Home / Recensione libri / Recensione:Ti farò mia di Emma Quinn

Recensione:Ti farò mia di Emma Quinn

Titolo: Ti farò mia
Genere: romance contemporaneo2019
Autore: Emma Quinn
Formato: solo digitale

Lei è mia. Mia e ho intenzione di fare in modo che lo capisca.

«Cosa devo fare con te, Laurie?»
Lui fece un passo avanti, mi cinse la vita con un braccio e mi strinse a sé. Il mio corpo se ne infischiò del fatto che fosse un’idea terribile e premette contro il suo.
«Forza,» ridacchiò. «Solleva le braccia, altrimenti diventa imbarazzante.»
Gli misi le braccia attorno al collo, annusando il suo profumo a pieni polmoni. Sapeva deliziosamente di maschio e mi ci volle tutta la forza che avevo per non allungarmi e leccarlo.
Leccarlo? Pensai seccata. Che diavolo ho di sbagliato? Sono diventata un animale?


Laurie Mason, una giovane donna d’affari impiegata in una startup della Silicon Valley è quella che si definirebbe schiava del lavoro. Non ha tempo per feste e amicizie, ancor meno per gli uomini.
Inviata dall’altra parte dell’oceano per cercare di ottenere degli investimenti, è determinata ad avere successo.
Ma conosce Ben.

Il miliardario sexy e arrogante sembra trovare divertente umiliarla davanti a un gruppo di investitori. E cosa ben peggiore, pare convinto che Laurie cadrà ai suoi piedi, ma lei non è una facile conquista e lo rifiuta non una volta, ma ben due nello stesso giorno…

Per Ben, abituato ad avere uno stuolo di cercatrici d’oro ai suoi piedi, Laurie è tutto ciò che desidera: sveglia, determinata. Inaccessibile.

Troverà il modo per farla sua. A ogni costo.
Anche se questo prevedesse trasferirsi in America e comprare la sua compagnia per diventarne il capo.

Ma quando la coinquilina di Laurie, Sara – donna superficiale e ambiziosa – si intrufola nella vita di lui, le cose si complicano. Lei vuole a tutti i costi infilarsi nel letto del miliardario.
Anche se per farlo, dovrà distruggere l’amica…

Riuscirà Laurie ad abbassare le sue difese, ascoltando il proprio cuore? Capirà che è degna dell’attenzione che lui le sta dando?

E Ben sarà in grado di aprire la porta del cuore di lei o soccomberà al fascino calcolatore di Sara?

Care fenici, vi presento Laurie Maison! Una donna in carriera fresca di college che è alle prese con il suo primo volo intercontinentale per Londra e un incarico lavorativo prestigioso.
La compagnia statunitense per cui lavora cerca nuovi investitori e Laurie, che ha solo ventitré anni ed è motivata professionalmente, è la persona giusta per rappresentarla.
Peccato che la conferenza diventi un vero disastro per colpa di un tizio che non fa altro che provocarla.
Chi sarà mai?
Certo non è niente male, occhi e capelli scuri, muscoloso ma sembra che ce l’abbia proprio con lei.
Ma Ben Jay al contrario di quel che crede Laurie è rimasto letteralmente folgorato da lei e il suo atteggiamento è un modo per attirare la sua attenzione.
Così si inventa di tutto per scalfire la corazza della brava ragazza americana, arrivando addirittura a comprare la società per cui lavora.
E quando se lo ritrova a capo dell’azienda che potrà mai fare la rossa dal caratterino tutto pepe? Riuscirà Ben a conquistare Laurie?
Ne vedremo delle belle!
Questo romanzo contemporaneo è carino, scorrevole e con un linguaggio semplice.
Anche se con una trama interessante, quindi con del potenziale notevole, l’ho trovato un po’ troppo precipitoso nel susseguirsi degli eventi e con una prevalenza di dialoghi.
Le scene di sesso sono naturali senza essere volgari e mai fuori posto.
I nostri protagonisti sono due giovani caratterialmente sobri e senza grandi problematiche esistenziali.
Ben è un uomo d’affari ricco e all’età di trentacinque anni sa cosa vuole, lui vuole Laurie e vuole farsi una famiglia. A differenza di molti romanzi qui i ruoli si invertono, perché è la donna che fugge.
Laurie l’ho trovata sì ribelle e testarda, ma anche svampita per certi versi, come se cascasse dalle nuvole.
Tutto sommato una lettura gradevole.

 

ladykira

ladykira
Admin founder RFS

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: “Il miliardario e la ragazza sveglia” di Annika Martin

Quando mi viene assegnato il compito di trovare ...