Da non perdere
Home / Contemporary Romance / Recensione: “Ti sposo per caso” di Denise Grover Swank (Wedding Pact vol. 1)

Recensione: “Ti sposo per caso” di Denise Grover Swank (Wedding Pact vol. 1)

Megan Vandemeer aveva tutte le intenzioni di dire ai suoi genitori che la festa di matrimonio in programma di lì a poco sarebbe andata a monte per… mancanza del promesso sposo. Tanto più che non lo aveva ancora presentato in famiglia! E invece si ritrova, senza sapere come, a bordo dell’aereo per Kansas City che la porterà a casa dei suoi e… al suo matrimonio. Il fatto è che ha il cuore troppo spezzato per dire la verità. Salvo, dopo un paio di drink e due pastiglie, ritrovarsi a raccontare tutta la storia al giovane sconosciuto dai capelli scuri seduto accanto a lei…

A Josh McMillan resta una sola settimana per salvare la sua azienda. Questo volo a Kansas City è l’ultimo tentativo. Ma il viaggio per il momento gli ha portato dell’altro: una ragazza molto carina, che sembra sull’orlo di una crisi di nervi, seduta accanto a lui e in vena di confidenze. Ai genitori di Megan, venuti a prenderla all’aeroporto, basterà vedere lei e Josh insieme per credere che sia lui il promesso sposo. E adesso… come deluderli?

Josh si presta allo scherzo per un po’, ma più tempo lui e Megan trascorrono insieme, più il destino e la sua magia sembrano volerci mettere lo zampino…

“Ti sposo per caso” è il primo volume della serie Wedding Pact dell’autrice Denise Grover Swank. Una serie arrivata in Italia in ritardo rispetto alla data di pubblicazione originaria, come sempre siamo indietro con le traduzioni. Si tratta di tre volumi, ai quali è stata affiancata una novella, speriamo che venga tradotta anche quest’ultima! Un romanzo che ho scelto per caso in un’assolata giornata estiva, avevo bisogno di una ventata di aria fresca! Sicuramente la storia è divertente (ho riso davvero tanto in alcune scene), romantico in alcuni punti, in altri il desiderio e l’erotismo (ma non troppo) rubano la scena all’azione.

La trilogia riporta la storia di tre amiche che hanno deciso di sposarsi prima dei loro trent’anni, complice una chiromante e una promessa fatta tra di loro.

La prima è Megan, la classica figlia americana ricca e bellissima, ma non con il nasino all’insù, tutt’altro. Un padre spesso non presente e che non sa imporsi, una madre autoritaria, sempre pronta a farle notare quanto non sia perfetta, e un fratello fighissimo pronto a proteggerla. E questa volta, già dalle prime pagine, può intuirsi cosa accadrà quando la bomba verrà sganciata! Megan e il suo ragazzo si sono lasciati un mese e mezzo prima delle nozze, ma lei non ha ancora avvisato i suoi genitori, quindi si imbarca sul volo per Kansas City pronta a essere spellata viva all’atterraggio.

E invece… proprio sull’aereo incontrerà Josh (gran bel ragazzo), che, prima per un malinteso e poi per volontà propria, si presta allo scherzo. Il perché lo potremo conoscere solo noi lettrici leggendo, mentre Megan ne rimarrà all’oscuro sino alla fine.

Pagina dopo pagina si verrà a creare un intreccio pieno di fraintendimenti, fratelli e amiche che mettono il naso ovunque, ma anche malizia e tocchi di ilarità sconvolgenti. Alla fine però la verità non verrà nascosta a nessuno, mentre Megan saprà tutto quello che è stato detto o è accaduto alle sue spalle.

Il romanticismo e l’ironia mi hanno accompagnata durante la lettura del libro, che vedrei bene anche sullo schermo (fantastica la caduta della madre di Megan in piscina). Curiosissima di conoscere le vicende delle due migliori amiche di Megan nei prossimi libri.

E voi? Li leggerete? Vi è piaciuto questo primo libro?

A cura di:

 

Recensione: “Ti sposo per caso” di Denise Grover Swank (Wedding Pact vol. 1)
Vota qui L\'articolo.

Megan Vandemeer aveva tutte le intenzioni di dire ai suoi genitori che la festa di matrimonio in programma di lì a poco sarebbe andata a monte per… mancanza del promesso sposo. Tanto più che non lo aveva ancora presentato in famiglia! E invece si ritrova, senza sapere come, a bordo dell'aereo per Kansas City che la porterà a casa dei suoi e… al suo matrimonio. Il fatto è che ha il cuore troppo spezzato per dire la verità. Salvo, dopo un paio di drink e due pastiglie, ritrovarsi a raccontare tutta la storia al giovane sconosciuto dai capelli scuri seduto…

Score

Voto Nivienne 3,5

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

katrin

x

Check Also

Recensione: “L’ombra del lupo” di Alex J. Bénat

La   piccola   Maya   dovrà   rinunciare   all’ amore   materno   perché   nata   femmina ...

error: Contenuti di proprietà di RFS