Da non perdere
Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: The Originals 5×10 “There in the Disappearing Light”

Recensione Serie Tv: The Originals 5×10 “There in the Disappearing Light”

A 3 episodi dal gran finale Anastasia ci parla di T’Ill The Day I Die, leggiamo cosa ne pensa!

 

Buonasera Originali!

Questa puntata è stata fantastica anche se dal sapore dolceamaro, sia per alcune cose che si sono sistemate, sia per alcune story line conclusesi all’improvviso e non so proprio dove gli autori vogliano andare a parare con altre. Partiamo con il dire che questa puntata mi rende molto malinconica perché ci avviciniamo alla fine. E io non sono pronta. Seguo i Mikealson da oltre sette anni, da quando Elijah uccise quei vampiri all’inizio della seconda stagione di TVD e mi sono affezionata tantissimo a questi personaggi, perciò sapere che mancano tre sole puntate alla fine di tutto mi riempie di tristezza.

Non è ancora il momento di dire addio alla famiglia più disfunzionale del sovrannaturale; prima a malincuore dobbiamo salutare altri personaggi.

L’episodio si apre con Klaus che cerca di aiutare sua figlia a liberarsi dell’oscurità, facendosi usare come punching ball. Scelta molto intelligente, eh Klaus! Hope ovviamente non gli vuole fare del male e si trattiene. La ragazza infine gli dice che l’unica persona che merita di essere torturata per la morte di sua madre è Roman (ricordo che Roman è l’inutile vampiro figlio di quella pazza eugenista di Greta, morta insieme ad Hayley, e fratello della nuova fiamma di Elijah, Antoinette) Klaus ovviamente va a prendere Roman e lo porta dalla figlia perché lo uccida.

Vincent intanto, dopo il massacro operato dai nazi vampiri nell’episodio precedente, con il sangue di vampiro riporta indietro le streghe che hanno partecipato al rituale e Ivy. Ora hanno una sola scelta: lasciarsi morire o diventare vampiri; cosa che la strega amata da Vincent non vuole diventare, nonostante le suppliche dell’uomo. Capisco la scelta di Ivy e la stessa che a Kol è stata negata. Se ricordate Kol Mikealson prima di diventare un vampiro era felice di essere uno sciamano, ma questo potere gli è stato precluso nel momento in cui è morto. Perché non si può essere streghe e vampiri. Okay sì, se ti chiami Hope Mikaelson, ma lei è “The miracolous Child” e perciò può tutto.

E’ molto nobile da parte di Ivy non voler negare la propria natura di strega. La donna vuole solo trovare la pace, tuttavia la Fonte, l’Aldilà delle streghe di New Orleans, è stata costruita perché le streghe in vita potessero attingere alla magia di quelle morte per diventare più forti, facendole così soffrire. Ivy desidera morire, quindi Vincent decide di dare pace nella morte alla propria amata, liberando gli antenati e permettendogli di trovare la pace, non essendo più vincolati ai propri discendenti. In questo modo le streghe di New Orleans attingeranno soltanto alla magia della terra, indebolendosi.

Non so quanto sia stato saggio per Vincent farlo in un momento del genere, con la città sull’orlo di una crisi, anche se il suo proposito nell’aiutare Ivy e la sua gente è ammirevole. Mi dispiace per Ivy, ma non quanto per un’altra persona morta in questo episodio di cui parleremo tra poco.

Marcel decide di andare ad incontrare Emmett, il capo dei nazi vampiri. Il nostro caro ibrido avverte Josh, tuttavia non aspetta che il vampiro gli risponda e decide di presentarsi da solo, come un emerito idiota! Senza nemmeno consultare che ne so, Klaus, Freya oppure Vincent.

Ma no, andiamo a farci ammazzare e catturare! Infatti, come previsto, viene catturato ed Emmett gli estrae il veleno dai denti, perché come ricorderete può uccidere i Mikealson. Non c’è cura per quel veleno se non quella trovata da Hayley con cinque anni di duro lavoro, nella precedente stagione.

Per fortuna Marcel viene salvato dall’altro cretino dell’episodio: Josh, che letto il suo messaggio non va a cercare rinforzi, no, si presenta da solo. Genio. Ed è morto da cretino. Si Josh è morto. Non era tra i miei personaggi preferiti, anzi molte volte l’ho trovato un moccioso irritante, ma mi è spiaciuto per come è morto, soprattutto perché il modo in cui è successo non ha senso.

La fiala di veleno di Marcel lanciata a caso addosso a lui, senza un motivo. Perché sprecare una fiala di prezioso veleno per Josh quando bastava impalarlo? Non che i vampiri pazzi siano così intelligenti, ma questo è il colmo.

Quello che mi è piaciuto è stato l’addio di Marcel e Josh e quel «You’are my family» detto dal vampiro a Marcel. Ma quello che mi ha riempito di gioia e mi ha risollevata un po’ è stato Josh che nell’aldilà rivede Aiden, mai dimenticato licantropo ucciso ingiustamente, nella seconda stagione. Il loro ricongiungimento è stato molto bello.

Elijah invece viene chiamato da Antoinette che gli chiede di parlare con Klaus e di trovare un accordo per poter liberare Roman.Elijah accetta visto che prova ancora qualcosa per lei. E cerca di parlare con il fratello minore. Ora, piccola considerazione personale: già in condizioni normali non è facile trattare con Klaus Mikealson ma tu, caro Elijah dopo tutto ciò che hai fatto non sei proprio nella posizione di fare accordi. Come immaginavo inoltre Klaus non l’ha ancora perdonato per quanto successo ad Hope, ed Hayley non so se lo perdonerà mai.  Tuttavia «Our lives may be forever, but our alligiance is not» sono sembrate parole molto definitive da parte di Klaus. Anche se l’affetto e la fiducia che questi nutre per il vecchio Elijah sono ancora palpabili.

Hope tuttavia vacilla nella sua decisione di uccidere Roman e si confida con il padre avendo paura, come già appurato negli episodi precedenti, del potere oscuro che ora possiede.

Elijah torna dal fratello e gli dice che l’unica scelta che ha è fidarsi. Klaus pur riluttante, visto che è la persona più paranoica del millennio, accetta. A quel punto Elijah dice ad Antoinette di riunire i seguaci di sua madre. Devo dire che fino all’ultimo pensavo che Elijah avrebbe tradito il fratello e la nipote, e invece no. Il suo era un piano geniale, far credere che lui e Antoinette si sarebbero alleati con i nazisti per uccidere i Mikealson, in quanto i vampiri sono l’unica specie suprema. In realtà, dopo un segnale di Elijah, Marcel, Klaus e Hope fanno irruzione nella chiesa dove erano riuniti i vampiri e la giovane Mikaelson da libero sfogo all’oscurità insita in lei.

Massacra tutti i presenti nella stanza, ma è terrorizzata dalla possibilità che quell’oscuro potere possa tornare ad impossessarsi di lei.

Purtroppo in chiesa non c’erano solo i vampiri di Greta e gli originali, ma anche Declan (l’inutile ex di Hayley) che vuole indagare sulle morti dei suoi parenti Padre Kieran e Sean (zio e fratello della defunta Cami) insieme a un arcidiacono. Klaus lo trova insieme a Hope sulla porta della sacrestia di Sant Anne e rassicura la figlia dicendole che se ne occuperà lui. Infatti salva l’umano facendogli bere il proprio sangue. Tuttavia l’arcidiacono è morto ed essendo stato ucciso dai poteri di Hope, la maledizione della ragazza si è attivata. Nell’ultima scena infatti inizia a trasformarsi.

Ma se per Hope è stata una puntata in cui si è dimostrata la degna figlia di suo padre, per gli altri è stato un episodio di addii. Marcel ha detto addio all’ultima parte della sua famiglia, Josh ed Elijah, invece, alla donna che ha amato per sette anni, Antoinette e infine Vincent ad Ivy.

Uno dei migliori episodi che abbia visto in questa stagione: 9 ½ per la trama ben strutturata, e per i personaggi che hanno espresso al meglio loro stessi, ma passiamo a parlare di loro più nel dettaglio.

Hope: Mi sta piacendo, sta finalmente migliorando. Forse potrei addirittura guardare The Legacies lo spin off su di lei che uscirà ad autunno 2019. In questi episodi finalmente si vede emergere il suo carattere, Hope si distacca dalle gonnelle dei suoi famigliari e fa’ qualcosa. Si è dimostrata la degna figlia di suo padre in questo episodio, pur conservando l’umanità, perché decide di risparmiare Roman. Anche se l’instant love tra lei e il ragazzo non lo sopporto. Ma io odio gli Instant love per cui tutto normale. La nostra Hope che si sta risollevando.

Klaus: Non si distacca dalla linea degli episodi precedenti. È sempre adorabile e iperprotettivo. Inoltre, pur non avendo perdonato Elijah si è fidato di lui. Nulla di nuovo, ha fatto un po’ da contorno in questo episodio.

Elijah: Miglior personaggio dell’episodio. Avrei voluto prenderlo a sprangate sui denti dall’inizio alla fine della puntata; da quando ha iniziato a dire a Klaus che voleva Roman libero a quando ha detto ai seguaci di Greta che voleva schierarsi contro suo fratello. In realtà aveva un piano diabolico. Anche il suo addio alla vampira mi ha commosso. Ho capito quando lui tenesse a lei.

Marcel: peggior personaggio dell’episodio! Ma non credo di averlo mai visto comportarsi in modo così cretino! Scusami caro Marcel, ma vai a incontrare i tuoi nemici da solo, senza dire a nessuno, a parte Josh, dove stai andando, ma ti sei rincretinito?

Josh: Mi dispiace per la sua morte. Non era tra i miei personaggi preferiti, ma era simpatico. Morire con il veleno di Marcel è stato sicuramente doloroso, ma sono felice che nel aldilà abbia ritrovarlo Aiden.

Vincent: La più grande prova d’amore l’ha fatta lui in questo episodio. Ha spezzato il legame con i propri antenati e la fonte del potere delle streghe per non far soffrire la sua amata morente. Questo è vero amore.

Ivy: Comprendo la sua decisione di voler morire da strega, e sono contenta che abbia trovato la pace.

Declan: E’ inutile, anche se non riesco a capire dove vogliano andare a parare facendolo salvare da Klaus e mettendolo sulle tracce della famiglia di Cami. Mah. Staremo a vedere.

Antoinette: Per quanto non mi facesse impazzire, il suo legame con Elijah e suo fratello è sincero. Non sembra avere secondi fini anche se non l’hanno approfondita come mi sarei aspettata.

Roman Su di lui non so, per ora è inutile. Ha passato l’episodio a frignare e a confortare Hope.

Sono curiosa di sapere che conseguenze avrà su Hope la trasformazione in licantropo.

Per ora è tutto originali.

Alla prossima!

 

 

 

 

 

Snow White

x

Check Also

Under the surface

Recensione Serie Tv: Station 19 – 2×02 – “Under the surface”

La nostra Barbie Klaus ha guardato Station 19 e ci rende partecipi ...

error: Contenuti di proprietà di RFS