Home / Recensione libri / Recensione: “Tattoo And Spirit” di A.I. Cudil

Recensione: “Tattoo And Spirit” di A.I. Cudil

Mi chiamo Elena e il mio sogno è diventare una cantante, purtroppo con i sogni non sempre si può mangiare e quindi mi mantengo facendo la cameriera in un pub, o almeno lo facevo, fino a quando tutto è cambiato. La sera in cui ho posato gli occhi sul viso d’angelo di Luca. Lui mi ha stregata e poi mi ha lasciata da sola a percorrere sentieri che non avrei mai creduto di intraprendere. Grazie a lui però ho scoperto che in questo mondo c’è molto di più di quanto appare. Ho saputo dell’esistenza dei Daimones e delle due fazioni che da secoli si combattono: gli Archè e gli Apeiron.
Ora devo compiere una scelta, stabilire da che parte stare e non è per niente semplice quando non riesci a credere che stia succedendo proprio a te. Perciò ho deciso di seguire l’affascinante Leonardo e andare a Londra per capire chi sono i Daimones e soprattutto perché continuano a chiamarmi “rivelatrice di spiriti”.

Fonte della trama: Amazon

Salve, Fenici!

Elena è una ragazza con un grande sogno artistico: diventare una cantante. Sfortunatamente, al momento lavora come cameriera in un pub, o almeno lo fa fino a quando, un giorno, la sua vita cambia.

Una sera, grazie a Luca, uno dei clienti del pub, inizia a conoscere una parte del mondo che non sapeva esistesse. Non è realmente lui, però, a inoltrarla in questa nuova parte di sé che non sapeva di avere: il merito è di Andrea e Leonardo, il primo è uno dei clienti abituali, mentre il secondo è il fratello di quest’ultimo. Scoprirà l’esistenza dei Daimones e delle due fazioni che da secoli si combattono: gli Archè e gli Apeiron. Lei è la “rivelatrice di spiriti” e dovrà decidere da che parte stare.

Come sempre non vi svelerò di più, lascio a voi la piacevole lettura.

La scrittura dell’autrice, Antonia Cudil, è scorrevole, veloce e allo stesso tempo ammaliante, grazie soprattutto ai suoi personaggi (mi riferisco più alle descrizioni dei Daimones, piuttosto che a quelle degli umani).

La cosa che più mi ha colpita è il riferimento agli spiriti elementali della terra, probabilmente perché è un argomento che mi interessa molto e mi ha sempre affascinata, ognuno di noi, inoltre, ne ha uno predominante dentro di sé.

Ho trovato il libro piacevole e allo stesso tempo rilassante, non c’era nulla di forzato che mi facesse storcere il naso. Come dicevo all’inizio, ho apprezzato di più le descrizioni dei personaggi sovrannaturali piuttosto che di quelli umani, sono queste, infatti, ad avermi trasmesso maggiori emozioni e maggior enfasi.

Ora sono estremamente curiosa di sapere se questo libro avrà un seguito ed è ciò che spero, perché vorrei davvero leggere di più sul futuro destino dei protagonisti.

Se vi piace il genere paranormal romance ve lo consiglio, quindi buona lettura!

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...
x

Check Also

Recensione: La Sfida (Harris Brothers #1) di Amy Daws

TITOLO: La sfida AUTORE: Amy Daws SERIE: Harris ...