Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Rewind, un tuffo nel passato!: Magnum P.I.

Rewind, un tuffo nel passato!: Magnum P.I.

Magnum PIBen trovate, Fenici!

 

Oggi voglio parlarvi di un’altra serie americana degli anni ’80, andata in onda precisamente dal 1980 al 1988, e creata da Donald P. Bellisario e Glen A. Larson, per otto stagioni e centosessantadue episodi. Ma di chi sto parlando??

Dell’investigatore privato con la Ferrari testa rossa e i baffi più famosi: Thomas Magnum!

Andata in onda sulla CBS, in Italia arrivò nel il 1982 e venne trasmessa fino al 1990 su Canale 5.Thomas Sullivan Magnum IV, conosciuto solo come Magnum, è un ufficiale della Marina, decorato nella guerra del Vietnam, e impiegato prima nei Navy Seal e poi nei Servizi Segreti. Questa ultima esperienza gli tornerà poi molto utile nel suo lavoro di investigatore.

 

Ambientato alle Hawaii, sull’isola di Oahu, Magnum vive nella lussuosa dependance della villa dello scrittore Robin Masters. Oltre a lui abbiamo il solerte maggiordomo e factotum inglese, nonché ex sergente maggiore della British Army, Jonathan Quayle Higgins III, e i suoi aiutanti quadrupedi, i “ragazzi” come li chiama lui: due dobermann altamente addestrati, Zeus e Apollo.

Magnum lavora quando vuole, usa sempre la Ferrari 308 GTS e vive in un “paradiso terrestre”, come spesso lui lo definisce. Quindi, perché andare sempre di corsa, quando puoi fare tutto in maniera lenta e tranquilla?

Con Higgins ha uno strano rapporto d’amore e odio, ma che ricorda anche quello tra padre e figlio, con Higgins che lo rimprovera spesso, dando luogo a siparietti comici che sottolineano la grande sintonia che c’è tra i due.

Robin Masters, invece, non si sa chi sia: per tutta la serie non si vede mai.

Cast.

Tom Selleck: Thomas Sullivan Magnum IV;

John Hillerman: J.Q. Higgins III;

Roger E. Mosley: Theodore “TC” Calvin;

Larry Manetti: Rick Orville Wright;

Kwan Hi Lin: tenente Tanaka;

Gillian Debb: Agatha Chumley;

Lance LeGault: Colonnello “Buck” Greene;

Kathleen Lloyd: Carol Baldwin;

Jeff Mackay: Tenente “Mac” MacReynolds;

Joe Santos: Tenete Nolan Page;

Elisha Cook Jr: Francis “Rampino” Hofstetler.

Curiosità.

Chi non ricorda la mitica sigla del telefilm? Si tratta della “Magnum P. I. theme”, rimasta nella mente di chiunque abbia visto il telefilm. Direi che, forse, la forza e il successo delle serie Tv degli anni ’80 fossero proprio i temi musicali che li accompagnavano.

Altra caratteristica propria di Magnum P.I., poi, era la narrazione soggettiva del protagonista in stile hard boiled, ovvero la rappresentazione realistica dei fatti.

Infine, tra le curiosità, come non parlare dell’altra vera protagonista, l’italianissima Ferrari?

Crossover.

Da segnalare quelli con Simon & Simon e con La signora in giallo.

C’è stato, inoltre, un reboot andato in onda nel 2018 e che è ancora in produzione.

Considerazioni.

Altra serie sicuramente da vedere se vi piace il genere “investigativo” con un paesaggio mozzafiato, le Hawaii, e un personaggio iconico come quello di Magnum.

Questa serie fece la fortuna di Selleck, che in precedenza aveva rifiutato il ruolo di Indiana Jones nel primo film della serie sull’archeologo e che venne assegnato, poi, ad Harrison Ford.

La storia in sé non era malvagia e Tom Selleck per l’epoca era un sex symbol.

Senz’altro da rivedere, o da recuperare se non l’avete mai vista.

Alla prossima.

Un saluto dalla vostra Mal.

Fulvia Elia

Avatar

Lascia un Commento

x

Check Also

Call the Midwife 9

Recensione serie TV: “Call the Midwife” -9×01-

  Sinossi: Madre Mildred e Trixie aiutano una ...