Home / New Adults / Recensione: “Un disperato bisogno di te” di Jen McLaughlin

Recensione: “Un disperato bisogno di te” di Jen McLaughlin

Trama

La nostra storia è proprio come l’avevo immaginata. Anzi, più intensa. Quando ci siamo incontrati pensavamo che mio padre fosse l’unico ostacolo tra di noi, ma ben presto abbiamo capito che il mondo intero è determinato a separarci. Purtroppo la partenza di Finn è imminente, il tempo a nostra disposizione pochissimo e desidero che ogni momento sia indimenticabile…
Mi ricordo bene quando ho visto Carrie per la prima volta: ero la sua guardia del corpo e il mio lavoro mi imponeva di tenerla fuori dai guai. Ma adesso che sono diventato il suo fidanzato nei guai mi ci sono messo io, anche se la verità è che ogni giorno che passiamo insieme è un giorno in cui il sole illumina la mia vita. Eppure ho paura che tutto finisca, che suo padre non potrà mai accettare che ci sia un marine al fianco della sua preziosa figlia. Ma io sono disposto a tutto pur di essere degno del suo amore, anche se questa scelta mi porterà lontano dalla persona che mi fa sentire vivo e senza la quale mi sembra di non poter resistere…

Recensione

Ma nooooooooooo!!! Non si può far finire un libro così uffaaaaaaaa… inizio a pensare che le autrici prima di scrivere frequentino un corso di sadismo!!!… Ok ora ritorno in me. (Come potete aver intuito il finale mi ha abbastanza agitato).
La storia di Carrie e Grif riprende, hanno quindi fatto pace e tutto sembra andare per il verso giusto, ma come sempre sarebbe troppo facile, quando Griff nota che il padre di Carrie gli scrive pochi o nessun SMS mentre all’inizio era un filino ossessivo, e il ragazzo sospetta che il Senatore abbia intuito che la figlia possa avere una relazione. Inizia a farsi i suoi film mentali, non si sente all’altezza della ragazza, ha paura che il padre non accetterà mai la loro relazione perchè non fa parte del loro ceto sociale, ma soprattutto ha paura che il Senatore tolga il bonus economico che aveva promesso al padre di Griff per separarli. Dopo tutti questi pensieri negativi, neanche a farlo apposta, i genitori di Carrie si presentano all’università e Griff viene chiamato dal suo comandante (ricordate che Griff è un Marine), si scoprono alcune cosucce, gli viene fatta una proposta lavorativa che se verrà accettata aprirà a Griff la possibilità di carriera, quindi di avere una chance in più davanti agli occhi del Senatore, sembra tutto ok quando succede l’inevitabile… e qui mi fermo e potete ricollegarvi con le mie prime righe -_- .
Per ora la storia è bella, avvincente, tiene il lettore legato alle pagine per capire come continuerà la loro vita e relazione, se il Senatore accetterà Griff o se li vorrà dividere, vedremo nel prossimo libro come evolverà la situazione, io preparerò i fazzoletti… non so perchè ma ho questa sensazione strana di tragedia imminente. A parte questo, il libro è bello, divertente, e anche un po’ lacrimevole (ma ci sta). Consigliatissimo a chi voglia leggere di una bella storia d’amore dolce e leggermente pepata.

Fiamme-Sensualità-Medio NUOVA

Recensione a cura di:

Tayla

Editing a cura di:

Bettina

Veronica.Lady Shanna

Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

x

Check Also

Recensione: “Macchine Mortali” di Philip Reeve

Buongiorno Fenici! Oggi Nayeli ci parla di “Macchine Mortali” di Philip Reeve DA ...