Da non perdere
Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: “You” Stagione 1 Episodio 1 “Pilot”

Recensione Serie Tv: “You” Stagione 1 Episodio 1 “Pilot”

La nostra Dada ci parla del primo episodio di questa nuova serie “You” you 1x01

Progetto grafico a cura di Francesca Poggi

 

Salve a tutti!

Sono qui per parlarvi di YOU, l’adattamento televisivo dell’omonimo romanzo scritto da Caroline Kepnes, il cui primo episodio è stato trasmesso negli USA il 9 settembre da Lifetime.

Premetto di non aver letto il romanzo in questione, per cui le mie recensioni si limiteranno a ciò che verrà trasmesso, senza alcuna comparazione con quanto presente nel libro.

La serie racconta la storia d’amore tra il direttore di una libreria e una giovane scrittrice.

E fin qui nulla di straordinario se non fosse che non si tratta di un amore “ordinario”, quanto piuttosto di una vera e propria ossessione.

La serie contiene scene di sesso esplicite quindi è consigliata la visione ad un pubblico adulto!

Nel primo episodio conosciamo i due protagonisti: Joe Goldberg (il nostro gestore della libreria/stalker) interpretato da Penn Badgley, attore noto ai più grazie alla serie tv Gossip Girl e Guinevere Beck (la nostra poetessa) impersonata da Elizabeth Lail, già conosciuta in Once upon a time.

L’incontro tra i due avviene nella libreria gestita da Joe, in cui la protagonista si reca per comprare un libro…ed è subito amore, o forse dovrei dire ossessione, a prima vista!

Da stalker che si rispetti, Joe utilizza i dati della carta di credito con cui Beck paga il suo acquisto per una bella ricerca sui social, scoprendo non solo informazioni su dove è nata, che scuole ha frequentato, chi è il suo fidanzato ma addirittura il suo indirizzo.

Inizia quindi la fase maniacale: si apposta sotto casa sua e la spia, riuscendo con un escamotage ad introdursi addirittura nel suo appartamento.

È così che viene a conoscenza di un appuntamento con le sue amiche, al quale si presenta e che offrirà al nostro stalker l’opportunità per avvicinare di nuovo Beck: sarà infatti Joe a salvare la vita alla nostra poetessa, che ubriaca cade sui binari della metropolitana rischiando di essere investita dai vagoni in arrivo.

Il nostro “eroe” si offre poi di accompagnarla a casa, dove incontra il fidanzato fedifrago di lei.

E questo incontro ci trascinerà al prossimo episodio… perché, come dice il manuale del perfetto stalker, quando incontri un ostacolo cerchi di eliminarlo!

Vi ho incuriositi?? Spero proprio di sì, perché il primo episodio lascia ben sperare.

Ho adorato i due protagonisti. Già dalle prime scene si comprende che Joe, nonostante l’apparenza da bravo ragazzo, è in realtà disturbato e contorto.

Da questo punto di vista la scelta di limitare al minimo i dialoghi, dando voce ai pensieri del nostro stalker, è stata vincente! Ma se i suoi pensieri malati ce lo fanno odiare, l’aiuto che offre in più occasioni al ragazzino che abita nel suo palazzo sembra redimerlo.

La nostra Beck è invece un personaggio ambiguo: cerca di apparire una ragazza spensierata e felice, ma in realtà nasconde un animo fragile e sarà proprio questo che consentirà al nostro Joe di insinuarsi nella sua vita.

In conclusione, consiglio di seguire questa nuova serie? Decisamente Sì. Ne vedremo sicuramente delle belle…Buona visione!

 

Snow White

x

Check Also

Who Can You Trust

Recensione Serie Tv: Chicago Med – 04×11 – “Who Can You Trust”

Who can you trust? Di chi ti puoi fidare? La puntata di ...