Home / New Adults / Recensione: “Una meravigliosa bugia” di Jamie McGuire

Recensione: “Una meravigliosa bugia” di Jamie McGuire

Trama

Erin è all’ultimo anno di liceo e da sempre si sente diversa. Perché al contrario dei suoi compagni non ha una bella macchina, non veste alla moda, non va alle feste. Perché Erin è cresciuta da sola, con una madre che non riesce a prendersi cura di lei. Il suo unico desiderio è quello di fuggire. Fuggire da quella città, da quella scuola, dagli altri ragazzi che non fanno altro che criticarla. Fuggire e ricominciare da zero. Ma un giorno nella gelateria dove lavora, entrano due occhi verdi che Erin conosce bene. Appartengono a Weston il ragazzo più popolare del liceo. Weston che non ha paura di nessuno e ottiene sempre quello che vuole. Nessuna riesce a resistergli e ora all’improvviso sembra accorgersi proprio di lei. Lei che si è sempre sentita inadeguata e imperfetta. Erin non ha dubbi, non può cadere nella trappola di quello sguardo. Da un tipo così bisogna stare il più lontano possibile. È la scelta sbagliata. Eppure bastano solo poche ore passate a parlare per scoprire che dietro l’immagine di ragazzo forte e invincibile, si nasconde un animo pieno di sogni. Sogni che paiono irrealizzabili come quelli di Erin. Weston è il solo che comprende le sue insicurezze e le sue paure. Il solo che la fa sentire protetta, al sicuro. Ma lasciarsi andare non è facile. Soprattutto ora che una notizia inaspettata ha cambiato ogni cosa. Perché la vita può essere tutta una bugia. Per Erin permettere a qualcuno di avvicinarsi tanto da non avere più segreti è un’impresa ardua. Quasi impossibile.

Attenzione possibili spoiler

Recensione

Jamie McGuire ci ha abituati a dei piccoli gioielli, ma questa volta ahimè il libro lascia un po’ di amaro in bocca, nonostante la nostra protagonista lavori in una gelateria.
La trama di per sé è interessante e piacevole, ma la scelta (spero non dell’autrice ma editoriale) di dividere il libro in tre parti fa si che nel primo, tutto accada troppo velocemente. Probabilmente proprio per originare tre romanzi, e far si che in ognuno accada qualcosa che valga la pena di essere raccontata, si è deciso di eliminare molti dettagli che, forse, sono sembrati poco importanti ai fini della trama.
In effetti la storia si comprende, ma mancano tutte quelle sfumature che ti fanno innamorare dei personaggi, immedesimare in loro e nella loro situazione. La protagonista in solo sessantacinque pagine passa da essere la più maltrattata della scuola, con la madre più sbagliata che ci sia e tutti che la disprezzano, a diventare la ragazza più “popolare”, a dare il suo primo bacio e a vivere la sua prima volta, con il fidanzato perfetto e la famiglia perfetta.
Quando finisci di leggerlo la domanda è: com’è possibile che sia successo tutto questo in così poco tempo? Il romanzo dovrebbe parlare anche di lutto, di difficoltà nel digerire certe notizie, della fatica di ricominciare e invece, tutto accade come se niente fosse. Come se tutto ciò che succede in queste poche pagine, (e a Erin capita davvero di tutto), quindi nella vita di una persona, sia normale e si possa risolvere in pochi giorni ….
Peccato, perché se fosse stato un libro unico, probabilmente ci saremmo trovati di fronte a un altro piccolo capolavoro, ci saremmo innamorate di personaggi come Erin e Weston, così come ci siamo innamorati dei Maddox, ma al momento, purtroppo non è così. Non ci resta che aspettare gli altri due e sperare che questa prima sensazione sia sbagliata.
Il mio voto è comunque tre stelle, ma più per fiducia nell’autrice, e non perché le meriti davvero. Spero che i prossimi due mi convincano un po’ di più.

Fiamme Sensualità Medio

Recensione a cura di:

Liz

Editing a cura di:

LadyLightmoon

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: “Verso l’inverno” di Lily Archer serie Prigioniera dei Fae #2

  Titolo: Verso l’inverno Serie :Prigioniera dei Fae ...