Da non perdere
Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie TV: The Magicians 3×08 “Six short stories about Magic”

Recensione Serie TV: The Magicians 3×08 “Six short stories about Magic”

L’episodio, come suggerito dal titolo, è suddiviso in 6 storie. La prima riguarda Penny nell’Aldilà, arrivatoci dentro un libro portato dal drago pigmeo di Brakebills. Il nostro ragazzo antipatico, diciamocelo pure, evita i bibliotecari e raggiunge quello che io credo essere la valle del pianto, piena di suicidi, o comunque un rifugio per senza tetto, dove trova Benedict. Purtroppo la chiave ce l’hanno i bibliotecari, e così Penny deve trovarla senza farsi beccare. Invece viene beccato da una bibliotecaria, sua amica, che lo porta in una stanza abitata da una ragazza isterica con una lunga treccia, identica ad Alice. Questa tipa stramba si chiama Cassandra, si quella Cassandra, la veggente punita dagli dei le cui previsioni non sarebbero state credute. I bibliotecari l’avevano rinchiusa per scrivere i libri di tutte le persone, ma dopo la perdita della magia può scrivere solo un libro alla volta e ora si sta concentrando su una storia, quella di Penny e degli amici, mentre sta accadendo o sta per accadere. Ed è così che un Penny, fortemente schifato, si trova davanti la pagina che racconta la notte di sesso di Poppy e Quentin.

Dopo la notte di sesso tutt’altro che soddisfacente, i nostri eroi, si fa per dire, si alleano con Harriet, una donna sorda amica di Kady che l’aveva già aiutata in passato per salvare la vita a Penny, che vorrebbe distruggere i bibliotecari e mettere le mani su Cassandra. Harriet convince Victoria, la viaggiatrice, che lavora per lei, a portarli tutti con sé nella Biblioteca Satellite, cioè l’unica che abbiamo sempre visto a Nepuria, ma per farlo c’è bisogno di un ponte specchio che solo Alice sa come creare. Alice non collabora ma Poppy le ruba tutti gli appunti e il viaggio ha inizio.

Alice, in realtà, riesce a farsi portare da un viaggiatore dipendente della Biblioteca, nella Biblioteca Satellite a parlare con Zelda, ex supervisore di Penny. Inoltre vorrebbe poter visionare il suo libro ma in cambio le chiedono informazioni sull’impresa delle 7 chiavi.

Penny continua a leggere tutte queste storie, tra cui quella di Eliot che si ritrova con Margo durante un processo contro di loro, in presenza di un magistrato marsupiale.

Ci spostiamo a Brakebills, dove la vecchia amministratrice societaria della scuola, Irene, chiede a Julia di restituirle il  favore. Per gli smemorati Irene era quella che aveva dato la polvere di fata a Julia per riprendersi i poteri. Il favore consiste nel curare una sua abrasione, causata dal troppo uso di polvere. Insieme alla cocainomane di polvere di fatata c’è anche una fata, che viene vista non da Julia ma da Fen, rifugiatasi nella scuola dopo la scoperta della morte della figlia. Giunte a casa di Irene per curarla, Fen riesce a parlare con Skye, la fata. A questo punto scopriamo che la poveretta è schiava nella casa della maga pensando la tenga al sicuro dai maghi cattivi, e non credendo all’esistenza di altre fate. Non potendo parlarle in presenza della padrona le dà appuntamento per il giorno seguente. Finalmente scopriamo come fa Irene a procurarsi la polvere: taglia pezzi di fata, ed è così che Fen e Julia trovano Skye il giorno seguente, sopra una barella senza una gamba. Che schifo!

Pronti alla sorpresa delle sorprese? Harriet è la figlia di Zelda. Per vivere nel mondo ha dovuto allontanarsi sia dalla Biblioteca che da sua madre, che aveva sempre saputo del grande vuoto di magia che sarebbe arrivato, ragione per cui aveva raccolto intere boccette di polvere di fata per i tempi bui. Harriet e Kady riescono a rubarla, ma mentre Kady riesce ad attraversare il ponte specchio con Quentin e Poppy, Harriet resta bloccata nel mezzo con Victoria.

Sembra tutto perduto finchè Penny, incazzato, non getta a terra tutti i fogli inveendo contro Cassandra, che guardandolo storto gli porge il foglio sulla scena di sesso di Quentin e Poppy. Poppy spiega a Quentin che vuole fare sesso perché si sente sola e non vuole fare stupidaggini. Penny, quindi, va immediatamente da Benedict che messo alle strette confessa di aver sepolto la chiave perché voleva che restasse con lui. La chiave viene trovata e messa dentro un libro ma in seguito al passaggio attraverso il drago, finisce nella biblioteca satellite in tempo per essere preso da Quentin e Kady mentre attraversano il ponte. Penny, invece, viene tradito dalla sua amica e trascinato via dagli altri bibliotecari.

A questo link trovate la recensione del precedente episodio

http://www.romanticamentefantasy.it/recensione-serie-tv-the-magicians-s3xe07-poached-eggs/

 

Recensione a cura di:

Editing a cura di:

 

Gaia

x

Check Also

Killing Eve

Recensione Serie Tv: “Killing Eve”

  Genere: Drammatico, Poliziesco Ideatori: Sally Woodward Gentle,Lee Morris, Phoebe Waller-Bridge Anno: ...

error: Contenuti di proprietà di RFS