Home / Recensione libri / Recensione: Slender Man -anonimo

Recensione: Slender Man -anonimo

Editore: HarperCollins Italia
A cura di: J. De Angelis
Data di Pubblicazione: ottobre 2019

Lauren Bailey è scomparsa. Mentre i suoi amici si disperano e la polizia la cerca freneticamente, Matt Barker, suo compagno nella scuola più esclusiva della città, comincia a sognare alberi minacciosi, cieli in tempesta e qualcosa di oscuro che si avvicina sempre di più. Una figura terrificante, alta, con lunghe braccia, si fa largo nel confine fra realtà e incubo. Un confine che giorno dopo giorno si fa sempre più sottile, fino a scomparire… La leggenda urbana di Slender Man, nata dai sussurri della rete, ha ispirato questa storia inquietante e piena di suspense, che in un crescendo di tensione porterà il lettore a trovarsi a faccia a faccia con la figura mostruosa, senza faccia e dalle braccia e gambe lunghissime, che fa scomparire le persone dopo aver funestato i loro sogni.

Il protagonista è Matthew Barker, un ragazzo di 17 anni che frequenta una prestigiosa scuola privata. Un giorno, all’improvviso, la sua migliore amica Lauren Bailey scompare nel nulla. Nessuno sa dov’è finita, cosa le sia successo. Man mano che i giorni passano, tutti si preoccupano sempre di più.
Matthew, desideroso di scoprire cosa sia successo alla sua amica, finisce per entrare nel suo account Cloud trovando così delle strane foto della figura di Slender Man. Questo personaggio risale al folclore americano: un mostro terrificante che, se visto, rapisce la persona che lo vede e la porta in una foresta terrificante dove la spaventa a morte e la uccide.
Nel complesso questo libro mi è piaciuto, anche se l’inizio è stato un po’, passatemi in termine, palloso. Ok, ora mi spiego: è decisamente incasinato, si passa da mail a schermate di telefono, al libro che sta scrivendo Matthew, al diario del protagonista, ai vari interrogatori con la polizia. La trama è lineare, si sviluppa con molta naturalezza e la figura di Matthew è perfetta per accompagnarci in questa avventura nel mondo di Slender Man. La storia non mi ha catturata sin da subito però, man mano che andavo avanti con la lettura, mi veniva sempre di più la curiosità di sapere cosa sarebbe successo e come Matthew avrebbe provato a trovare la sua amica.
Com’è giusto che sia, la storia mi ha lasciato anche un grande senso di inquietudine e angoscia, anche se avrei preferito parti più “spaventose” nei momenti opportuni che invece mi hanno solo leggermente confusa. Ovviamente, come già detto, Slender Man è un buon libro su questa leggenda metropolitana americana, ben scritto e ben fatto, che cattura il lettore al punto giusto e lo introduce nel mondo di questa figura misteriosa.
Nel complesso mi sento di consigliarvelo perché è una storia davvero valida. Sarete abbastanza coraggiosi da immergervi nel mondo di Slender Man?

 

ladykira

ladykira
Admin founder RFS

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: Ghost Moon. La casa dei misteri di Heather Graham Bone Island Trilogy #3

Titolo: Ghost Moon. La casa dei misteri Serie: ...