Da non perdere
Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie TV: Versailles 3×04 “Crime et châtiment”

Recensione Serie TV: Versailles 3×04 “Crime et châtiment”

Cosa posso dirvi di questa puntata di Versailles? Posso dirvi che mi ha ridotto ad un colabrodo gelatinoso per la paura e l’anticipazione, perché come ogni puntata di questa serie le cose iniziano a farsi vertiginose e la paura e il tradimento serpeggiano dietro ogni angolo.

L’episodio inizia con Fabian, il mastino del re, imprigionato e torturato da quegli uomini i cui figli, fratelli e amici erano stati rapiti dal re e imprigionati. Il capo della sommossa è un operaio a servizio del calzolaio, Guillaume, che aveva servito e salvato la vita al fratello del re, durante la guerra. Costui chiede il rilascio dei prigionieri al sovrano in cambio di Fabian. Il Duca D’Orleans parte con un manipolo di uomini per liberarlo e riportarlo a casa, dando la parola del fratello per il rilascio dei prigionieri. Come c’era da aspettarsi una volta libero Fabian, i moschettieri sparano su suoi carcerieri mandando su tutte le furie Filippo. In seguito i prigionieri verranno liberati, ma uno di loro verrà massacrato davanti a tutti come monito.

La bugia della Regina di Francia viene scoperta dal marito, quindi il re decide di rinchiuderla nel palazzo. Purtroppo su di lei pende una condanna a morte emanata dall’ex amante Leopoldo. Sophie, sua spia, dovrà eseguire il delitto e per questa ragione stanotte avrò gli incubi. La ragazza si procura una boccetta con dentro degli strani insetti simili a mosche che libera sotto al cuscino della regina, una di queste bestie le si intrufola nell’orecchio. Cosa le farà? Non vi vengono i brividi anche solo a pensarci????

Le ricerche dell’uomo con la maschera di ferro procedono più speditamente ora che Fabian è tornato. Immediatamente lui e Filippo interrogano il capo della Bastiglia, che, però, continua a negare l’esistenza di tale soggetto, per poi precipitarsi da Bontemps a chiederne l’aiuto, ottenendo come risposta una pugnalata al cuore. Filippo nutre parecchi dubbi sul ruolo di Bontemps nella faccenda, tanto che cerca di sviarlo nell’aiutarlo nella ricerca.

Le Chevalier, intanto, pensando al notevole patrimonio di una ricca vedova protestante a corte, affronta il re dopo la carcerazione di uno scienziato protestante caro alla sua preda.

Il re esterrefatto, come Bontemps peraltro, sembra accogliere la petizione, ma molto probabilmente lo farà fuori. Ammettiamolo, il nostro caro re farebbe di tutto per rafforzare il suo dominio, anche cercare di sedurre la principessa Eleonora per renderla sua amante e toglierla alle grinfie di Leopoldo, mandando a monte i piani di matrimonio con il re di Spagna. Nuda nella stanza reale, Eleonora chiede timidamente al re se è innamorato di lei. Luigi, impreparato alla sua innocenza, la manda via e si dirige a passo spedito nel convento dove si trova la sua Madame Scarron, che dopo un’appassionata dichiarazione d’amore abbraccia e bacia come se non ci fosse un domani.

Tirando le somme direi che nel prossimo episodio la Regina morirà e quella vacca della Scarron tornerà a corte, con il sommo giubilo di tutti.

Non è stato un episodio rilassante né particolarmente divertente, tranne quando il nostro bel Cavaliere biondo ha dovuto inginocchiarsi di fronte alla sua vedova e farle un lavoretto di bocca. È stata la sua prima donna! Cosa non si fa per il vile denaro!

 

 

 

 

 

Recensione a cura di:

Editing a cura di:

 

Gaia

x

Check Also

Recensione Serie Tv: The Originals 5×10 “There in the Disappearing Light”

A 3 episodi dal gran finale Anastasia ci parla di T’Ill The ...

error: Contenuti di proprietà di RFS