Da non perdere
Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: The night shift – Episodio 4×01 “Recoil”

Recensione Serie Tv: The night shift – Episodio 4×01 “Recoil”

Cari lettori, recensire la prima puntata della quarta stagione di questo show è stato un parto. Colpa del ritardo con cui la puntata è stata messa in onda; ma arriviamo al sodo. La quarta stagione di “The night shift” si apre con il caos. Il padre di Paul, chirurgo di grande fama, ha preso in gestione il Sant’Antonio Memorial, licenziando in tronco Topher, l’anima del nosocomio, e scatenando il disappunto di molti infermieri e medici che, per solidarietà verso il collega e amico, abbandonano il loro posto di lavoro. Ad animare la rivolta contro tale decisione c’è lo stesso Paul che non approva il modo di lavorare del padre e il suo essere costantemente presente nella sua vita, quasi come se volesse totalmente controllare le sue scelte.

Mentre i colleghi sono in grande difficoltà, lavorando senza sosta per colmare i turni lasciati dagli altri, TC è dall’altra parte del mondo, in Afghanistan, con Syd a prestare soccorso, quando vengono colpiti da un gruppo di jihadisti e il nostro bel dottore viene rapito. Purtroppo i guai non finiscono e TC, insieme al suo rapitore, viene colpito da una bomba e si sveglia stordito e mal ridotto, ma viene soccorso da una giovane donna siriana. Di Syd non ci sono tracce e il tenebroso ma tenace medico va alla sua ricerca; chiede informazioni e cerca di curare il suo rapitore sperando che gli dica dove si trova la sua amica. In Medio Oriente non funziona così e la giovane siriana catturerà il suo nemico e lo farà torturare per farsi comunicare dove si trovano altri accampamenti jihadisti, facendo inizialmente perdere l’occasione a TC di scoprire qualcosa.

Al Sant’Antonio Memorial c’è ancora subbuglio e il dott. Cummings ricatta la nostra Jordan: se vuole che lui operi il suo paziente dovrà tornare a lavorare per lui come leader del gruppo e riportare tutti gli scioperanti al loro posto.

Jordan finge di cedere al ricatto ma, dopo la riuscita dell’operazione e dopo aver trovato una soluzione alla portata di tutti, accetta la proposta del suo nuovo capo. Ovviamente, durante il turno di notte succede l’impossibile. Un violoncellista aggressivo e violento colpisce con calci e pugni paramedici e medici, ma si scoprirà che è stato drogato dal vicino, che non sopportava il suono dello strumento. Drew e Paul corrono al Luna Park per un grave incidente e organizzano un triage; peccato che la puntata finisca con il dottore e i pompieri sospesi in aria perché una delle due ragazze, anziché lasciarsi andare e cadere sul materasso di salvataggio dei pompieri, decide di aggrapparsi alla gru mettendo in pericolo tutti.

La puntata non è stata brillante. Rispetto ai ritmi da cardiopalma a cui ci ha abituati questo show, la quarta stagione è iniziata in sordina, con molta confusione. L’uscita di scena del personaggio Topher, dovuta a una scelta dell’attore, ha portato squilibrio. Inoltre, essendo un medical drama, sicuramente non all’altezza di Grey’s Anatomy (ma quale show del genere può mai essere alla sua altezza?) ha un po’ sorvolato sugli aspetti medici, di solito sempre ben curati e interessanti. Non mi piace che le trame amorose siano poco sviluppate, a volte con dei buchi narrativi. Jordan e TC sono la coppia dello show, ma gli autori hanno deciso di non farli stare insieme e hanno reso il loro rapporto addirittura freddo e sottotono. Le prime due stagioni erano molto più avvincenti sotto tutti i punti di vista, ma ogni stagione ha portato troppi cambiamenti, sia nello stile del telefilm sia nella scelta di escludere alcuni personaggi e inserirne altri. Questo ha creato confusione nello spettatore che non riesce a legare e a entrare in empatia con le storie e con i protagonisti.

Peccato, perché a mio avviso questa serie ha un grande potenziale che non viene sfruttato. Tuttavia, cerco di non essere troppo negativa, in fondo questa era la prima puntata… magari in quelle successive si avvia in modo più concreto e coinvolgente.

Non ci resta che aspettare.

 

 

 

Recensione a cura di

Editing a cura di

 

 

 

Recensione Serie Tv: The night shift – Episodio 4×01 “Recoil”
Vota qui L\'articolo.

Cassiopea

Cassiopea
x

Check Also

Recensione Serie Tv: Blindspot 02×22 “Lepers Repel”

La recensione contiene spoiler Credevate che la fase due fosse finita??? Che ...

error: Contenuti di proprietà di RFS