Home / M//M / Recensione: “Uno scheletro sepolto” di Kim Fielding (Serie Scheletri Vol. 2)

Recensione: “Uno scheletro sepolto” di Kim Fielding (Serie Scheletri Vol. 2)

Sono passate alcune settimane da quando l’architetto Dylan Warner ha confessato al tuttofare Chris Nock di essere un mutaforma e lo ha salvato da Andy, il folle lupo mannaro responsabile della sua licantropia. Dylan e Chris si stanno ora dedicando sia a ristrutturare la casa di Dylan, sia a rafforzare le fondamenta del loro rapporto. Provengono da percorsi di vita molto diversi e nessuno dei due ha mai avuto una relazione importante. Riuscire a far funzionare la loro unione è già abbastanza difficile, anche volendo sorvolare su quel che succede a Dylan a ogni luna piena. A complicare la situazione, un fantasma infesta la casa di Dylan e nelle vite della nuova coppia riaffiorano scheletri che credevano sepolti. Dylan deve fronteggiare le conseguenze dell’uccisione di Andy e Chris continua a soffrire degli strascichi di un’infanzia difficile. Nel tentativo di sbarazzarsi del fantasma, Dylan riallaccia vecchie amicizie e si espone a nuovi pericoli. Intanto, il padre di Chris ricompare inaspettatamente nella sua vita, facendo riaffiorare emozioni sopite. Se Dylan e Chris vorranno costruire una relazione duratura, dovranno trovare la determinazione per affrontare ogni sfida.

Uno scheletro sepolto riprende la storia esattamente dove l’avevamo lasciata, alla fine di “Un Buono scheletro”, perciò credo sia necessario un minimo di riassunto. Dylan Warner, un giovane architetto, ha comprato una casa molto isolata, con terra e boschi nei dintorni, perché ha un piccolo problema, ogni ventotto giorni circa, diventa un licantropo. Ogni luna piena il suo corpo muta e diventa un lupo che sente prepotente il bisogno di correre e di cacciare. La sua vita infatti è cambiata drasticamente due anni prima, quando, una sera, in un locale per gay, che lui ogni tanto frequentava, ha conosciuto un uomo bellissimo e affascinante di nome Andy. Intraprende una relazione, con lui, non sapendo che l’uomo aveva un segreto oscuro. Durante una notte di luna piena Andy, trasformandomi, lo morde. Da allora, ogni mese, Dylan subisce la stessa sorte. Gli unici a sapere del suo problema erano il fratello maggiore Rick e la sua giovane moglie Kay, che lo hanno compreso e protetto. La casa, pur essendo lontana molti chilometri da qualsiasi centro abitato, ha un unico vicino, Chris, il nipote del precedente proprietario di casa sua. Chris vive solo, facendo saltuari lavoretti e si offre di aiutare Dylan nel rimettere a nuovo la casa. Fra i due è subito attrazione e cominciano una blanda relazione non ufficiale, anche perché Dylan è costretto a nascondere i suoi segreti e lo stesso Chris stenta a rivelare molto di sé. L’arrivo non previsto e non desiderato di Andy, tornato a cercare Dylan, rivela tutti i misteri che il giovane aveva tenuto per sé. Infatti Dylan per salvare Chris, attaccato dal lupo mannaro Andy, lo uccide rimanendo gravemente ferito. Ed è qui che ritroviamo i due protagonisti: Chris è furibondo per essere stato tenuto all’oscuro della sua natura, in un primo momento Dylan pensa che tutto fra loro sia finito, ma il giovane lo sorprende: è stata la sua mancanza di fiducia nel loro amore che lo ha fatto arrabbiare e non la paura del licantropo che è in lui. La loro relazione sembra prendere finalmente la via per diventare un rapporto vero e duraturo: i segreti più personali di entrambi sono infine stati rivelati, ma improvvisamente, nella casa che stanno ristrutturando ecco che cominciano ad accadere fatti inquietanti. Oggetti che si muovono, apparizioni di ombre spettrali e qualcuno che sembra voglia essere notato. È il fantasma di Andy che chiede vendetta? Per tentare di risolvere il mistero, Dylan e Chris, dovranno scavare nel passato del licantropo, facendolo si troveranno davanti un nuovo pericoloso nemico. Solo l’aiuto di vecchi amici e del padre di Chris che, improvvisamente rientrato nella sua vita, permetterà al fantasma di trovare la pace e a loro di diventare finalmente una vera coppia, anche se per farlo dovranno combattere.

Personaggi ben studiati e interessanti si trovano in questo libro, che sinceramente sarebbe meglio leggere dopo aver letto “Un buono scheletro”. Infatti, la storia presente, ha come antefatto il precedente, ed tutto concatenato. Dylan ora più che mai deve venire a patti con ciò che è diventato e, con suo sommo stupore, si rende conto che per chi lo ama, nonostante la sorpresa iniziale, nulla cambia. L’amico Ery, che aveva smesso di frequentare temendo di rivelargli ciò che era diventato, si è rivelato al contrario un alleato prezioso grazie alle capacità di sua nonna, una spiritista molto famosa, che è stata in grado di aiutarli nel comprendere i bisogni del fantasma, rivelandosi un amico sincero per la loro coppia, accogliendo la sua natura di licantropo con un’incredibile nonchalance. Rick d’altro canto, è il fratello maggiore che tutti vorremmo avere: sempre pronto a comprendere ed aiutare, assieme a sua moglie Kay, e sempre pronti ad accorrere nel momento del bisogno. Chris, il suo compagno, riesce a convivere tranquillamente col suo essere lupo una volta ogni 28 giorni e, dopo aver voluto esser presente alla sua trasformazione pur se con qualche normale ansia, non ha nessuna remora nel trovarsi il mattino dopo nel letto un lupo stremato dalla caccia, accogliendo il suo ritorno nella forma originale con una succulenta colazione a base di Bacon crudo. In questo libro, anche Kay, troverà delle risposte sorprendenti sulla sua famiglia e verrà a patti col passato ritrovando un padre che credeva perduto. Andy, anche se è colui che ha dato origine a tutti i problemi, si rivelerà un personaggio triste, solitario, che ha fatto del male cercando di lenire la sua sconfinata solitudine, incapace di capire come fare.

Carino, ben scritto e con una traduzione curata. Una storia senza troppe pretese, con l’argomento fantasmi-lupi mannari ben lontana dalla realtà, ma nel complesso davvero piacevole da leggere. C’è la storia d’amicizia, il racconto di una solitudine tristissima, l’amore fra due persone che pur con tanti problemi, alcuni davvero inusuali, riescono ad avere fiducia totale l’uno nell’altro, c’è il perdono e il desiderio di riunire una famiglia che è stata divisa dalle vicissitudini della vita e, nell’ultima parte, anche molta azione. Insomma, è la lettura ideale per passare qualche ora serena e spensierata. Ora non rimane che aspettare l’ultimo capitolo di questa trilogia “Scheletri”, che ci farà conoscere la storia di Ery e di un nuovo intrigante personaggio.

A cura di:

Recensione: “Uno scheletro sepolto” di Kim Fielding (Serie Scheletri Vol. 2)
Vota qui L\'articolo.

Sono passate alcune settimane da quando l’architetto Dylan Warner ha confessato al tuttofare Chris Nock di essere un mutaforma e lo ha salvato da Andy, il folle lupo mannaro responsabile della sua licantropia. Dylan e Chris si stanno ora dedicando sia a ristrutturare la casa di Dylan, sia a rafforzare le fondamenta del loro rapporto. Provengono da percorsi di vita molto diversi e nessuno dei due ha mai avuto una relazione importante. Riuscire a far funzionare la loro unione è già abbastanza difficile, anche volendo sorvolare su quel che succede a Dylan a ogni luna piena. A complicare la situazione,…

Score

Voto Lucia63 4

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Federica

x

Check Also

Recensione “Fuoco E Fiamme” di Abigail Roux (Serie Armi E Bagagli #9)

Sono passati cinque anni da quando gli Agenti Speciali Ty Grady e ...

error: Contenuti di proprietà di RFS