Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione serie Tv: The Resident -3×08- “Peking Duck Day”

Recensione serie Tv: The Resident -3×08- “Peking Duck Day”

The resident

Nelle chat su Telegram dedicate alla serie, non si fa altro che parlare di quanto sia stata bellissima la puntata; devo dire, però, che non l’ho trovata così speciale, anzi in confronto alle altre delle stagioni precedenti è stata deludente. La serie ha perso quella marcia in più che aveva, forse perché ormai Conrad e Nic sono una coppia affiatata, il padre di Conrad (gran bel personaggio) è sparito, il dottor Bell si è scoperto essere una persona molto interessante anche se ambiziosa, ma non cattiva. Pavesh, come personaggio principale, sta lentamente sparendo per diventare secondario.

Insomma una noia!

Ma veniamo alla puntata dedicata alla festa del Ringraziamento.

Conrad e Nic, tutti e due a casa dal lavoro, stanno preparandosi a festeggiare il giorno del ringraziamento; il loro dovrebbe essere un festeggiamento erotico, ma non fanno i conti con la tristezza del padre di lei che (per la prima volta, si trova a festeggiarlo senza una figlia, morta da poco) si presenta a casa loro senza preavviso con un’estranea tossicodipendente che cerca d’aiutare.

Poco dopo, a casa di Conrad (è peggio che un porto di mare!) si presenta un vicino con il figlioletto ammalato, che il nostro dottore decide di portare in ospedale d’urgenza, lasciando la compagna sola con il padre e la ragazza.

Il bimbo per sopravvivere ha bisogno dell’intervento del “Rapace”, che era impegnato a conoscere i fratelli e festeggiare per la prima volta con i genitori naturali e adottivi una festa così importante. Di ritorno dall’operazione troverà tutto bellissimo: i genitori ridenti e felici e i fratelli che dopo un momento l’accettano come membro della famiglia.

Ecco è tutto.

Direte voi: ma dai, una bella puntata piena di sentimento. È vero, ma come ho detto in precedenza, molto noiosa!

Allora prossima.

 

Fulvia Elia

Avatar

Lascia un Commento

x

Check Also

Il Calendarfilm dell’avvento: Dodici Dicembre “Natale è sempre Natale

    Salve, mie Fenici! Vi siete mai ...