Home / Recensione libri / Recensione: “Volevo solo tenerti vicino” di Nyrae Dawn

Recensione: “Volevo solo tenerti vicino” di Nyrae Dawn

Trama

Per quanto si sforzi di apparire una ragazza spensierata come tutte le altre, Cheyenne non ha avuto una vita facile: non ha mai conosciuto suo padre, e un giorno anche la madre è sparita nel nulla. Mille domande senza risposta tormentano la sua esistenza e i fantasmi del passato, difficili da sconfiggere, sembrano accompagnarla in ogni decisione, ogni luogo, ogni pensiero. Quando scopre che Gregory, il suo fidanzato, l’ha tradita con una compagna di college, comincia l’ennesima sfida: ripartire da capo, all’università, senza di lui e senza i vecchi amici, le poche certezze che le erano rimaste. Ma forse esiste una via d’uscita dagli incubi che la tormentano. Il suo nome è Colton, uno studente del terzo anno con gli occhi azzurri luminosi e sinceri e una diffidenza innata nei confronti del mondo. Anche se in apparenza lui e Cheyenne sono poli opposti, in realtà hanno parecchie cose in comune: un passato difficile alle spalle e un futuro incerto di fronte. La loro storia comincia con una scommessa: lui accetta di recitare la parte del fidanzato per far ingelosire Gregory e lei, in cambio, gli offre del denaro per aiutare la madre malata. Il loro rapporto, però, diventa presto ben più di un gioco. Cheyenne comincia suo malgrado ad affidarsi a Colt, che dietro l’aspetto da bad boy nasconde un cuore gentile e premuroso, e lui le permette di entrare a far parte della sua vita e di scoprire il suo lato più nascosto. Ma abbassare le difese e aprire il proprio cuore può essere molto rischioso…

Recensione

Lui: sexy, bello e dannato, duro e donnaiolo, indifferente a tutto e tutti, con una serie di scelte sbagliate alle spalle dovute principalmente alla necessità di curare la madre.
Lei: forte e caparbia, profondamente segnata dall’abbandono della madre quando era piccola, decisa a non far avvicinare più nessuno al suo cuore, soprattutto dopo il tradimento del fidanzato.
Un incontro che li mette l’uno di fronte all’altra con scontri e momenti di profonda comprensione reciproca; un gioco che inizia per caso e finisce con la scoperta che, forse, il gioco si è trasformato in qualcosa di serio e importante.
Quando ho iniziato a leggere questo libro mi aspettavo molto più dramma, viste le premesse e i molti temi importanti che vengono affrontati, ma l’evoluzione della storia viene affrontata sfiorando i problemi e concentrandosi sui protagonisti e le loro scelte da quel momento in poi.
Non so se tutto questo è stato voluto dall’autrice o semplicemente è stata una vera e propria mancanza che nei libri futuri verrà migliorata, ma una volta tanto avere protagonisti che non si crogiolano nel dolore più del necessario mi è piaciuto; non so se può dipendere dal mio umore del momento e dalla mia voglia di leggerezza, comunque per me è stata una lettura piacevole e che è volata in un attimo.
Alcune cose avrei preferito fossero approfondite, come ad esempio la personalità degli amici che compaiono, e di sicuro se ci fossero state delle pagine in più non avrebbero fatto male anche alla storia in generale.
Lo consiglio a chi vuole passare un paio d’ore con un libro gradevole e scorrevole, seguendo un innamoramento tenero e dolce che porta i protagonisti a farci sorridere, senza essere troppo, né troppo poco; di sicuro chi si aspetta lacrime ne trova poche, almeno da parte di chi legge.
Aspetto il prossimo libro sperando che ci sia qualcosa in più.

Fiamme-Sensualità-Medio NUOVA

Recensione a cura di:

Cassiopea

Editing a cura di:

Aléthéia

Clicca G+ - aiuta a far crescere il sito

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione MM:”Assaporare l’oscurità “di Tibby Armstrong

          Titolo: Assaporare l’oscurità ...