Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Una serata al cinema: “Outlaw king – il Re fuorilegge”

Una serata al cinema: “Outlaw king – il Re fuorilegge”

Regia: David Mackenzie

Attori: Chris Pine, Aaron Taylor-Johnson, Florence Pugh, Callan Mulvey, Steven Cree

Titolo originale: Outlaw King

Genere: Azione

Durata: 117 minuti

Paese: Gran Bretagna – USA

Anno: 2018

Distribuito da: Netflix

 

Nella Scozia medievale, il nobile Roberto I di Scozia viene dichiarato fuorilegge da Edoardo I d’Inghilterra. Inizia una feroce battaglia per riconquistare il controllo della Scozia, per salvare la sua famiglia e la sua gente dall’occupazione inglese.

 

Scozia 1297, la nazione è in rivolta contro la corona inglese; alla guida dei rivoltosi c’è William Wallace, cavaliere scozzese immortalato nel film Braveheart.

Le speranze di indipendenza scozzese si spengono dopo la sconfitta scozzese di Falkirk, nel 1304 e la successiva cattura di Wallace avvenuta l’anno successivo.

Proprio dall’esecuzione di Wallace prende avvio il nuovo film targato Netflix: Outlaw king.

Dopo la cocente sconfitta di Falkirk, la Scozia è alla completa mercé di Edoardo I (per celebrare la vittoria si farà chiamare “Malleus Scotorum”, martello degli scozzesi) che impone una pace molto pesante: tasse, reclute e nobili inglesi nei castelli chiave scozzesi. Tra i nobili convocati per rendergli omaggio e sottomettersi alla sua autorità c’è Robert Bruce, erede dei Bruce e pretendente al trono di Scozia.

Il film segue, in maniera romanzata, la vita di Robert Bruce dall’incoronazione a re di Scozia fino alla vittoria di Loudon Hill, momento in cui riuscirà imporre il suo dominio e a scacciare gli inglesi.

Peccato che Bruce, interpretato da Chris Pine, non sia all’altezza della storia. Pine non riesce a comunicare nulla e passa dal campo di battaglia alla storia d’amore sempre con la stessa dolente espressione: più che un re ha sempre l’aspetto di un randagio sotto la pioggia. Risolleva la storia la coprotagonista Elisabeth de Burgh e moglie di Bruce, interpretata da Florence Pugh, eroina della classica storia d’amore travagliata, compresi rapimento e prigionia, ma che grazie a una buona recitazione non diventa mai banale e melensa.

Questa storia d’amore è uno dei punti di forza del film. Elisabeth viene data in sposa a Robert per intervento di Edoardo nel tentativo di vincolare Bruce alla nobiltà inglese, ma nel matrimonio politico i due troveranno terreno d’incontro comune e nascerà la passione. Passione che, inesorabile, li porterà a innamorarsi e a far scegliere a Elisabeth la prigionia piuttosto che il divorzio: la sua ultima scena del film la vede ingabbiata e sospesa fuori dalle mura del castello inglese di famiglia.

Altro punto debole del film sono gli antagonisti che soffrono di una caratterizzazione troppo spinta e spesso sembrano cattivi da cartone animato: i due Edoardo sono estremi nella loro crudeltà e nel desiderio di soffocare nel sangue la rivolta di Bruce.

Questa polarizzazione così spinta non risparmia neppure gli scozzesi, che sono litigiosi come una riunione di condominio (a onor del vero furono questi dissapori uno dei motivi del fallimento di Wallace), facendo risaltare ancora di più la piatta interpretazione di Pine.

Outlaw king è comunque un film piacevole, a tratti lento ma nell’insieme godibile. È cronologicamente il seguito Braveheart anche se con questo condivide solo la scarsa accuratezza storica. Per gli appassionati di storia il film si conclude con l’ascesa di Robert Bruce sancita dalla battaglia di Loudon Hill, mentre la battaglia più significativa, Bannockburn, si svolge sette anni dopo la storia di Outlaw king, chissà che non la vedremo in un possibile seguito?

 

 

 

 

baby.ladykira

baby.ladykira
Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Fear and Loathing on the Planet of Kitson

Recensione Serie Tv: Recensione Serie TV: Agents of Shield 6×08 “Rotta di collisione (1° parte)” – 6×09 “Rotta di collisione (2° parte)”

Salve, Fenici! Eccomi qua! Le avventure degli agenti ...