Da non perdere
Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie TV: The Rain 1 Stagione Ep 2-7

Recensione Serie TV: The Rain 1 Stagione Ep 2-7

Come anticipato vi racconto in maniera generale i prossimi episodi…

Allora… Il secondo episodio riprende esattamente da dove è finito il primo…. e finalmente conosciamo gli altri protagonisti della storia.

Eh si… perchè le persone che prendono in ostaggio i fratelli, sono un gruppo di ragazzi sopravvissuti al virus e a tutti gli altri pericoli incontrati dei quali Simone e Rasmus non sanno nulla, in quanto rinchiusi nel bunker per sei anni.

Il loro incontro in realtà è più uno scontro, i sopravvissuti all’inizio non hanno nessuna intenzione di liberare i fratelli, vogliono solo rubare le loro provviste e andarsene.

Ma, fortunatamente Simone, riesce a convincere il leader del gruppo,  Martin, a liberarli e a portarli con loro, grazie alla sua conoscenza di dove sono ubicati altri bunker e quindi  dove poter reperire scorte ci cibo.

Patrick, il braccio destro di Martin, non è d’accordo nel far entrare nel gruppo Simone e Rasmus, secondo lui due persone in più rendono il gruppo più a rischio di essere rintracciati da guardie, chiamate “Stranieri,” che cercano i sopravvissuti per catturarli, inoltre non si fida di Simone. Martin però, non accetta il consiglio dell’amico e così Simone e Rasmus si uniscono al gruppo.

In tutto questo il principale piano dei fratelli  é  trovare informazioni negli altri bunker su dove sia il padre e le sue implicazioni sulla pioggia mortale.

Così ora il gruppo è formato da sette persone. Quattro ragazzi: Martin, Patrick (all’inizio erano solo loro due), Jean e naturalmente Rasmus. Tre ragazze: Beatrice, Lea e Simone.

Pian piano incominceranno a fidarsi l’uno dell’altra…. anche se Patrick creerà molto scompiglio poiché si sente sempre più escluso da Martin, tanto che, in un momento di rabbia, cerca di uccidere Simone.

Beatrice e Martin hanno una specie di storia sentimentale  ma, quando lei incontrerà Rasmus ne rimane affascinata e la stessa cosa capita a Martin nei confronti di Simone; così decidono di lasciarsi per poter stare con la persona a cui tengono veramente.

In ogni episodio ci saranno dei flash back, dove scopriremo la vita dei quattro ragazzi prima della prima pioggia contaminata e poi di come si sono incontrati.

Così veniamo a conoscenza di una Beatrice che dice mezze verità, anzi sembra quasi che menta per far sì che non l’abbandonino o per tenere nascosta una qualche verità; di una Lea che ha passato l’inferno, dove nel momento del bisogno anche sua madre, credendo alle chiacchiere, l’ha abbandonata; di Jean che deve convivere con un senso di colpa non da poco, anche se quello che ha fatto non è stato fatto di proposito; Martin della sua vita da militare e la scelta che ha deciso di compiere e infine di Patrick che è sopravvissuto per pura fortuna alla prima pioggia.

In ogni episodio i ragazzi devono scontrasi con avvenimenti certe volte pericolosi: incontreranno un gruppo di sopravvissuti, in un luogo che all’apparenza sembra perfetto, ma che si rivelerà un posto orrendo, dove si rischia di essere mangiati… e tante altre brutte vicissitudini.

Qualcuno verrà ferito oppure qualcuno (eh sii, non vi dico chi! 😉 verrà catturato dagli Stranieri e torturato!

Intanto si scopre lo scopo degli stranieri: devono cercare il “paziente zero”, una persona immune al virus, per riuscire a trovare una cura; è questo il motivo per cui vengono catturati i sopravvissuti.

Si viene a conoscenza, inoltre, che anche gli stranieri in realtà sono controllati da un cip inserito in testa che, se non eseguono gli ordini o se tentano di scappare, saltano in aria!

Nel frattempo Simone e Rasmus incominceranno a mettere insieme dei piccoli puzzle sul loro padre, grazie alle informazioni trovate in altri bunker e grazie a delle persone che incontreranno, che conoscevano il padre o che appartenevano alla stessa organizzazione,  l’Appon.

In tutto questo non mancheranno sentimenti di amicizia (una scena in particolare fra Lea e Simone mi è piaciuta moltissimo), inizi di amori e gelosie.

Purtroppo non tutti arriveranno vivi all’ultimo episodio…. eh si uno dei sette ragazzi morirà!  Da qui, i buoni con i cattivi, cercheranno di collaborare! Ma saranno davvero tutti i cattivi?Ed eccoci qua …. questa è la sintesi di quello che succede negli episodi centrali….  Andando avanti nella visione ho dovuto ridimensionare le mie aspettative… ma, vi consiglio comunque di continuare a seguire la serie…. soprattutto per sapere che fine ha fatto il padre e perchè è così importante che Simone protegga il fratello…… 

Saluti….. a presto!!

 

 

 

Gaia

x

Check Also

S2e06 "Last day on Hearth"

Recensione serie Tv: Station 19 S2e06 “Last day on Hearth”

S2e06 “Last day on Hearth” Dopo gli avvenimenti della scorsa settimana, i ...