Da non perdere
Home / Made in Italy autori italiani famosi ed emergenti / Recensione: “Un cuore per un cuore” di Ornella Calcagnile

Recensione: “Un cuore per un cuore” di Ornella Calcagnile

Trama

A Steamwood, nel piccolo regno di Enchanted Forest, Biancaneve e il suo principe hanno conseguito il tanto meritato lieto fine dando persino alla luce una bambina, riflesso della madre: Biancabrina.
Una felicità raggiunta a discapito però della “povera” Grimilde che, sopravvissuta, si è nascosta nella cittadina di Steamgrow e ha ordito una tremenda vendetta a danno della figliastra, lanciando nel momento più opportuno una maledizione sul regno, un sortilegio a cui, per sua sfortuna, Biancabrina è riuscita a sottrarsi.
Tra elementi della fiaba classica e quelli innovativi dello steampunk, una nuova improbabile principessa tenterà di riconquistare il regno che le spetta di diritto e apporre la parola fine sulla sua “nonnastra”. Nell’impresa non sarà sola, ma accompagnata dal fidato amico Dopey e i suoi mecha-nani.
Biancabrina riuscirà a guadagnarsi il lieto fine e portare a compimento la sua vendetta o sarà ostacolata dalle creature di Steamwood e dal Narratante, sommo signore di quelle terre?
Tra ferro e vapore, magie e pozioni, ottone e marchingegni, tutto ha inizio con… Once Upon a Steam.

Recensione

Avendo già letto dei racconti di Ornella Calcagnile, non sono per nulla sorpresa della sua bravura. In una mia precedente recensione infatti, ‘avevo chiesto’ all’autrice trasformare i suoi racconti in un romanzo, perché come potrete verificare leggendo appunto le poche pagine dei suoi racconti scrive veramente bene. Rinnovo quindi il mio desiderio anche in questo caso!
Il suo stile è fluente, di errori non me ne intendo, ma posso affermare che la trama è scorrevole e anche nella sua brevità, si legge in modo fluido e avvincente.
In questo racconto Ornella Calcagnile ha rivisitato la fiaba di Biancaneve e della sua progenie, infatti, la protagonista indiscussa è sua figlia Biancabrina. Non mi aspettavo questo genere di racconto devo essere sincera, anche se dovevo immaginarlo perché il titolo è “Un Cuore per un Cuore (Once Upon a Steam Vol. 1)” però il risultato è molto positivo perché l’autrice è riuscita a creare una nuova versione sia negli eventi che dei luoghi, diversi rispetto a quanto ci si possa immaginare.
Non voglio raccontarvi più del necessario poiché potrei cadere nella trappola dello spoiler anche perché come ho detto, è un racconto quindi non troppo lungo, ma una cosa voglio dirvela e lo farò statene certe.
In primis Ornella Calcagnile nei suoi racconti, a parer mio, inserisce sempre una morale, qualcosa che fa riflettere. In questo caso, ho imparato che in ognuno di noi, nel nostro cuore, esiste una parte oscura; non possiamo essere unicamente buoni e gentili (cioè anime senza macchia) perché tutti nascondiamo un lato malvagio. Così come è vero che poi spetta a noi saper distinguere il bene dal male e quindi renderci più o meno buoni. In questo racconto vediamo proprio come un’anima a metà cambia, scegliendo quindi una parte rispetto a un’altra. La vendetta a volte non è la soluzione e questo porta anche a perdersi. Un vecchio detto ricorda “La vendetta è un piatto che si serve freddo” questo è vero ma alla fine, bisogna vedere qual è il prezzo che si deve pagare per raggiungerla, e a volte questo può essere alto e non sempre è un bene.
Secondo, sono consapevole che scrivere un libro non sia una cosa facile, anzi penso sia un lavoraccio, ma bisogna spezzare una lancia in favore degli autori o autrici, che come la Calcagnile, scrivono racconti perché, se da una parte è leggermente più facile articolare una storia o raccontare dei personaggi ed esplicare in modo più dettagliato le ambientazioni in 300 e più pagine, lo stesso non vale per i racconti da 50/60 pagine. Qui sta la bravura di questi scrittori, nel saper spiegare il tutto in poche righe. Non posso fare a meno di confermare la mia stima all’autrice e farle i miei complimenti più sinceri.
Mi auguro che anche voi ne apprezziate la bravura, detto questo non posso far altro che consigliavi di leggerle questa storia.
Ultima cosa, spero che mi farete sapere se anche voi la pensate come me su quanto ho compreso del racconto e se così non fosse mi diate la vostra opinione. Questo è il bello della lettura, poter dallo stesso testo, trarne differenti messaggi e punti di vista, per poi poterci confrontare.

Fiamme-Sensualità-Nulla NUOVA

Asce-voto-2

Recensione a cura di:

LadyShanna

Editing a cura di:

LadyLightmoon

Clicca G+ - aiuta a far crescere il sito

Recensione: “Un cuore per un cuore” di Ornella Calcagnile
Vota qui L\'articolo.

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

x

Check Also

Non so se odiarti o amarti, di Corinne Savarese e Lidia Ottelli

  In uscita il 30 Luglio 2017     Il colpo di ...

error: Contenuti di proprietà di RFS