Da non perdere
Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie TV: The Originals 5×11 “Till The Day I Die”

Recensione Serie TV: The Originals 5×11 “Till The Day I Die”

Dopo gli avvenimenti sconvolgenti della decima puntata, la undicesima ci ha riservato un clima molto più tranquillo. Il gruppo sta affrontando la morte di Josh e non solo, anche quella di Bill, che ha innescato la maledizione del licantropo in Hope. In tutto questo, il matrimonio di Freya e Keelin è alle porte.

Tutti i Mikaelson fanno ritorno in città, Klaus coglie l’occasione per parlare con Davina della situazione della figlia, chiedendole anche un aiuto per affrontare tutto quello che sta succedendo da quando Hope ha assorbito l’oscurità nel suo corpo.

Davina fa del suo meglio per cercare una soluzione per aiutare la nipote, ma ogni tentativo è vano. Hope verrà consumata dall’oscurità che la sta lentamente uccidendo dall’interno; Klaus e Rebekah sono i più scossi della situazione, ma sfortunatamente non c’è nulla che possono fare per evitare l’inevitabile.

the originals Till The Day I Die

Nel frattempo Freya e Keelin si stanno preparando per la loro cerimonia, anche se in un primo momento sembra che tutto stia per andare all’aria, ma alla fine le due riusciranno a chiarire i loro diverbi e coroneranno il loro amore all’altare, cerimonia ufficializzata da Kol, mentre Klaus ed Elijah accompagneranno la sorella maggiore all’altare.

Non so voi, ma credo che ogni tanto qualche episodio dal clima più o meno sereno e zuccheroso, serva.

Gli eventi delle scorse puntate sono stati molto tragici e credo che non siano del tutto finiti, lo si evince dalla sconvolgente scoperta di una possibile morte di Hope. Cosa che da una parte, penso, possa realmente accadere e dall’altra temo il contrario. Ma su di una cosa sono certa: qualsiasi cosa accada ad Hope, Klaus e tutti gli altri, i Mikaelson combatteranno per proteggerla, ed è uno degli aspetti che adoro di più di queste ultime stagioni. 

Eventi e scoperte tragiche a parte, ho adorato il matrimonio di Freya e Keelin. La strega dei Mikaelson merita un lieto fine dalla prima stagione, speriamo che questa sia la volta buona. In occasione del loro matrimonio e non solo, sono ritornati personaggi che non vedevamo da un po’ e la cosa mi ha riempito il cuore di gioia!

the originals Till The Day I Die

Rivedere Kol e Davina mi ha fatto venire gli occhi a cuoricino, giuro. Ed ho apprezzato molto il fatto che Klaus, nonostante le divergenze, abbia avuto bisogno di Davina, tanto da chiederle aiuto in modo gentile. Allo stesso tempo mi sono piaciute molto le scene di Davina con Hope, anche se con il fatto che non l’abbia chiamata ‘zia’, ha rischiato di distruggermi il cuore, sigh!

 Mi sono piaciuti molto i flashback dei ricordi di Elijah ed Hailey, anche se, dopo tutte queste puntate, lo stato depresso del maggiore dei Mikaelson mi stava un po’ stancando, lo ammetto. Ma sono serviti per rimettere insieme diversi pezzi del puzzle e beh… per convincere Elijah ad accompagnare Freya all’altare.

 In questa puntata ci sono state altre uscite di scena, finalmente senza danni, quella di Vincent forse è una delle più inaspettate. Mai avrei detto che avrebbe lasciato la città nel giorno del matrimonio di una delle più care amiche.

 Oltre alla situazione di Hope, sono molto curiosa di vedere anche come si evolverà quella tra Rebekah/Marcel e quella con Declan.

Qui trovate la lista degli episodi precedenti con le relative recensioni

 

Recensione a cura di:

Editing a cura di:

Gaia

x

Check Also

Versailles l'au-delà

Recensione Serie TV: Versailles 3×08 “Of Gods and men”

Care Fenici, oggi la nostra Danny ci parla di Versailles, nuova puntata ...

error: Contenuti di proprietà di RFS