Home / Recensione libri / Recensione: Conosciamole meglio J. Frost

Recensione: Conosciamole meglio J. Frost

Dopo avervi parlato della serie Night Prince dedicata a Vlad Tepesh oggi ci dedichiamo alla serie Night Huntress, in italiano la Cacciatrice della notte, la cui protagonista è la rossa Catherine Crawfield. La serie ha avuto la sua conclusione a gennaio 2014 con la pubblicazione di Up from the grave .

reckoning

A New Orleans una coppia di non-morti serial killer sta per trasformare la festa di Carnevale in uno spettacolo horror, a meno che il killer immortale professionista Bones non riesca a fermarli in tempo, dandogli la caccia. Un racconto elettrizzante di Jeaniene Frost nel quale compaiono alcuni personaggi della sua serie Night Huntress, in testa alle classifiche di vendite del New York Times. In origine il racconto era contenuto nell’antologia Unbound.

“Reckoning” è un racconto breve, lungo una sessantina di pagine circa, ambientato a New Orleans nel periodo immediatamente precedente al primo incontro tra Cat e Bones, protagonisti della serie Night Huntress. In teoria sarebbe un prequel, ma in tutta sincerità consiglierei di leggerlo dopo il quarto libro della splendida serie di Ms Frost, “L’odore della notte”. La sensazione nel leggere questa avventura di Bones, senza Cat, è stata un po’ strana… lui è come se fosse un po’ l’ombra di se stesso, del vampiro che abbiamo imparato a conoscere: sensuale, irriverente, sarcastico, un vero “bastardo dentro”. Appunto per questo consiglio di iniziare la serie seguendo la pubblicazione tradizionale e utilizzare questa storia, invece, per scoprire i retroscena che avevano spinto sua Altezza Reale, la regina del Vodoo Marie a bandirlo per cinque anni da New Orleans. Il rischio altrimenti sarebbe di sottovalutare completamente il personaggio di Bones e sarebbe un vero peccato se ci si fermasse alle apparenze. La prima parte del racconto non mi ha colpito molto, anzi mi aveva lasciato un po’ perplessa. Bones riceve l’incarico di eliminare una coppia di ghoul serial killer, che già in passato aveva compiuto crimini terribili, contro gli umani, nel territorio di Marie ed erano sfuggiti alla sua giustizia. Questa volta i due sono tornati, nuovamente in assenza della regina dalla città per dilettarsi a torturare in modo atroce le loro vittime, e Marie per mantenere saldo il potere nelle sue mani, non può permettere che l’affronto rimanga ancora impunito. Quello che mi ha lasciato un po’ stupita è che durante la caccia da parte di Bones ai due LaLaurie, lui non è il solito killer perfetto, sempre un passo avanti rispetto al suo nemico, commette errori di valutazione, che avranno ripercussioni anche gravi, è impreciso, insomma la tentazione mentre leggevo era di gridare: “esci da questo corpo, impostore!”. La seconda parte invece è quella che mi ha fatto poi apprezzare l’intero racconto, mi ha commosso in alcune parti e ho ritrovato un barlume del Bones che conosco. La sua compassione per le vittime umane, la sua freddezza nel fare delle scelte difficili, che però sono quelle più giuste, anche se possono sembrare crudeli e la sua sfrontata sincerità, senza lasciarsi intimidire da creature più potenti di lui. Consiglio di leggere questa storia agli amanti di Cat e Bones, ma tenete presente che il vero Bones dà il meglio di sé quando incontra Cat. Lei è la fiamma che lo accende e lo fa tornare a “vivere”.

51WbFVWoB+L._AA258_PIkin4,BottomRight,-48,22_AA280_SH20_OU29_
Catherine Crawfield, metà donna e metà vampiro, è a caccia di non morti. Sta cercando suo padre, che è uno di loro, e non si fermerà finché non lo avrà trovato, perché deve vendicarsi dell’uomo che ha rovinato la vita di sua madre. Ma finisce in una trappola e viene catturata da Bones, un vampiro mercenario, con il quale si troverà costretta a stringere un’alleanza che potrebbe avere conseguenze devastanti. In cambio dell’aiuto per trovare suo padre, Cat accetta di lasciarsi allenare da quell’affascinante cacciatore della notte, fin quando i suoi riflessi non saranno diventati scattanti e taglienti quanto gli artigli di lui. Già sconvolta da fatto di non essere stata divorata subito da Bones, Cat comincia a domandarsi se esistano anche vampiri buoni. Ma prima di potersi rallegrare degli ottimi effetti dell’addestramento come cacciatrice di demoni, si troverà alle calcagna una banda di assassini. Catherine dovrà scegliere da che parte stare… e la tentazione di cedere a Bones si farà sempre più forte.

Primo libro pubblicato in italiano della serie, rappresenta le fondamenta di quella coppia inossidabile che è alla base di questa magnifica serie. La Cat che iniziamo a conoscere è una ragazza ancora acerba, piena di pregiudizi, determinata a raggiungere il suo scopo finale: la distruzione dei demoni vampiri come mammina ha ben insegnato! Peccato che la sua “furia omicida” vada a sbattere contro quel muro di acciaio setoso che è Bones! Come stravolgere i propri propositi, d’altronde Mr perfetto come non potrebbe stravolgerti! Pelle perfetta, viso perfetto, capelli platino, peccato per un piccolo difetto , due piccole zannette succhiasangue, che lo rende agli occhi di CAT assolutamente indesiderabile. Bones è il personaggio chiave di tutta la serie, il fulcro che tiene insieme la storia. Cat e Bones sono legati a doppio filo, ma è lui in fondo il suo vero creatore, lui la addestra, la plasma , le insegna a sfruttare tutte le sua capacità, lui la rende donna.

cat e bones 2Negare che lo volessi sarebbe stata ovviamente una bugia. C’era solo un disagio che mi tratteneva: il ricordo di Danny.

«Bones… non mi è piaciuto l’altra volta. Credo… che ci sia qualcosa di sbagliato in me.».

«Non c’è niente di sbagliato in te, e se cambi idea, o mi dici di fermarmi, lo farò in qualsiasi momento. Puoi fidarti di me, micetta Dimmi di sì, dimmi di sì…».

Bones irruppe con la bocca sulla mia, saccheggiandone l’interno con una fame tale che mi afflosciai contro di lui. Le sue braccia mi sostennero, e io mi staccai quel poco che bastava per sussurrare un’unica parola.

«Sì…».

In ogni libro che leggeremo di questa coppia troveremo un comportamento ripetuto e fondamentale: ognuno dei due è disposto a tutto e dico tutto per l’altro. Proprio per questo Cat , che non riesce mai a frenare la propria irruenza, fa un grande passo falso lasciandoci a bocca aperta con un finale a dir poco allucinante , e per noi con gli occhi a cuoricini per Bones assolutamente inconcepibile!

412o0-+F4vL._AA258_PIkin4,BottomRight,-48,22_AA280_SH20_OU29_

La mezza vampira Cat Crawfield è diventata un agente speciale e lavora per il governo al fine di liberare il mondo dai non-morti. Per raggiungere il suo scopo continua a usare tutto quello che Bones, il suo sexy e pericoloso ex fidanzato, le ha insegnato, ma quando diventa il bersaglio di un assassino, l’unico che può aiutarla è proprio lui, quel vampiro che ha cercato di dimenticare. Rivedere Bones e tornare a frequentarlo risveglia in lei tutte le vecchie emozioni; dal flusso di adrenalina di quando uccidevano i vampiri uno accanto all’altra, all’avventata passione che li consumava. Ben presto scoprirà che il desiderio non muore mai, e dal momento che Bones questa volta non ha intenzione di lasciarla scappare, a Cat non resterà che tornare a combattere con lui. Ma questo sarà solo l’inizio di una nuova avventura insieme. Infatti, mentre una taglia sulla sua testa la costringe alla fuga, Cat scoprirà che i problemi non risolti del passato ritornano sempre a galla e che anche i vampiri possono a volte riservare irresistibili sorprese.

bonesI suoi capelli erano diversi. Di un castano mielato invece del biondo platino che mi ricordavo. Erano anche più lunghi di prima, e gli si arricciavano intorno alle orecchie invece di abbracciargli la testa come un casco liscio. La pelle bianca brillava contro la stoffa color ebano del suo smoking con un contrasto così pannoso da togliere il fiato. Occhi talmente marroni da essere quasi neri si fissarono nei miei senza lo shock che provavo io. Gli oggetti in movimento restano tali alla stessa velocità e nella stessa direzione a meno che non vi venga applicata una forza non bilanciata. Sperimentai il principio d’inerzia di Newton perché, anche se mi si bloccò il respiro e il cuore perse un battito, in qualche modo riuscii a continuare a camminare lungo la navata. Lo sguardo di Bones divorò il mio

Sono passati 4 lunghi anni dalla fine del primo libro, le loro vite sono cambiate, i loro cuori no, un amore così intenso non può finire neanche a migliaia di km di distanza. In questo libro Bones scopre le carte, dimostra quanto è potente e quanto mette in gioco per la sua compagna e lo stesso fa Cat, rischiando ognuno per l’altra di nuovo il tutto per tutto. Passione, sesso, amore, azione , dialoghi vivi e sarcastici fanno parte della struttura di questo romanzo che rende anche il lettore più freddo romantico fino al midollo.

Un capitolo memorabile 975755cd8ee344d1a40eef40ab16a93f mette di diritto questo libro tra i più sensuali scritti dalla Frost, con la passione tra i due protagonisti tornata a livelli stratosferici. Bones in questo libro è l’uomo di Cat in tutto e per tutto e, mentre in molti altri libri, il maschio iperprotettivo, arriva quasi ad irritare il lettore, o meglio la lettrice, qui gli atteggiamenti di Bones non possono far altro che compiacere chi legge che si mette volentieri nei panni della sua Micetta. Merito dello stile Frost ,che ha costruito con attenzione la figura del suo protagonista raccogliendo tutti gli elementi che ne fanno l’eroe romantico perfetto. Gli eventi in alcuni momenti si sussuegono senza il controllo dei protagonisti, che ne vengono praticamente travolti riuscendo però ad agguantarne il lato positivo. In questo libro vengono introdotti quasi tutti i personaggi che fanno parte del mondo di Night huntres , ma solo nel prossimo libro avremo tutti i nostri protagonisti impegnati a combattere fianco a fianco

51oENLJ0MEL._AA258_PIkin4,BottomRight,-45,22_AA280_SH20_OU29_

Dovrebbe essere il momento migliore della vita della mezza vampira Cat Crawfield: la storia d’amore con Bones, il non-morto supersexy ritrovato dopo anni di lontananza, le riserva brillanti sorprese, e finalmente con lui accanto riesce a sentirsi protetta dagli attacchi dei suoi acerrimi nemici privi di battito cardiaco. Ma i travestimenti usati dalla Mietitrice Rossa per celare ai succhiasangue che la vorrebbero morta la sua vera identità saltano sempre più spesso, mettendola in grave pericolo. Come se non bastasse, una donna del passato di Bones, potente e pericolosa, è decisa a farlo fuori una volta per tutte. Bones è finito nel mirino di una vamp vendicativa, ma ciononostante Cat è determinata a salvare il suo amato da una faida letale che coinvolge l’intero mondo dei non-morti. Le toccherà scoprire a sue spese quanto possono essere spietati i succhiasangue, anche perché i trucchi che ha imparato come agente speciale non le saranno di alcun aiuto. Per salvarsi da un destino peggiore della morte, avrà bisogno di abbracciare senza riserve il suo istinto vampiro…

Se i due libri precedenti non vi sono sembrati abbastanza ricchi di colpi di scena, buttatevi a leggere questo! Vorrei proprio sapere cosa spinge la nostra cara autrice a torturarci così, facendo capitare ai nostri protagonisti di tutto credetemi proprio di tutto! La lettura alterna stati d’animo positivi e negativi, momenti di serenità a momenti di vera disperazione. Non si riesce a vivere il tutto in miniera distaccata, riusciamo solo a continuare a leggere presi dalla smania di finire velocemente il capitolo. L’interazione con i protagonisti è completa, siamo lì anche noi ad ascoltare il discorso che Vlad fa a Cat , un discorso bellissimo e significativo che pone la Mietitrice Rossa di fronte ad una scelta fondamentale. Un libro che rende i vampiri sempre più umani portando a nudo le loro paure , la loro disperazione, le loro insicurezze e facendoci comprendere ancora meglio cosa vuol dire amare per sempre. Mencheres in questo libro abbandona quell’aura distaccata che lo rende il vampiro più forte di tutti, e ci appare con tutta la fragilità propria dell’età giovanile in cui è stato trasformato, l’amore ha questo potere. In questo libro dovremo affrontare perdite irreparabili, guerre magiche e la sensazione che tutto andrà malissimo fin dal primo capitolo ci accompagnerà quasi fino alle ultime pagine. Le guerre che il gruppo dei nostri eroi combatteranno saranno veramente cruente e l’affrontarle renderà il loro legame particolarmente forte. Bones in questo libro svilupperà il proprio potere a livelli non immaginabili, quanto l’amore per Cat che gli farà provare livelli di gelosia che non avremmo mai pensato, un tema questo che caratterizzerà il prossimo volume.

cat e bones«Dove ti ha baciato? E toccato?»

Lo guardai negli occhi. «Non ha significato nulla, Bones. Non era affatto come quello che provo con te.»

«Ah.» La risposta di Bones fu tranquilla, ma i suoi occhi divennero verdi. Se fosse per la rabbia o per qualcos’altro, non ne avevo idea. Si piegò su di me, quasi sfiorandomi il collo con la bocca. Non potei trattenere un brivido, mentre mi chiedevo cosa stesse per fare.

«Ti ha baciata qui.» La voce di Bones era un brontolio basso. «Sospetto che ti abbia toccata qui,» mi accarezzò il seno attraverso la camicia «e sento l’odore delle sue mani qui» intanto s’inginocchiava e mi faceva scorrere una mano lungo l’esterno della coscia.

Non mi mossi, mantenendomi immobile come fa una preda mentre cerca di non attirare l’attenzione del cacciatore. «Stanotte stavo per ucciderlo.» Bones sussurrò le parole così vicino alla mia cute che mi venne la pelle d’oca nel punto in cui si rovesciarono. Non dissi niente, perché intuivo che qualsiasi controllo Bones avesse usato prima per non farlo adesso aveva raggiunto il punto di rottura. 

Non sono mai stato geloso prima d’incontrarti» proseguì, sempre con quel tono calmo e minaccioso. «Brucia, piccola. Come argento nelle vene. Certe notti, penso che guardarti con altri uomini durante le operazioni mi farà impazzire.» Le sue mani continuavano ad accarezzarmi le gambe con una sensualità leggera e spaventosa che mi faceva venir voglia di ritraRmi, e allo stesso tempo di spingermi in avanti. Sembrava che tutto il mio corpo trattenesse il fiato. Nonostante il suo contegno esteriormente calmo, c’era qualcosa in Bones che stava ribollendo e che avrebbe potuto infrangersi in qualsiasi momento, riuscivo a percepirlo.

«Era solo una recita» ripetei. «Oh, lo so» fu la rapida risposta di Bones. Quegli occhi che brillavano di verde incontrarono i miei. «Tate non sarebbe vivo adesso se non fosse stato così. So che l’hai fatto solo per prendere Hykso, però micetta…» La sua voce si fece più intensa. Più dura. «Non importa quale sia la causa, non osare mai più permettere a qualcuno di toccarti in quel modo.»

cop (2)

Denise Mac Gregor, la migliore amica umana di Cat, si ritrova nel giro di poco tempo a dover affrontare il lutto di due cugini e una zia morti apparentemente d’infarto. Dietro a quelle inspiegabili tragedie si cela in realtà la mano spietata di un demone mutaforma, Raum, il cui scopo è riprendersi un antenato Mac Gregor sfuggito alle sue grinfie dopo avergli venduto l’anima. La ragazza ripiomba così, suo malgrado, nel mondo dei non-morti iniziando una lunga ed estenuante ricerca del lontano parente Nathanial, per liberare sé stessa e il resto della famiglia dalla morsa demoniaca. Ad aiutarla c’è Spade, il vampiro dandy con l’aria da bel tenebroso che ha in comune con lei solo un torbido passato. I due, da sempre attratti l’uno dall’altra nonostante la loro profonda diversità, si lasciano travolgere da una grande passione che tuttavia potrebbe rivelarsi sempre più letale. Nei continui spostamenti tra gli Stati Uniti e l’Europa, Spade e Denise incontrano vecchi amici pronti a sostenerli Ian, Crispin e la stessa Cat -, ma anche farabutti immischiati in loschi traffici di droga contro cui lotteranno fino allo stremo delle forze. Perché alla prima goccia di sangue tutto può succedere, e la battaglia tra mortali e morti viventi avrà inizio…

Romanzo spin off della serie dedicata ai vampiri Cat & Bones in questo libro vediamo la nascita della coppia Denise – Spade. spade e deniseEntrambi sono i migliori amici dei nostri protagonisti e il loro primo incontro non si è certo verificato nelle migliori condizioni. In quell’occasione Denise ha perso suo marito ed è rimasta fortemente traumatizzata dal mondo dei vampiri. La vicinanza di Spade porterà, quella che era una ragazza timida e leggermente antipatica, a una donna forte e consapevole delle proprie capacità. Sarà una crescita lenta a cui la vicinanza di Spade darà una svolta decisiva e costruttiva. Spade è una figura che rimane sempre un po’ in ombra rispetto a Bones, non ha la pungente ironia di Ian, ma si intuisce che è un uomo provato dalle tragedie della propria vita, onesto fino al midollo, legato alle persone che ama in modo indissolubile e quella ragazza così fragile gli prende subito il cuore, riempiendolo di quanto ha bisogno: amore e vicinanza. Sono una coppia che cresce pagina dopo pagina, ma ti conquista pienamente. L’attrazione fisica tra i due è ovviamente forte e immediata, ma piena di remore da parte di lei, Spade giocherà le sue carte con pazienza e sensualità tanto che una certa doccia resta nella memoria di tutte noi lettrici, fino a quando Denise deciderà di capitolare.

Smettila di guardare. Subito.

spadeLo fissò lavarsi i capelli, poi lui si girò per risciacquarsi dandole la possibilità di sbirciargli ancora il favoloso fondoschiena. Il cuore cominciò a batterle forte finché un palpito lo fece rallentare. Sapeva di dover chiudere gli occhi, ma era come se non riuscisse a farlo. Spade si rigirò, questa volta di fronte a lei.

Denise si tirò indietro con aria colpevole, ma gli occhi del vampiro erano ancora chiusi per la schiuma che gli cadeva dal viso. La donna lasciò che il suo sguardo andasse tra le scanalature del petto, poi sull’addome, seguendo la sottile linea nera del pelo che si allargava all’inguine.

La bocca si era seccata mentre un’altra parte di lei sentiva delle vampate di calore. Era un po’ consapevole che il cuore ora le stesse martellando, ma non riusciva a distogliere lo sguardo. Le mani di Spade, molto insaponate, scivolavano giù per l’addome e vicino al membro circondato da un mucchietto di peli scuri.

Basta guadare! Basta!

Un romanzo assolutamente da leggere.

cop (1)

Scampata all’aggressione di alcuni ghoul in un magazzino nella periferia di Chicago, l’investigatrice privata Kira Graceling è costretta a restare una settimana prigioniera del vampiro Mencheres, che vorrebbe cancellarne i ricordi. Nelle sue visioni Mencheres vede solo una distesa di oscurità e pensa che sia meglio morire, anche per eliminare il problema di una vecchia faida con il suo più acerrimo nemico: Radjedef, suo zio e Guardiano della Legge, che vorrebbe ottenere il potere che Tenoch, suo signore, ha lasciato in eredità al nipote. La presenza di Kira nella vita del vampiro ha però un effetto inaspettato, e ben presto Mencheres si innamora di lei e si lascia convincere a liberarla. Presi da un’implacabile attrazione, Kira e Mencheres non riescono a stare lontani… Guai seri sono in vista per Kira, che dovrà vedersela, tra gli altri, con Aken, il traghettatore dell’oltretomba. Grazie all’aiuto di Vlad, Cat, Bones e Veritas, Mencheres cercherà in tutti i modi di mettere in salvo Kira, liberarsi di Radjedef e consegnarlo ad Aken-, e sarà proprio il sovrano del Duat a svelargli importanti dettagli sulle visioni che lo ossessionano… e che potrebbero rivelarsi molto più sorprendenti di quanto lui si aspetti.

Kira, splendida donna. E per stare al passo con il vampiro più potente della storia che donna ci vuole? Il Mencheres con cui abbiamo a che fare in questo momento è in piena crisi. Persa la sua moglie assassina, che non ha saputo eliminare se non attraverso l’intervento di Bones, Mencheres non è riuscito ancora né a superare questo episodio, né a riavere le sue visioni, quello che lo circonda è solo profonda oscurità. Oppresso da questa situazione Mencheres medita di porre fine alla sua esistenza e, mentre sta attuando questo proposito Kira irrompe nella sua vita con tutta la forza della sua natura. Kira è una donna che ha preso in mano la sua vita e quella della sua famiglia che dipende da lei, ha un lavoro che la costringe a essere forte e tenace. L’incontro con questo uomo misterioso e sensuale scuote nel profondo la sua coscienza. Lui la attrae profondamente e quando, nonostante lei conosca ormai tutto della realtà del mondo vampiresco, la lascia libera, ma non riescono a staccarsi e, all’insaputa l’uno dell’altra, si cercano ancora. Inevitabilmente i loro destini si uniscono, ma mentre nelle intenzioni dei nemici la presenza di Kira è vista come un punto debole nel potere di Mencheres, proprio lei diventa la sua forza. Per nulla intimorita dalla situazione, resterà per sempre vicina al suo uomo, dandogli motivo e forza per combattere e uscire dall’apatia che lo stava uccidendo. Degna regina del suo faraone, Kira è un’altra delle eroine Frost, donne che non accettano ruoli secondari, donne che sono compagne di questi maschi così speciali, compagne e non succubi. In questo più che in altri libri l’aspetto esteriore di Mencheres, quasi adolescenziale, fa da contrasto a un animo che sente terribilmente il peso dei secoli, anzi dei millenni che porta sulle spalle, ma a fine romanzo questo non sarà più un peso ma una ricchezza e, in certe situazioni l’esperienza e il potere di Mencheres saranno indispensabili.

Mentre si scostava per guardarlo, a Kira scappò un verso di stupore. «Non fai sesso da più di novecento anni?» Deglutì. «Se stai cercando di dirmi che vuoi andarci piano, aspet are finché non ci saremo conosciuti meglio. .»mencheres e kira

Lui rise, tirandola nel a vasca con sé. «No. Ti sto avvertendo che non avrò pietà.»

 La baciò con tutta la fame repressa che l’aveva divorato per quasi un millennio.

Kira lo cinse con le braccia; il sapore del a sua bocca era inebriante, la carezza della sua lingua un sensuale eccesso. L’acqua si rovesciò dal a vasca quando lui le tolse l’abito e lo gettò di lato. Del reggiseno e del a biancheria intima si sbarazzò nello stesso modo, finché non ci fu più niente fra la liscia pelle levigata di Kira e la sua.

51DO3TIOJQL._AA258_PIkin4,BottomRight,-48,22_AA280_SH20_OU29_

Dopo tutti gli anni di duro lavoro passati a combattere contro i succhiasangue, la Mietitrice Rossa Cat Crawfield e il suo amato non-morto Bones decidono di meritare una vacanza. Ma i loro progetti sulla romanticissima Parigi vengono ben presto rimandati. Cat comincia ad avere terribili incubi notturni, in cui un vampiro sconosciuto di nome Gregor la reclama come sua di diritto, perché secondo lui Cat l’ha sposato prima ancora di unirsi in matrimonio con Bones. La pretende a tutti i costi e non si fermerà finché non avrà raggiunto il suo obiettivo. Sfortunatamente quelli di Cat non sono semplici incubi… Vampiro astuto e pericoloso, Gregor nel passato aveva già tentato di annullare il potere che di lì a poco l’avrebbe resa una minaccia letale per tutti i vampiri; eppure Cat non serba alcun ricordo della vicenda. Bones avverte il pericolo imminente: vuole impedire che Cat riacquisti la memoria e uccidere Gregor prima che si avvicini troppo alla sua amata, che, al contrario, vorrebbe recuperare quella parte dei suoi ricordi e affrontare Gregor di persona. Il famigerato Rubasogni è un avversario potentissimo, che riesce a mettere in crisi Cat e Bones facendo leva proprio sui loro punti deboli. E lo scontro diventa inevitabile…

La coppia scoppia! Ebbene si, anche una coppia indissolubile come quella di Cat e Bones arriva al punto di rottura. Ho riletto moltissime volte questo libro e ogni volta pur conoscendo perfettamente lo svolgersi dell’azione, ho versato le stesse lacrime e provato lo stesso malumore

Sotto la tua dichiarata devozione, al di là del tuo amore – e io credo che tu mi ami, nonostante tutto – non vuoi mutarti perché nonbones3 credi che dureremmo. Credi che siamo solo temporanei, e diventare un vampiro è una cosa così permanente, non è vero? Sì, lo so. L’ho sempre saputo da quando ti ho incontrata, ma sono stato paziente. Mi sono detto che un giorno non mi avresti guardato con quegli occhi circospetti. Che un giorno mi avresti amato nello stesso modo in cui io amavo te…

E questo è niente… Cat ha perso su tutti i fronti e ne ha la piena responsabilità, sempre in prima linea non ha permesso al suo uomo di essere quello che lei è per lui. La citazione qui sopra è solo una parte del discorso in cui Bones elenca tutte le cose che ha accettato anche se non compreso per lei, ricevendo in cambio un muro impenetrabile con cui Cat tiene sotto controllo le proprie emozioni. Gregor, questo personaggio così presente nell’adolescenza di Cat, un cattivo di prim’ordine ha forzato il muro e sfrutta le debolezze della Mietitrice contro la coppia in una manipolazione eccellente. Questo non è un libro di azione per quanto siano presenti combattimenti decisivi, questo è il libro di Cat, il libro in cui lei deve venire a patti con se stessa e con la sua duplice natura. Restare mezzosangue non fa altro che peggiorare la situazione e renderla sempre più debole, ma Cat sarà pronta ad abbandonare i suoi pregiudizi? In un continuo monologo interiore con Bones ormai perduto e con il cuore a pezzi per un amore che invece non la abbandona, Cat continuerà a martoriarsi e non vedere vie d’uscita per quasi tutti i capitoli

Vlad si lasciò sfuggire una maledizione e io sbottai: «Stai dicendo sul serio? Tu mi hai lasciata, ricordi? E ora vuoi combattere a morte per me? Che razza di gioco è questo?»

«Nessun gioco, tesoro» rispose Bones. «Sto solo recuperando quello che è mio.

Spade oltre Vlad avrà un ruolo importante nella storia, amico di entrambi cercherà di farli riunire e costringerà Cat a riflettere per prendere la decisione definitiva.

«Non ce la faccio più a stare lì a guardare te e Crispin ad affogare nella vostra testardaggine. Buon dio, Cat, muori, così la fai finita.» Spalancai gli occhi. «Vaffanculo anche a te, vecchio mio.»

………………… Spade mi fece un sorriso malizioso. «Dovresti essere meno preoccupata di quello che ti dico e più concentrata su spade2quello che dirai a Crispin quando cercherai di convincerlo a mutarti in vampiro.» Il mio cuore saltò un colpo. Spade se ne accorse e fece una smorfia. «Ho la tua attenzione, ora? Crispin è quello che lo deve fare. Io non lo sfiderei. Ucciderebbe chiunque ti tramutasse, non fare errori.»

Da questo momento,  come ormai la Frost ci ha abituati, è un insieme di azioni, fughe, combattimenti all’ ultimo sangue, sconvolgimenti in cui la natura “strana” di Cat predominerà ancora, in fondo anche da vampiro lei non rientra nello standard . Il finale di questo libro è da brivido, da vero brivido ma non spoileriamo…

51PhVMxb9eL._AA258_PIkin4,BottomRight,-50,22_AA280_SH20_OU29_

Ormai diventata un vampiro a tutti gli effetti, Cat deve affrontare il problema della sua singolarità: lei non si nutre di sangue umano, ma di quello dei vampiri stessi, di cui assorbe poteri e abilità che non è ancora in grado di gestire. È per questo che Apollyon, il capo dei ghoul, non ha desistito dal suo proposito: continua a predicare che la Mietitrice Rossa è pericolosa perché ‘diversa’. Nel tentativo di sconfiggere Apollyon senza trasformarlo in un martire, Cat, Bones e tutta la loro squadra dovranno muoversi con molta cautela, capire da che parte sta, dopo la morte del suo signore Gregor, Marie Laveau – la regina dei ghoul di New Orleans, detta anche Majestic –, scansare gli attacchi di un altro clan che vorrebbe eliminare una volta per tutte la Mietitrice Rossa, e fare affidamento su tutti gli amici che possono trovare. A partire dal fantasma Fabian, sempre desideroso di dare una mano, e Dave, che si offre d’intrufolarsi come spia in un gruppo di ghoul fanatici… fino ad arrivare a Denise, con le sue nuove abilità di mutaforma e infine a Timmie, l’ex vicino di casa di Cat diventato un reporter freelance a caccia di scoop sui vampiri.

Ebbene, come dovreste ricordare in questa serie non ci sono solo vampiri e umani ma anche Ghoul equi ritroviamo la loro regina Majestic, che abbiano già visto nel libro inedito Reckoning. Cat in questo libro è in vera difficoltà, sopraffatta dai poteri che bere il sangue di altri vampiri le trasmette. Quando poi Marie,la costringe a bere il suo sangue e si ritrova ad essere una calamita per tutti i fantasmi della nazione deve trovare la forza in se stessa per controllare e comprendere il potere che Marie le ha trasmesso. La doppia natura di Cat in questo libro le da una marcia in più rispetto agli altri vampiri che la circondano, insensibili per loro natura. Cat invece, che non ha perso il suo lato umano e riesce a considerare i fantasmi non solo delle ombre , ma degli esseri senzienti, riesce a comprendere il dolore che ha accompagnato la loro fine , il desiderio di non essere invisibili. Quella è la sua arma e solo il suo lato umano le permette di vincere una guerra che avrebbe portato la distruzione delle due razze, vampiri e ghoul, una guerra alimentata da dicerie e superstizione, ebbene si anche tra le creature soprannaturali esiste la superstizione. Bellissima la  citazione su Giovanna d’Arco unica mezzosangue conosciuta prima di Cat. E a riprendere il famoso capitolo 32 del secondo libro della serie, qui ci godiamo un bellissimo capitolo 21. Splendida e ironica come sempre la figura di Vlad vero amico della nostra eroina, cosa farebbe senza il suo aiuto? Bones in questo libro , a parte pochi episodi appare un po’ sottotono , e vista la forza che ha nella serie anche il libro stesso ne risente. La Frost in questo volume appare un po’ appannata non tanto nella caratterizzazione dei personaggi quanto proprio nella trama. Da una scrittrice del suo livello ci aspettiamo di più

I miei sensi cominciarono a pizzicare come se fossero stati colpiti da steroidi quando Mencheres disse: «Bones.»

Vlad ebbe a malapena il tempo di bofonchiare: «Era stata una serata così piacevole.» prima che il vampiro in questione cadesse dal cielo, atterrando a pochi metri di distanza con il cappotto nero che gli svolazzava intorno. Quando i nostri sguardi bones 2s’incrociarono, la gioia e un intenso desiderio si abbatterono sul mio inconscio. Andai da lui e gli gettai le braccia al collo, godendomi la forza e l’impeto dell’abbraccio che mi restituì. «Mi sei mancata, micetta» borbottò. Poi premette la bocca sulla mia con un bacio pieno più di un crudo bisogno che di un romantico bentornata.

CopFantasmiNotte

Dopo aver sventato una guerra nell’aldilà, Cat Crawfield non desidera altro che un po’ di inattività per trascorrere del tempo con il marito vampiro, Bones. Ma il dono che le ha conferito la regina voodoo di New Orleans continua a coinvolgerla in nuove e difficili battaglie, questa volta contro uno spirito di straordinaria malvagità. Con il supporto di Bones, Cat accetta di aiutare un’amica di Fabian, un fantasma di nome Elisabeth, bruciata sul rogo secoli prima da un fanatico religioso: Heinrich Kramer. Al tempo Kramer era un cacciatore di streghe ma adesso è un fantasma spietato e sanguinario che ogni notte di Halloween assume sembianze corporee per torturare donne innocenti prima di bruciarle vive. Cat e Bones sono determinati ad aiutare Elisabeth e a rispedire Kramer nell’aldilà per sempre, ma com’è possibile respingere un fantasma nella tomba? Sono disposti a rischiare il tutto per tutto, anche se sanno bene che un solo passo falso potrebbe essere loro letale…

Continuano le vicende di Cat nel mondo dei morti, e da questo capiamo che la nostra autrice ha decisamente bisogno di una pausa dalla stesura di altri libri su Cat. Riprende il tema fantasmi aiutando Fabian nello sconfiggere un nemico incorporeo portandolo definitivamente a sepoltura. Il nemico in questione era un torturatore e uccisore di streghe, e da l’occasione all’autrice di svolgere un romanzo al femminile, puntando su figure forti e molto caratterizzate. In questo libro Cat torna ad avere un breve contatto con la sua vecchia squadra sconvolta da importanti cambiamenti, e con sua madre ora profondamente cambiata , le ragazze vittime di Kramer non sono deboli e passive, ma lottano per la propria salvezza, Cat stessa tende una trappola a dir poco perfetta in cui Bones ha solo un ruolo di comprimario, essenziale ma comprimario e infine Denise, non la Denise piccola e indifesa di alcuni libri fa, ma una Denise che libro dopo libro dall’incontro con Spade si dimostra sempre più donna. Per quanto non al suo massimo anche in questo libro la Frost porta avanti la crescita del personaggio Cat, partita come ragazzina ribelle, superate le varie traversie incontrate episodio dopo episodio è diventata una donna consapevole di se stessa e dei suoi poteri, forte della sua unicità e dell’amore incondizionato di quel gran figo che è suo marito. Bones è un discorso a parte. Maschio alfa iperprotettivo ha imparato a conoscere la propria moglie, ad accettare i suoi eccessi è la rappresentazione dell’uomo che ogni donna vorrebbe al suo fianco un uomo innamorato, bellissimo, ma più di tutto un uomo che valorizza ed esalta la propria compagna amandone anche i difetti con tutto se stesso.

Mi prese il volto tra i palmi quando mi ritrassi, fissando i miei occhi mentre abbassava le difese e lasciava che la sua aura mi cat2pervadesse, intrecciandosi alle mie emozioni finché non riuscii più a dire dove finivano i miei sentimenti e iniziavano i suoi. Dalla frustrazione, l’amore, la lussuria e la preoccupazione che si riversavano fuori da lui, immaginavo che avrebbe voluto fare l’amore con me affinché nessuno dei due fosse in grado di pensare… E poi trattenermi finché non fosse sorto il sole.

Il prossimo episodio sarà l’ultimo e si chiuderà questa splendida serie, non sappiamo ancora in questo momento l’uscita in lingua italiana speriamo che sia presto e che il finale sia meritevole di fuochi d’artificio. Di sicuro questa coppia tornerà nelle mie riletture, ho adorato perdermi tra le righe di questi volumi e vorrò perdermici ancora.

up from the grave

Ultimamente, la vita è stata calma in modo innaturale per i vampiri Cat Crawfield e suo marito Bones. Avrebbero dovuto immaginare che fosse meglio non abbassare la guardia, perché una rivelazione shoccante li farà tornare in azione, per tentare di fermare di una guerra senza confini. Un agente della CIA, fuori controllo, è coinvolto in orribili attività segrete, che minacciano di far crescere tensioni tra gli umani e i non-morti a livelli pericolosi. Adesso Cat e Bones devono lottare contro il tempo per salvare i loro amici da un destino peggiore della morte… perché più segreti riescono a svelare, più mortali si scoprono le conseguenze. E se falliranno, le loro vite e quelle di tutte le persone a loro più care, saranno in bilico sull’orlo di una fossa.

catJeaniene Frost ha superato se stessa scrivendo “Up From the Grave”, libro conclusivo della serie Night Huntress che ha per protagonisti Cat e Bones. Ho costantemente rimandato la lettura del libro per parecchi mesi, rispetto alla sua uscita. Amo così tanto questa serie e i suoi protagonisti che il pensiero di leggerne l’episodio conclusivo mi ha creato un sacco di dubbi e incertezze. Lo ammetto temevo di leggerlo e farmi prendere da un’altra crisi di nervi, come mi è successo con un’altra serie che non nomino nemmeno, e che mi ha profondamente deluso, lasciandomi con il dente avvelenato. Invece tutti i miei timori sono stati fugati dopo poche pagine. Ho ritrovato Cat e Bones come non li vedevo da parecchi libri, e sono convinta che Ms Frost si sia impegnata al meglio per scrivere il capitolo che mette la parola fine alla sua serie Night Huntress. In questo libro ho trovato una trama avvincente, ricca di azione e una storia convincente, nella quale l’autrice è riuscita a inserire ed a far figurare tutti gli amici ed alleati di Cat e Bones, in una sorta di passerella che ci permette di salutarli tutti, anche se in realtà la loro presenza non è solo una “comparsata”, ma sono fondamentali con il loro aiuto in questa nuova battaglia, che deve essere fronteggiata da Cat e Bones. Madigan, pur essendo ” solo” umano, è un avversario tra i più difficili in cui la coppia si sia mai ritrovata ad affrontare: paranoico, fanatico, pericoloso e spietato, senza nulla da perdere, mentre sono vitali i segreti che nasconde e che non vuole rivelare. Ho trovato una Cat veramente formidabile in questo racconto. Si trasforma in una vera furia se vengono toccati i suoi cari e in questo caso deve lottare per salvare il gruppo di uomini, vampiri e amici che lei e Bones hanno addestrato per anni. Tornare a vederla in azione, così determinata, inarrestabile e senza pietà, come le ha insegnato a essere Bones è stata una delle cose che ho preferito nel libro, insieme a Bones, Ian e Denise. Bones… in questo libro è perfetto, e rimarrà uno dei vampiri preferiti delle mie letture. Freddo, cinico e spietato quando deve esserlo; il suo potere di vampiro ha raggiunto livelli inimmaginabili rispetto ai primi libri della serie, il suo amore per Cat è infinito e come dice lui, oramai, nella loro vita così piena di pericoli e battaglie ha imparato che il “nemico” più pericoloso dal quale deve difendere la sua compagna è in realtà se stessa. Bones non teme nessuno, anche creature più potenti di lui, ma teme Cat. Essere diventata una vampira non l’ha cambiata, con la sua impulsività, è una vera mina vagante, soprattutto quando si lascia travolgere da emozioni e sentimenti per le persone alle quali vuole bene, mettendo in pericolo la sua vita. Il loro è un rapporto pieno di passione, amore e un continuo scontro tra le loro personalità. E lui è disposto a tutto pur di proteggerla, anche a dispensarle un po’ del suo trattamento “vampiro killer bastard inside”, Bones prende le decisioni e agisce, punto. I conti con Cat è disposto a farli dopo… E io lo adoro per questo! Denise è stata una vera sorpresa in questo libro, che cambiamento rispetto alle sue prime apparizioni nella serie e dopo la sua storia con Spade. Il suo ruolo è fondamentale e lo affronta alla grande, nonostante i pericoli, fa tutto, ma proprio di tutto, pur di aiutare Cat e, facendo così, di certo non rende felice il suo iperprotettivo compagno Spade. Vogliamo parlare di Ian? Dopo Cat e Bones è il mio vampiro preferito in questa serie, ed è l’unico al quale non è stato dedicato un libro per ora, anche se sembra che questa cosa stia per cambiare. Politicamente scorretto, divertente, sexy e profondamente legato a Cat e Bones, nonostante faccia di tutto per nasconderlo bene. Non riesco però a immaginarmi una sua degna compagna, e forse è per questo che serve aspettare l’ispirazione giusta per poter scrivere su di lui. Comunque la sua presenza lascia sempre il segno e il sorriso sulle labbra. “Up From the Grave” è la degna conclusione di una serie magnifica, destinata a una marea di riletture da parte mia, quando la nostalgia per questa coppia stupenda si farà sentire. Spero che traducano al più presto questo libro nella nostra lingua, perché ha in serbo per tutti grosse, grosse sorprese, che scoprirete leggendo l’ultima avventura di Cat e Bones. In questo caso mi avvalgo della facoltà di non divulgare spoiler…

Recensione: Conosciamole meglio J. Frost
5 su 3 voti

baby.ladykira

Oltre ad essere l’ Admin founder del Sito di Romanticamente Fantasy, sono una libraia ed adoro tutti i libri in genere, dai cartacei ai digitali. Oltre alla passione dei libri, sono una telefilm e film dipendente ^_^

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

x

Check Also

Recensione: “I figli di Danu – Il Richiamo” di Melissa Pratelli (I figli di Danu #1)

  Penelope Lee Johnson e una ragazza di 16 anni che, a ...

error: Contenuti di proprietà di RFS