Home / Recensioni MM / Recensione “Un compagno inaspettato” di Toni Griffin

Recensione “Un compagno inaspettato” di Toni Griffin

Trama

La settimana di Brian Townsend non avrebbe potuto essere più disastrosa. Prima viene ripudiato dalla famiglia e cacciato dal branco, e poi si trova a dover affrontare un guasto alla macchina sulla strada verso Sud. Cos’altro potrebbe andargli storto? Lo scopre quando il poliziotto sexy che scende dall’auto della polizia arrivata in suo soccorso si rivela essere il suo compagno. Per sua sfortuna, però, l’uomo lo rifiuta e, senza neanche guardarsi indietro un’ultima volta, gli volta le spalle.
La settimana di Marcus Holland non avrebbe potuto essere più disastrosa. Prima rompe con la sua ragazza e poi è costretto a sorbirsi i rimproveri della madre che non vede l’ora di vederlo accasato e con dei cuccioli. L’unica cosa che desidera è andare a casa e rilassarsi, e di certo non si aspetta che l’ultima chiamata prima della fine del turno gli cambierà per sempre la vita. Riuscirà Marcus ad accettare Brian, un uomo come compagno, oppure rischierà di perderlo per sempre? Senza contare che non tutti, nel branco, sono contenti di questo Legame.

Recensione

È un libro carino, una di quelle letture durante le quali le pagine scorrono via in fretta, ma se devo essere sincera, al termine della storia mi sono ritrovata un po’ insoddisfatta.
Amo i racconti che hanno per protagonisti i licantropi, ma questa volta non è scattata una vera e propria scintilla nei confronti dei protagonisti del libro o della loro storia.
Come ho detto il racconto è carino, ma quello che forse è mancato è un po’ di originalità nel mondo paranormal creato dall’autrice e una trama raccontata in modo troppo semplice, senza qualche colpo di scena che tenga un po’ più sulle spine.
Brian e Marcus, i protagonisti di questo romanzo, sono entrambi licantropi, appartengono a due branchi diversi e molto differenti tra loro, come stile di vita e mentalità.
Brian, dopo aver rivelato la propria omosessualità ai genitori, viene letteralmente cacciato dal branco e si ritrova a girovagare senza una meta precisa, confuso e ferito da tutto quello che è successo. Come se questo non bastasse si trova subito a dover affrontare un nuovo dramma: chi giunge in suo soccorso, Marcus, è il suo compagno predestinato, ma nonostante i segni di questa cosa siano ben chiari per entrambi, quest’ultimo rifiuta Brian e nega il loro legame.
Dire che ho trovato irritante Marcus in questa occasione è un puro eufemismo. Certo lui ha sempre pensato di essere eterosessuale e si era fatto già dei programmi ben precisi sul suo futuro, ma il suo approccio con Brian è stato veramente abominevole, negando in modo assoluto l’evidenza dei fatti, e da uno come lui, che ha tre fratelli omosessuali, beh, mi aspettavo una reazione meno traumatizzante per Brian.
Dopo questo momento difficile di confusione, in un lampo, Marcus cambia, tipo Dr Jekyll e Mr. Hide.
Corteggia Brian, cerca di riconquistarlo, diventa un compagno molto affettuoso, romantico, passionale e lo tratta come la persona più importante della sua vita.
Un cambiamento repentino, che ha trasformato Marcus nel compagno perfetto per Brian, e questa è stata la parte che ho amato di più in questo libro: veder nascere il loro rapporto, scoprire la loro natura appassionata e giocosa e, soprattutto, vedere Brian finalmente felice. Dopo questo momento di perfezione, ero convinta che succedesse qualcosa di inaspettato, qualcosa che desse un ulteriore svolta al loro rapporto, ma così non è stato. Un tentativo ammetto che c’è stato, da parte dell’autrice, ma non è stato così importante e decisivo e quindi mi è sembrato che venisse a mancare qualcosa.
Quello che invece, mi ha intrigato abbastanza è stato il finale del libro, che lascia intuire che il protagonista del prossimo libro della serie sarà Alex, alfa del branco e fratello di Marcus e questo mi fa ben sperare.
Marcus e i suoi fratelli sono un gruppo molto affiatato, sono divertenti da leggere quando sono insieme, quindi sono curiosa di leggere le loro storie.
Aggiungo solo una piccola cosa, di solito amo leggere i libri in lingua originale e sono una che arriccia un po’ il naso sulle traduzioni, ma questa volta devo dire che è stato fatto proprio un ottimo lavoro, è un libro piacevole da leggere.

Fiamme-Sensualità-hot NUOVE

Ayliss72

Editing a cura di:

LadyLeonor

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: “Un’occasione perfetta” di David Mars

Stefan Meier è deciso a fare di tutto ...