Home / Anteprime dei Libri / Recensione: “Vivienne. Da escort a moglie imperfetta” di Lily Rose

Recensione: “Vivienne. Da escort a moglie imperfetta” di Lily Rose

Care Fenici, Buffy oggi ci presenta “Vivienne. Da escort a moglie imperfetta” di Lily Rose

Vivienne Rose è una donna di trentacinque anni che, in seguito a un incidente, perde la memoria, cancellando gli ultimi cinque anni della sua vita. Scopre di essersi sposata con un fotografo, Andrew, e di essersi trasferita nella periferia di Oxford. Non ricorda nulla della “nuova” vita, i suoi ricordi sono legati agli anni trascorsi a Londra e alla sua professione di escort d’alto bordo. Si ritrova improvvisamente a dover rinunciare a quelle che prima erano le sue priorità: il sesso, lo shopping e la cura del proprio aspetto fisico. La ricerca dell’identità perduta la porterà a ripercorrere alcuni aneddoti piccanti della sua professione di escort e a dover fare i conti con alcuni segreti nascosti. Sarà costretta a dover fare una scelta: vestire i panni di Vivienne moglie-casalinga oppure quelli di Annabel femme fatal?

Care Fenici, ecco a voi un romanzo veramente innovativo ed esilarante, perfetto da leggere nelle vacanze natalizie, davanti a un bel fuoco scoppiettante e in compagnia di un pile e di una tazza di cioccolata.

Vivienne Rose si sveglia in una stanza di ospedale, con una camicia orrenda e una manicure inesistente, cose per lei inaccettabili, dal momento che, nei panni di Annabel, è una delle escort più apprezzate di Londra.

Con ancora maggior stupore, apprende poi che negli ultimi cinque anni ha lasciato la capitale, e il suo magnifico appartamento a Belgravia, per trasferirsi nella periferia di Oxford, dopo aver sposato un fotografo.

Bello, dolce, affascinante, ma pur sempre fotografo, senza nemmeno una BMW o una Mercedes in garage, cosa per lei piuttosto inusuale, dal momento che, delle relazioni, ha sempre privilegiato l’aspetto venale.

Anche rivedere se stessa è uno shock: della bellissima cortigiana non resta che una brutta copia, ingrassata, dimessa e con le smagliature. In pratica, ciò che Vivienne aveva giurato di non diventare mai.

Avendo perso la memoria, però, non riesce a ricordare cosa l’abbia indotta a un cambiamento tanto drastico.

Riusciranno un innamoratissimo marito e una escort a ritrovare l’amore di un tempo? Saprà Vivienne rinunciare per sempre ad Annabel, o sarà tentata di riprendere la vita che in fin dei conti le calzava a pennello? Soprattutto, riuscirà a ricordare e a condividere nuovamente i motivi che l’hanno indotta a cambiare la propria esistenza in modo così radicale?

Il romanzo è scritto benissimo e la trama è briosa e leggera, mentre le pagine scorrono veloci sotto gli occhi del lettore.

I personaggi sono descritti così bene nei loro aspetti caratteriali, che sarete tentate ora di allungare una pedata a Vivienne, ora di baciarne appassionatamente il marito.

Lui è davvero fantastico, l’uomo dei sogni di qualsiasi donna, e rischiare di farselo sfuggire è semplicemente criminale.

E come dimenticare la mamma di Vivienne? Ingenua, dolce, talvolta un pochino illusa, ma al contempo solida come la roccia, è il vero punto di appoggio della nostra protagonista, nonostante le tante bugie.

Divertentissimi i racconti sui clienti di Annabel, sparsi qua e là nel corso dell’intero romanzo, raccontati con brio e naturalezza da Viv, man mano che si affacciano nella sua memoria.

Che dire?

Un libro da leggere sicuramente!

 

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy
x

Check Also

Esce oggi: Il mio anno con te di Julia Whelan

Titolo: Il mio anno con teAutore: Julia Whelan ...