Home / Recensione libri / Recensione: Un Natale alla Sherlock Holmes DI JANE ROSE CARUSO

Recensione: Un Natale alla Sherlock Holmes DI JANE ROSE CARUSO

Da quando suo padre se n’è andato, Judith affronta i Natali con un peso sul cuore. Dal giorno della scomparsa sia lei sia la madre sono state costrette a gestire da sole la Cioccolateria “Sherlock Holmes” al 221/B. Immersa in un mondo profumato e speziato, Judith cerca il modo di fare chiarezza. Le domande che si pone sono tante: perché il padre ha chiamato così la sua Cioccolateria? Perché le ha lasciate? Judith non se lo sa spiegare. La Cioccolateria non è quel che sembra, ma nasconde segreti da svelare. Si cimenterà lei stessa in enigmi da scoprire, diventando una…

Score

Voto Utenti : 4.6 ( 1 voti)

Da quando suo padre se n’è andato, Judith affronta i Natali con un peso sul cuore. Dal giorno della scomparsa sia lei sia la madre sono state costrette a gestire da sole la Cioccolateria “Sherlock Holmes” al 221/B.
Immersa in un mondo profumato e speziato, Judith cerca il modo di fare chiarezza. Le domande che si pone sono tante: perché il padre ha chiamato così la sua Cioccolateria? Perché le ha lasciate?
Judith non se lo sa spiegare. La Cioccolateria non è quel che sembra, ma nasconde segreti da svelare. Si cimenterà lei stessa in enigmi da scoprire, diventando una provetta Sherlock, insieme alla sua compagna d’avventura Ofelia, prorompente e frivola con il suo look Anni ʼ50.
Riuscirà Judith a gioire e credere ancora nel Natale?

Lei è Judith Miller, una londinese che si è ritrovata a dover gestire la cioccolateria Sherlock Holmes al 221/b, che era stata di proprietà del padre, scomparso ormai dieci anni prima.
La sua miglior dipendente e amica è Ofelia, una donna tutto pepe, stile anni ‘50, in grado di far cadere ogni uomo ai suoi piedi.
Ci troviamo a ridosso del Natale e non si sa come, Judith si imbatte in una statuina di uno schiaccianoci donatale da un Babbo Natale di strada, ma quella strana statuina le ricorda qualcuno… ma chi di preciso?
La donna cerca il modo di fare chiarezza, le domande che si pone sono tante: perché il padre ha chiamato così la sua Cioccolateria? Perché ha lasciato lei e la madre di punto in bianco sparendo letteralmente nel nulla?
Judith non se lo sa spiegare. La Cioccolateria non è quel che sembra e nasconde segreti da svelare.
Le ambientazioni sono caratteristiche del Natale e aiutano il lettore a rievocare il classico profumo natalizio, ricco di note speziate e aromi invernali.
Accompagnata da Ofelia, si ritroverà a dover compiere un viaggio in India perché tutti gli indizi trovati la porteranno in quel luogo, dove qualcosa o qualcuno la aiuterà a dare risposta a tutte le sue domande; per Judith ci sarà anche una storia d’amore alle porte, con un certo Cornell, un uomo alquanto affascinante e misterioso.
È un libro travolgente, ricco di emozioni, consigliatissimo se si ha voglia di leggere un romanzo breve ma divertente e accattivante.
Oltre che on-line, si può anche trovare in una raccolta cartacea dell’autrice, con altre novelle dal titolo ” Strenna di Natale”.

 

 

 

 

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: “Desiderio sotto pelle – Serie: Bodyguard #3” di Marika S. M.

Titolo: Desiderio sotto pelle Autore: Marika S. M Genere: Erotic suspance ...