Home / Recensione libri / Recensione: “Sweet Absinthe” di Hermes RC

Recensione: “Sweet Absinthe” di Hermes RC

Buongiorno Fenici, oggi la nostra Vega Vampy ha recensito per noi il libro “Sweet Absinthe” di Hermes RC

Lilith ed Alexander, entrambi ventinovenni, amici da una vita e proprietari dell’Absinthe: un locale frequentato principalmente da gay e bisessuali; ma soprattutto, un luogo di incontri e perdizione per amanti del BDSM.
Lilith è da tanti anni una dominatrice e considera l’Absinthe il suo “inferno e paradiso”. È lì che ha conosciuto Justin, quel bellissimo e sexy ventunenne che, pur non essendo particolarmente interessato al BDSM, ha accettato di sottomersi a lei, lasciandole sempre il pieno controllo a letto.
Justin è follemente innamorato di Lilith, ed è quasi certo che anche lei provi amore nei suoi confronti.
Tuttavia Lilith, preferisce nascondere e annientare quell’amore con il sesso brutale e la dominazione.
Finirà però, per spingersi troppo oltre con Justin, coinvolgendo anche il suo unico e migliore amico gay Alexander.
I ricordi di un passato che ha tentato inutilmente di dimenticare e di cui solo Alexander ne è a conoscenza, si ripresenteranno di colpo e con violenza.
Lilith si ritroverà a dover fare delle scelte… dettate dall’amore o dalla paura?

Sweet Absinthe è il nome del locale BDSM che Lilith gestisce con il suo migliore amico Alexander e che ha chiamato così perchè l’ assenzio è il suo liquore preferito e, non manca mai nei suoi drink.

Lilith ha una relazione BDSM con Justin, che, per amore, si presta al ruolo di sottomesso. La ragazza tuttavia non può e soprattutto non vuole amare e quando la relazione rischia di sfuggirle di mano, attuerà un piano che però le si ritorcerà contro.

Sesso, sesso e ancora sesso, in quasi tutti i capitoli del libro se ne trova almeno una scena e ce n’è per tutti i gusti: a due, a tre, a cinque, uomo/donna, uomo/uomo, donna/donna, BDSM, vaniglia, consensuale e persino non consensuale.

Il locale che dà titolo al libro, paradossalmente non viene mai descritto ed è solo un luogo di passaggio.

Se Hermes descrive le scene di sesso in maniera conturbante e sensuale , e per questo motivo mi sento di consigliare vivamente il libro, mi rimane qualche riserva sulla storia vera e propria : quando la fiducia viene minata ai livelli descritti, secondo me , non c’è amore che tenga.

Da leggere se cercate un buon libro erotico e se vi piacciono le storie d’amore un po’ tormentate.

 

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...
x

Check Also

Recensione: “Il Re di Wall Street – Serie: Collection #o.1” di Louise Bay

È il re di Wall Street… ma non ...