Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Una serata al cinema: “Instant family”

Una serata al cinema: “Instant family”

Genere: Commedia

Anno: 2019

Regia: Sean Anders

Cast: Mark Wahlberg – Rose Byrne – Isabela Moner – Gustavo Quiroz – Octavia Spencer Tig Notaro – Margo Martindale

Produttore: Sean Anders – Stephen Levinson – John Morris – Mark Wahlberg

 

Chi, come me, è andato al cinema lo scorso fine settimana?
Nonostante la mia indecisione su due film usciti il 21 marzo, la scelta è ricaduta su Instant Family!

Il film, tratto da una storia vera, racconta la storia di Pete ed Ellie, la cui vita sembra essere perfetta. Infatti dopo molto duro lavoro, hanno avviato la loro impresa e nonostante tutto sono una coppia affiatata che continua ad amarsi tantissimo.

A causa dei loro impegni, non hanno mai trovato il momento giusto per mettere su famiglia; così dopo averci pensato, si accorgono che, forse, hanno aspettato troppo e che sia ormai tardi per farlo. Fino a quando una battuta di Pete non ribalta la situazione e prende vita il desiderio di adottare un bambino.

Superati i primi tentennamenti, decidono di iscriversi a diversi corsi e avviare le procedure di adozione.

Alla festa di fine corso, conoscono un’adolescente e ne rimangono molto colpiti.  Quando però chiedono di adottarla, vengono informati che con lei dovranno accogliere anche i due fratelli minori, in modo da non separarli. La ragazza e i suoi due fratellini sono stati affidati ai servizi sociali perché la mamma naturale si trova in carcere.

Inizialmente euforici di questa nuova esperienza, Pete ed Ellie si rendono conto di non essere all’altezza della situazione, ma durante una cena in famiglia, decidono di aver fatto la scelta giusta e che insieme ce la faranno.

Così i tre ragazzi Lizzy, Juan e Lita si trasferiscono da loro.

All’inizio saranno molto impacciati e, per noi telespettatori, sarà divertente vedere come se la caveranno in diverse situazioni, ma soprattutto quanto sarà difficile cambiare la propria vita e adattarla alle nuove esigenze.

Chi patisce di più la separazione dalla madre naturale è senza dubbio Lizzy, la maggiore dei tre, che cerca in tutti i modi di non affezionarsi alla nuova famiglia.

Proprio quando le cose sembrano andar meglio, entra in scena la madre dei ragazzi, che uscita di prigione, rivuole i propri figli. Solo Lizzy sarà contenta della notizia, ma alla fine dovrà ricredersi e accettare che il suo posto e quello dei suoi fratelli non è con la madre.

Anche se Pete ed Ellie non sono i genitori naturali,  si sono presi cura di loro e hanno aperto i loro cuori, amandoli finalmente per quello che sono.

Spesso le migliori intenzioni non  bastano, ma servono anche dedizione e pazienza. Entrare subito in sintonia non è facile, soprattutto se i ragazzini hanno subito, oltre alla separazione dalla famiglia naturale, dei maltrattamenti. Alla fine speri per tutti loro in un happy ending.

Consiglio questo film, perché affronta con naturalezza e spensieratezza questioni importanti, che spesso riflettono uno spaccato di vita reale, fatto di disagi e sofferenza.

 

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy
x

Check Also

Recensione Serie Tv: Council of dads – 1×01 – “Pilot”

Ciao a tutti, amanti delle serie TV! E’ ...