Tra mito e realtà : Tutankahamon

Nel luglio 2015, in America, è stata trasmessa  via cavo dal canale Spike TV,  la mini serie TV diretta da David Von Ancken di tre episodi da 90 minuti l’uno, dedicata a Tutankhamon . Tra gli interpreti spicca, nel ruolo di Ay,  il tut1bravissimo Ben Kingley,  mentre il ruolo del giovane faraone è stato affidato ad Avan Jogia, già visto nella serie TV “Twisted”. Da amante dell’Egitto ,di Akhenaton,  e soprattutto del giovane faraone, non potevo proprio non vedere questa serie. Come mi aspettavo, questa bellissima serie si distacca dai fatti realmente accaduti, facendoci conoscere ed immaginare un giovane sovrano dal fisico perfetto tut(sappiamo che nella realtà Tut aveva un piede deforme e per spostarsi da una parte all’altra del regno usava un bastone: difetti dovuti ad una malattia genetica dato che i genitori erano fratello e sorella).Nel telefilm conosciamo un giovane Tut alle prese con un padre che lo vuole fare crescere obbligandolo ad uccidere un suo coetaneo  e facendo sposare la sua sorellastra, (figlia della regina Nefertari e Akhenaton) per mantenere il sangue puro dei sovrani (una volta i matrimoni tra consanguinei erano normali).  Diventato adulto,  il giovane faraone sente il bisogno di mischiarsi al suo popolo,  e si avventura sotto mentite spoglie nella città: è qui che tut 3conosce il valoroso Lagus, che diventerà con il tempo il suo fidato consigliere ed amico.  Nel suo pellegrinare in città come un normale cittadino, comprendere cosa pensano di lui i suoi sudditi, ed inizia a pensare di doversi “liberare” dell’influenza di Ay, del sommo sacerdote e del Generale  Horemheb, persone che lo hanno per anni tenuto in pugno decidendo le sorti del paese. Durante una battaglia, Tut viene ferito  gravemente e lasciato morire da un suo fedele amico (nonché amore segreto di sua moglie) e dal Generale Horemheb. Sarà la dolcissima Suhad, ignara della sua identità e dalle origini Mitanni, a salvarlo anche se lo pensa solo un semplice soldato.Vivendo assieme tra i due ragazzi scocca la scintilla del vero amore, e il giovane faraone decide di dirle chi è, e di portarla a corte facendola "TUT" Day 24 Photo: Jan Thijs 2014diventare una seconda moglie. Intanto a corte,  ormai sicuri di essersi liberati di questo scomodo sovrano che pensa al popolo e non al bene dei ricchi , tutti i consiglieri cercano di prendere a mano le sorti  del regno dell’Egitto sposando la vedova, ma il  ritorno in patria di Tut,  proprio al momento dell’incoronazione di uno di questi, fa capire a tutti che non sono riusciti a liberarsi dello scomodo fardello, perciò riprenderanno a tessere le loro malefiche trame (con impensabili colpi di scena) fino alla fine della vita del sovrano. La serie è veramente ben costruita, con effetti speciali notevoli, e segue le orme delle ormai famose serie TV tipo GOT  con sanguinose battaglie, morte inaspettati e scene di sesso e violenza. Gli attori sono stati tutti in più sequenze . Sicuramente un ottimo prodotto per chi, come me, ama questo genere di serie Tv e il periodo dell’Egitto antico.

Alcune scene della serie tv e una piccola intervista a Avan Jogia

Ora proviamo anche a parlare di quello che è Tutankamon nella storia. Le indagini sulla sua morte sono tante e portano a svariate ipotesi: la più recente, datata 2014, è basata sullo studio del DNA ( che appunto comprova il fatto che fosse il frutto di incesto) e da un’autopsia virtuale composta da oltre 2000 scansioni. Per un tempohoward-carter-5ricostruzione-facciale-tutankhamon lunghissimo si è pensato che il Faraone morì cadendo dal calesse per via della rottura delle ossa, ma  il team di esperti  che ha condotto le analisi ritiene che Tutankhamon morì a causa di una malattia ereditaria, e che le sue ossa si sarebbero rotte dopo la sua sepoltura. Di certo, secondo gli studiosi, il suo problema al piede avrebbe reso impossibile le corse sui carri. La prova della sua difficoltà di deambulazione è sostenutatebe-valle-dei-re-2 anche dal ritrovamento di 130 bastoni all’interno della sua tomba. La fama del sovrano comunque è legata alla scoperta da parte di Carter della sua tomba mai depredata grazie all’inondazione della Valle dei Re pochi mesi dopo la sua sepoltura nascondendola per 3000 anni.

 

Articolo recensione a cura di LadyKira

Editing Bettina

Clicca G+ - aiuta a far crescere il sito

 

 

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

legacies 2

Recensione serie TV: Legacies -2×04- “Since When Do You Speak Japanese?”

Bentornate, mie Fenici! Le azioni compiute da Josie ...