Da non perdere
Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione serie TV: The Romanoffs 1×04 “Expectation”

Recensione serie TV: The Romanoffs 1×04 “Expectation”

House of Special Propose

Buongiorno gente! Eccomi qui a recensire il quarto episodio di questa miniserie.

Qui seguiamo un’altra donna, Julia Whitt, che vive una normalissima vita a New York. È sposata da più di vent’anni con un uomo d’affari, Eric Romanov, e hanno una figlia ormai adulta di nome Ella. Julia fa la casalinga e lavora come volontaria in un rifugio per senzatetto. All’apparenza è perfetta: generosa, altruista, dolce e disponibile. Ha una vita esemplare che molti le invidierebbero, ma molto spesso ciò che ci sembra perfetto lo è solo superficialmente. Anche Julia, infatti, ha un segreto che nasconde da più di vent’anni. La storia di questo segreto si dipana pian piano lungo la giornata della donna, che ripercorremmo insieme a lei.

L’episodio si apre con Julia che va a pranzo con la figlia Ella. La giovane è al termine della gravidanza e vuole fare tutto da sola, tanto da aver lasciato che il marito Justin andasse a Singapore per affari invece che restarle accanto. Madre e figlia litigano per questo motivo e, nonostante cerchino di non mostrarlo, sono entrambe tese per questo bambino che ha una settimana di ritardo.

L’inquietudine e il nervosismo per il parto imminente della figlia portano Julia prima a chiamare Eric, che le dice di non agitarsi, e poi a chiamare Daniel, il migliore amico di suo marito che le comunica che, dal suo libro sui Romanov, verrà tratta una miniserie tv (ossia quella vista nell’episodio precedente). Daniel le chiede di vedersi e lei, pur titubante, accetta.

Insieme passeggiano per New York e infine decidono di fermarsi in una piccola libreria. Grazie ad un flashback ci viene mostrato il loro primo incontro avvenuto proprio in quella stessa libreria. Ma quella stessa libreria è anche il luogo dove ha avuto inizio la loro relazione segreta. Scopriamo infatti che Daniel è il vero padre di Ella. Un segreto che Julia tiene per sé da molto, molto tempo. Daniel odia questo segreto perché si è sempre fatto da parte; ha lasciato che Julia decidesse di crescere la figlia con il suo migliore amico e non ha mai potuto esserci per lei, se non come uno zio. Ma ora che sta per nascere suo nipote Daniel ne è stufo di questa situazione.

Julia tuttavia non si sente pronta a rivelare questo segreto al marito perché ha timore di perderlo.

Lascia così Daniel da solo nella libreria, dicendogli che tra di loro non ci sarebbe stato più nulla, che era finita molti anni prima e che lei avrebbe comunque sempre scelto Eric.

Julia decide poi di andare al rifugio dove fa la volontaria e qui incontra un senzatetto a cui confida la sua vita e il suo grande segreto.

Questa parte l’ho trovata molto realistica; molte volte è più facile confidarsi con un perfetto sconosciuto piuttosto che con gli amici. Inoltre ammette di amare sia Eric che Daniel e di non volerli perdere.

In un flashback vediamo poi che la sua vita come volontaria non è sempre stata rose e fiori; alcuni anni prima era stata aggredita da una ragazza e si era ritrovata in ospedale, accudita da Daniel.

Pensierosa e mossa dalle preoccupazioni per sua figlia e dal proprio senso di colpa, Julia va a prendere i consuoceri all’aeroporto. Durante il viaggio in taxi verso l’hotel dove alloggeranno i genitori del genero (due persone molto amichevoli e allegre) Julia perde il controllo, confessando tutta la sua paura di perdere sua figlia, di vederla allontanarsi e diventare a sua volta adulta e madre. La coppia la rassicura dicendole che diventare nonni è la cosa più bella del mondo, perché non bisogna educare i propri nipoti e si può benissimo viziarli senza dover fare il genitore e quindi imporre regole e punizioni. Inoltre invitano Julia e il marito a cena.

Quando Eric torna a casa, Julia ha una piccola discussione con lui in merito a Daniel.

La donna, infatti, accusa Eric di fare l’elemosina al proprio migliore amico e di sentirsi obbligato a farlo a causa del proprio nobile cognome. Gli dice che non sopporta più il suo comportamento da snob e aristocratico.

Eric replica che lei è solo nervosa e che non vuole litigare e poi la lascia da sola nella cabina armadio a riflettere. Qui Julia immagina cosa succederebbe se confessasse ad Eric la verità su Ella e sulla sua relazione con Daniel.

Nel sogno ad occhi aperti il marito è comprensivo e le dice che lo sapeva da tempo; lei tuttavia decide per l’ennesima volta di non dirgli nulla.

I due si recano a cena con i consuoceri ma, al momento del brindisi, Julia si sente male e sviene.

Si riprende in ospedale dove apprende che l’indomani dovrà operarsi per i calcoli.

Inizialmente la donna non vuole, timorosa di perdersi la nascita del nipote, ma il medico la rassicura dicendole che è solo un’operazione di routine e che se la caverà in tempo per vedere il bambino.

Quando Eric esce per andare a casa a prendere un cambio per Julia, Ella la esorta a chiamare Daniel, e qui intuiamo che forse lei sa qualcosa. O quantomeno lo sospetta.

Durante la telefonata, Julia confessa a Daniel di amarlo e la puntata si chiude con lei che si prepara all’operazione accanto alla figlia.

Questo episodio mi è piaciuto; è stato molto realistico e molto bello seguire questa donna normalissima nella sua giornata e nei suoi problemi.

È questo che mi piace di questa miniserie, ogni episodio tratta un tema. Questa settimana era il turno dei segreti, del diventare genitori, dell’invecchiare e del tempo che passa.

baby.ladykira

Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO
x

Check Also

Bright and High Circle

Recensione Serie Tv: The Romanoff 1×05 “Bright and High Circle”

  Salve Romanovs! Eccomi qui per recensire la quinta puntata di questa ...