Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Rewind, un tuffo nel passato!: Moonlight

Rewind, un tuffo nel passato!: Moonlight

Oggi vi parlerò di una serie che ha avuto poca fortuna ma che era davvero bella!

Moonlight è una serie americana del 2007, di genere horror, azione e fantasy. Composta da una sola stagione di 16 episodi, anche se in partenza erano state commissionale sei stagioni.

Fu cancellata a causa del calo di audience. A mio avviso, mai cosa fu più sbagliata!

È la storia del vampiro Mick St.John, detective di Los Angeles, diventato vampiro contro la sua volontà, fautrice del cambiamento, la sua ex moglie, Coraline.

Mick accetta riluttante la sua nuova condizione e mette a disposizione del genere umano le sue capacità e doti fuori dal comune, diventando un investigatore privato.

Nel 1985, aveva salvato una bambina di nome Beth che ora ha 22 anni ed è una reporter di un giornale online. La incontrerà di nuovo alla “luce del sole” grazie a un caso che entrambi stanno seguendo.

Il telefilm di Moonlight, erroneamente, è stato associato ad Angel. Nulla di più sbagliato. La comunità dei vampiri è perfettamente integrata a quella umana e può camminare alla luce del sole.

Personaggi

Mick St.John (Alex O’Loughlin)

È un investigatore privato, vampiro da più di 50 anni. Trasformato dalla moglie Coraline durante la notte di nozze nel 1985 senza alcuna possibilità di scelta.

È misterioso, affascinante e dannato.

Dopo trentanni passati in solitudine, nel 1985 salva Beth da un rapimento, guarda un po’ proprio da Coraline. Dopo quell’episodio continuerà a vegliare sulla ragazza senza farsi notare.

Beth Turner (Sophia Myles)

Giovane donna, reporter di internet, pronta a tutto per uno scoop. Acuta, intelligente, complicata.

Ricorderà il suo passato e si troverà catapultata in un mondo che credeva leggendario ma che si rivela essere vero, una volta incontrato Mick, ci metterà poco a scoprire che è stato lui a salvarla, non solo quella volta, ma per tutta la sua vita.

Josef Kostan (Jason Dohring)

Vampiro amico di Mick, vecchio di molti secoli, egli stesso in una puntata ammette che aveva 4 anni nel 1603. È anche il suo mentore e in seguito il suo Sire quando lo ritrasforma. Ha conosciuto Coraline 100 anni prima di Mick e non capisce perché il suo amico aiuti gli umani.

Coraline DuVal (Shannyn Sossamon)

Ex moglie di Mick. Nobildonna francese del XVIII secolo, ha 300 anni ed è egoista e piena di sé. Impone la maledizione del vampirismo a Mick credendo che in questo modo lui sarebbe stato suo per sempre. Creduta morta.

Vampiri

In questa versione, il vampirismo è diverso da tutte quelle finora conosciute, sia filmiche che telefilmiche.

Un umano diventa vampiro bevendo il sangue del suo Sire che lo porta ad una quasi morte per poi berne il suo. Il Sire diventa mentore e lo aiuta nelle prime fasi della sua nuova vita.

La luce del giorno non li uccide, ma li indebolisce sempre di più. Dormono in congelatori e se solo in casi estremi, in vasche piene di ghiaccio. L’argento per loro è tossico, in dosi elevate mortale.

Aglio, acqua sante e crocefissi sono inutili.

Un vampiro ha le pulsazioni, non ha la pelle fredda (solo quando ha fame) e non diventa pipistrello.

Deve bere sangue umano per sopravvivere, può essere ucciso per decapitazione o arso vivo. Non mangia cibo umano perché non lo digerisce e perché ha per loro sapore di cartone. Un paletto nel cuore li rende inermi, ma non li polverizza.

Hanno sensi molto sviluppati, udito e olfatto in primis. Forza e velocità sovraumane, guariscono in fretta dalle ferite, quando si nutrono da un umano, durante gli scontri tra vampiri cambiano, le loro iridi diventano celesti, pelle pallida, canini superiori prominenti, unghie affilate e taglienti e voce profonda.

Considerazioni.

Questo telefilm è arrivato in Italia nel 2008.

Davvero un grandissimo peccato che abbiano fatto solo una stagione perché meritava davvero. Anche per il solo fatto di sentire Mick con la voce di Luca Ward!

Credo di essere una delle poche che ha amato questa serie, ma si sa, ho un debole per i telefilm che vengono cancellati dopo la prima stagione, ma come si dice … meglio poche ma buone.

Cosa posso dire…

Il personaggio di Mick è stato caratterizzato alla perfezione, ben costruito a mio avviso e se avranno fatto più stagioni, avremo visto più sfaccettature della sua personalità. Aveva un enorme potenziale, così come la storia d’amore tra lui e Beth.

Ora, se invece di ridursi a 16 puntate, cercando di rincorrere la chiusura delle varie trame aperte, avessero continuato…

Ricordo perfettamente come finiva l’ultima puntata, con Mick che va da Beth e si confessano l’un l’altro cosa provano, lei chiude la porta mentre bacia il bel vampiro e… Dio quanto odio tutto questo!! Praticamente una bella presa in giro. Noi dovevamo immaginare il finale e come sarebbe andato avanti.

Jason Dohring nel ruolo di Josef, ahhh, Josef. Altro personaggio ben costruito, ecco di lui avrei voluto saperne di più, dato che aveva vissuto per più di 300 anni.

Scena emblematica, quando Mick non è più vampiro perché aveva preso la “cura”, tornato quindi umano, non riesce a salvare Beth dai vampiri, sarà Josef a farlo rinsavire ritrasformandolo, ho amato quella scena in toto.

Da vedere assolutamente per le ambientazioni, una Los Angeles cupa di notte e solare di giorno e … per quel bel pezzo di figliolo che è Alex O’Loughlin.

Recuperatelo.

Alla prossima

Un saluto dalla vostra Mal

DarkSide

DarkSide
x

Check Also

La donna bionica

Rewind, un tuffo nel passato!: L’uomo da sei milioni di dollari e La donna bionica

Bentornati, amici! Oggi voglio parlarvi di due serie ...