Home / Erotic Romance / Recensione: “Ti prego dimmi di sì” di Kristen Ashley – Serie Mystery man #3

Recensione: “Ti prego dimmi di sì” di Kristen Ashley – Serie Mystery man #3

 

Trama

Quando quattro anni fa l’ispettore Mitch Lawson si è trasferito nel suo palazzo, Mara Hanover si è subito innamorata di quel tipo affascinante. Ma Mitch era troppo per lei, e perciò non gli ha mai confessato i suoi sentimenti. Ciò non toglie che dopo tanto tempo sia ancora l’uomo dei suoi sogni. Il destino però le dà una mano e così un giorno, quando le si rompe un rubinetto, Mara accetta l’aiuto del suo gentile vicino di casa, e per sdebitarsi trova il coraggio di invitarlo a cena… E proprio quando il sogno di Mara sembra avverarsi, un imprevisto arriva a rovinarle i piani: dovrà occuparsi dei figli di suo cugino, un vero criminale da cui i ragazzini sono scappati. All’improvviso Mara si ritrova perciò con due bambini a cui badare e i bollenti spiriti di un poliziotto ansioso di aiutarla (e non solo) da tenere a freno… E Mitch, se davvero è convinto di volerla, dovrà fare presto i conti con tutti gli ostacoli che vogliono tenerli lontani.

Recensione

 

Piccola premessa: appena inizierete a leggere il libro, probabilmente, Mara vi sembrerà strana e penserete che sia un po’ fuori di testa, ma andate avanti tranquille e capirete…
Mara è una donna di trentun anni molto timida, con un concetto di sé molto basso; suddivide le persone in tre categorie; quelle belle da 10 a 7, quelle carine da 6 a 4, quelle “bruttine” da 3 a 0, lei dice di essere un 3 e che non potrà mai essere amata da uno delle categorie superiori e viceversa, ovvio.
Lavora come commessa, attualmente è single e con una cotta mostruosa per il suo vicino di casa Mitch, ispettore di polizia. Entrambi si guardano da lontano fino a quando Mara ha bisogno di un idraulico, e si offre Mitch. Da quel giorno l’ispettore entra nella vita di Mara come un panzer, Mara in più si ritrova, suo malgrado, tutrice dei figli del cugino, arrestato per diverse cosucce, e, giusto perché la sfortuna non arriva mai sola, la madre e la zia compariranno di nuovo nella sua vita per riprendersi i bambini. C’è anche un cattivo di turno che spaventa Mara e i piccoli, ma Mitch farà di tutto per proteggerli.
Devo dire che quando ho iniziato questo libro sono rimasta perplessa, mi stava deludendo: Mara era troppo piena di “seghe mentali” assurde, Mitch, invece, troppo diretto e risoluto, ma, andando avanti nella lettura (come dicevo all’inizio), ho capito che la timidezza di Mara e tutti i suoi dubbi erano dovuti alla sua infanzia con una madre decisamente… diciamo poco, anzi per nulla, materna! Mentre Mitch fa il panzer perché vuole Mara e non accetta che lei gli scappi. L’autrice riesce a far capire bene i caratteri di tutti i personaggi, infatti la zia e la madre di Mara vorrei tanto averle fatte a pezzi!! Verso la fine compare Tack, FINALMENTEEEE, io speravo che questo libro parlasse di lui… invece… così spero ardentemente nel prossimo perché è dal primo libro che lo aspetto (e spero di non rimanere delusa). Verso la fine mi sono anche commossa un paio di volte.
Da leggere assolutamente.

Fiamme-Sensualità-Medio NUOVA

Recensione a cura di: Tayla

Editing a cura di: MagaMagò

 

 

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: Rapimento nelle Highlands di Keira Montclair serie la banda dei cugini#2

1 La vendetta delle Highlands 2 Rapimento nelle ...