Da non perdere
Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: The Passage 1×04 – “Di chi è quel sangue?”

Recensione Serie Tv: The Passage 1×04 – “Di chi è quel sangue?”

Di chi è quel sangue

Progetto grafico a cura di Astrea Lux

Nel quarto episodio di The Passage: “Di chi è quel sangue?” Assistiamo alla transizione di Anthony Carter nella sua nuova forma e all’invasione da parte dei virali delle menti degli umani che vivono all’interno della struttura del Progetto Noah.

Carter sogna la sua fidanzata: Rachel, mentre sono a letto insieme e un attimo dopo la ritrova morta nella piscina. Fanning fa la sua comparsa e lo avvisa che il tempo è finito e che presto dovrà fare una scelta.

Sfortunatamente non riesce a indagare oltre perché si sveglia, scoprendo che sia la sua pelle che i suoi occhi sono diventati ipersensibili alla luce del sole.

Nel frattempo, Jonas Lear è impegnato ad analizzare le scannerizzazioni dei cervelli dei virali e spiega al Dottor Pet che c’è stata un’evoluzione e devono cercare di capirne il motivo; quest’ultimo lo deride per la sua eccessiva preoccupazione, ma Jonas lo smentisce dimostrandogli che l’attività celebrale dei virali è iperattiva durante la notte, proprio mentre alcuni di loro hanno gli incubi.

Shauna appare nella testa di Richards per ringraziarlo di aver fermato l’esecuzione e avvertirlo che uno dei suoi uomini sta per tradirli. Quando sparisce, Clark riceve una chiamata, è sorto un problema con uno dei suoi uomini, Paulson.

Poco più tardi lo raggiunge davanti alla cella di uno dei virali, David Winston e, scopre che come Shauna è entrata nella sua testa, anche Winston appare a Paulson. Il poveretto sembra succube del virale e accusa Richards di essere l’unico a poter fermare tutto il Progetto e di essere il giocattolino della Babcock.

Infastidito dalle parole dell’amico, Clark lo rimette in riga ricordandogli i loro doveri: proteggere le cavie fino alla scoperta di una cura.

Nel frattempo, Amy e Carter si scambiano bigliettini attraverso la porta, nonostante l’uomo le dia sempre risposte positive, lei sa perfettamente che sta mentendo e che non sta bene come afferma.

Diventando sempre più ansiosa per la salute di Anthony Carter e per ciò che le accadrà, Brad Wolgast decide di chiedere a Lear e Sykes di poter far uscire Amy per distrarla. Accettano a patto che vengano tenuti d’occhio da una squadra della sicurezza.

Mentre Amy siede sull’erba e disegna, Brad si dimostra estremamente entusiasta per la costruzione della casa sull’albero che ha progettato per lei. In realtà, la casa sull’albero è la scusa per poter avere una visione migliore della struttura e dell’ambiente fuori alle mura.

In aggiunta alla fotosensibilità, Carter sta pian piano perdendo appetito e inizia a ricordare la sua vita, il primo incontro con Rachel, ma quando i suoi ricordi vengono interrotti dall’apparizione di Fanning, Anthony torna al presente e al biglietto che Amy ha appena infilato sotto la sua porta. Proprio mentre va a prenderlo, viene colto da un colpo di tosse, esce un po’ di sangue e … espelle dente; il primo tributo per la sua futura condizione.

Lear e Pet osservano l’attività celebrale dei virali e notano che quella di Fanning è quattro volte superiore a quella degli altri.

Nello stesso momento, Carter viene ritrovato febbricitante sul pavimento della sua camera e viene portato d’urgenza nel reparto medico. Tutta l’energia che Fanning sta usando, ha a che fare con Anthony e la sua transizione.

Nella casa sull’albero, Amy convince uno dei soldati a prestarle il binocolo e mentre osserva i dintorni nota un uomo sul tetto con un fucile. Brad scatta e la mette al riparo proprio quando iniziano gli spari.

Amy e Brad si nascondono dietro all’albero, mentre Paulson continua a sparare in giro. Richards, accorso lì con una squadra, li vede e fa segno di andare nella loro direzione.

Iniziano a correre e Brad nota che il siero ha iniziato ad agire su Amy, che senza alcuna fatica lo supera abbondantemente.

Vista l’esperienza di Wolgast come negoziatore, Richards e Sykes decidono di mandarlo a parlare con Paulson, che nel frattempo ha messo fuori uso i generatori d’energia della struttura medica, dove stanno cercando di aiutare Carter.

Anthony peggiora velocemente, nonostante sia in una vasca di metallo sommerso dal ghiaccio, la febbre non scende. In uno stato di delirio causato dalla trasformazione, s’immerge di nuovo nei suoi ricordi tornado alla notte in cui Rachel lo portò in una casa abbandonata e gli disse che desiderava aggiustarla per poi rivenderla. Lui non era sicuro che potessero farcela da soli, ma, alla reazione di Rachel aveva ceduto e le aveva assicurato che avrebbe trovato il modo di farlo.

Brad cerca di convincere Paulson che sono dalla stessa parte, gli confessa che è stato nel livello 4B, di aver visto i virali e che Fanning gli appare nei sogni. Convinto in parte, Paulson inizia a dirgli che non hanno molto tempo per agire, che dovrebbero mettere fine al Progetto, ma Richards che ha ascoltato tutto interviene e gli spara prima che possa rivelare qualcosa di importante.

Brad inveisce contro Clark e pretende di sapere la verità, ma viene ignorato e mandato via.

Nel frattempo, Lear dice a Carter di resistere a Fanning. Nel nuovo flashback scopriamo che Rachel è sposata e che mentre cerca di chiarire la situazione con Anthony, prende delle pillole. Ferito le dice che la ama, ma ha bisogno di tempo per pensare.

La mattina successiva, la trova a faccia in giù nella piscina. Corre a soccorrerla, ma è troppo tardi. E proprio con la donna che ama tra le sue braccia, Fanning gli fa la sua offerta. Una nuova vita. Una senza dolore, senza sofferenze. Il potere che non ha mai avuto.

Gli occhi di Carter diventano arancioni, si strappa la flebo e attacca un’infermiera. Tutti nella stanza iniziano a gridare e a scappare, tranne il Dottor Lear, che corre verso Anthony; quando lo raggiunge, Carter gli strappa la mascherina e lo spinge via. Portano Lear al sicuro, ma quando si volta, Sykes vede il sangue che gli colora il volto.

I Vamp-virali segnano il primo punto in loro favore iniziando a minare la sicurezza e l’arroganza degli scienziati e dei militari del Progetto Noah.

Il personaggio che ne esce peggio è Richards. Sarà il prossimo a cedere o diventerà a tutti gli effetti schiavo di Shauna?

 

Snow White

Avatar
x

Check Also

Star City 2040

Recensione Serie Tv: Arrow – 7×16 – “Star City 2040”

Bentornati amanti di Arrow. Episodio trasmesso dalla CW il 18/3/2019. Questo episodio ...