quel momento nell’animo di lui, in che modo egli pensasse a lei e se, ad onta di tutto, gli fosse ancora cara. Forse era stato gentile perché si sentiva a suo agio, eppure c’era stato quel non so che nella sua voce che non somigliava a un senso di agio. Non avrebbe saputo dire se, vedendola, egli avesse provato più gioia o più dolore, ma quel ch’era certo era che non l’aveva veduta con animo indifferente”


“Se ne sentiva attratto più di quanto gli facesse piacere”


“Una leggera preferenza è cosa abbastanza naturale, ma sono ben poche quelle fra noi così audaci da essere veramente innamorate senza esserne incoraggiate”


“Sono troppo ignare del mondo, e non possono ancora accettare l’umiliante verità che i bei giovani devono avere qualche cosa di cui vivere, come i brutti”


“L’immaginazione di una donna è molto veloce; salta dall’ammirazione all’amore e dall’amore al matrimonio in un momento”

“Sono poche le persone a cui io voglio veramente bene e ancor meno sono quelle di cui io nutro una buona opinione. Più conosco il mondo e meno ne sono entusiasta: ogni giorno che passa mi conferma nel mio giudizio sull’instabilità dei caratteri e sullo scarso affidamento che va fatto su ciò che può apparire merito o ingegno”

Emma

emma

 

Nessun incanto è pari alla tenerezza del cuore”


“Che io sia affascinante non basta per indurmi al matrimonio; bisogna che, a mia volta, trovi affascinanti altre persone… o almeno una”


“La vanità, quando agisce su una mente priva di forza, produce danni di ogni genere”

“Una metà del mondo non riesce a capire i piaceri dell’altra”

“È molto meglio scegliere che essere scelti, ispirare riconoscenza che sentirla”


Persuasione 

persuasione


“Certamente non vi dimentichiamo così in fretta come voi dimenticate noi. Forse è il nostro destino più che un nostro merito. Non abbiamo altra scelta. Trascorriamo il tempo relegate in casa, quietamente, a tormentarci per i nostri sentimenti”


“Mai un prorompere di sentimenti, mai un’accorata indignazione o una gioia sincera, per il male ed il bene degli altri. Questo, per Anne, era decisamente un difetto. Non avrebbe mai superato le sue prime impressioni. Ella stimava più di ogni altro un carattere franco, generoso e vivace. L’entusiasmo e la generosità l’affascinavano sempre. Ella sentiva di potersi fidare di coloro che, a volte, assumono atteggiamenti o dicono cose incaute o precipitose, a maggior ragione e molto di più che non di coloro che sono sempre padroni di sé e che non si lasciano mai sfuggire una parola di troppo”


“E, per quanto non avesse alcuna ragione di supporre che i suoi occhi si posassero su di lei mentre parlava, Anne sentì che era assolutamente impossibile, conoscendolo come lo conosceva lei, immaginare che anche lui non ricordasse”

“Uno non ama meno un luogo solo per averci sofferto, a meno che non sia stata tutta sofferenza, nient’altro che sofferenza”.

“Un carattere pronto ad accettare le opinioni altrui possa a volte favorire la felicità quanto un temperamento risoluto”.

“Il difetto peggiore di un carattere troppo indeciso e troppo disposto a cedere è che rifiuta qualsiasi influenza costante, nessuna impressione è mai duratura e chiunque può fargli mutar parere. Chi vuole la felicità impari ad avere opinioni salde”.

Ragione e Sentimento    

ragione e sentimento

“Una sofferenza come la mia non ha orgoglio.
Cosa mi importa se si saprà che sono disperata?
Tutto il mondo può avere il trionfo di vedermi in questo stato. Quelli che non sanno cosa sia soffrire possono essere orgogliosi e indipendenti. Possono resistere agli oltraggi, o ricambiare le provocazioni. Io non posso farlo. Io devo soffrire, mi devo disperare, e che tutti quelli che vogliono godere di questo siano i benvenuti”

È sorprendente, quando ci ripenso ora e ripenso a quello che lei era, che il mio cuore fosse tanto insensibile”


L’abbazia di Northanger      

abbazia


“Dal fondo del cuore lei si vergognava della propria ignoranza. Una vergogna sbagliata: quando si desidera di essere amati, si dovrebbe mostrarsi sempre ignoranti. Mostrarsi bene informati mostra una incapacità di tener conto della vanità degli altri: il che una persona sensibile dovrebbe sempre cercare di evitare. Specialmente una donna, se ha la sfortuna di sapere qualcosa, dovrebbe sempre fare in modo di nasconderlo meglio che può”


“L’ amicizia è senza alcun dubbio il miglior balsamo per le pene di un amore deluso”

Jane Austen è stata una scrittrice britannica, figura di spicco della narrativa preromantica nonché tra le autrici del panorama letterario inglese più famose e conosciute al mondo.

Fonte:Frasi&Aforismi; PensieriParole;Treccani.it

FrancineSenna

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS

Lascia un Commento