Da non perdere
Home / Erotic Romance / Recensione: “Solo sua” di Madison Rose

Recensione: “Solo sua” di Madison Rose

Cari lettori, oggi Sax ci parla del nuovo libro di Madison Rose che si intitola “Solo sua”

Lauren BlakelyNon avevo idea che fosse una star del cinema e uno degli scapoli più ambiti al mondo. Pensavo che fosse solo mio, finché una foto non ha cambiato la mia vita.

Lei può lottare finché vuole, ma, fin dal primo momento in cui ci siamo incontrati, sapevo che lei sarebbe stata mia e che non l’avrei mai lasciata andare.

Ho cercato di negarlo ma, alla fine, so che sono solo sua.Questa novella è stata scritta a quattro mani da Aurora Rose e Natasha Madison, due affermate autrici romance, che hanno deciso di unire le loro forze per scrivere questa divertente chicca per la gioia di tutte le amanti delle storie super piccanti con arroganti uomini Alpha.

I protagonisti sono Liam e Emma: lui è un famoso divo del cinema che cerca di rimanere in incognito, lei una giovane donna ingenua e inesperta che si lascia travolgere dal potente carisma dell’uomo navigato.

Liam, aka Roger Ruck, più che un uomo Alpha è un vero uomo di Neanderthal, gli manca solo la clava. Nonostante i modi arroganti da padrone del mondo, o quanto meno di Emma, riesce a risultare simpatico e amorevole. Personalmente lo prenderei a calci nelle… caviglie dall’inizio alla fine del racconto, ma io ho un carattere troppo ostinato e permaloso per uno come lui.

Emma è una semplice studentessa universitaria che è convinta di uscire con un uomo qualunque, se pur bellissimo, ma quando la loro bolla di serenità scoppia a causa degli immancabili paparazzi, lei viene travolta da una valanga di eventi, non ultimo il suo passato che ritorna a perseguitarla.

Essendo una novella, il libro è abbastanza breve, solo un centinaio di pagine, però è un concentrato di sesso sfrenato, linguaggio molto esplicito e scene esilaranti e tragicomiche.

La trama è molto semplice e il tutto si consuma nell’arco di pochi giorni; la storia si svolge a una velocità supersonica però non perde credibilità.

La prima cosa che ho pensato appena ho finito di leggerla è che ne volevo ancora e poi che se ne avessero fatto un romanzo sarebbe stato un successo assicurato. Quindi correte a leggerla.

 

 

Kiki

x

Check Also

Recensione: “Un adorabile bugiardo” di Lauren Rowe (serie Morgan Brothers #1)

Care Fenici, Kiki oggi ci parla di “Un adorabile bugiardo” di Lauren Rowe ...

error: Contenuti di proprietà di RFS