Da non perdere
Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: The last Kingdom 3×01 “Den of Geek”

Recensione Serie Tv: The last Kingdom 3×01 “Den of Geek”

Den of Geek

Progetto grafico a cura di Marina Alesse

Dopo le prime due stagioni andate in onda sulla BBC, i diritti di “The last Kingdom” sono stati acquistati da Netflix, che, visto il successo delle precedenti puntate e di altre serie simili (ad esempio Vikings) l’ha già rinnovata per un altro anno (Bravi!!).

Purtroppo, in Italia non siamo altrettanto fortunati, infatti la serie viene mandata in onda sul canale Mediaset: Premium Stories a partire dal 9 febbraio scorso con un episodio a settimana.

Peccato che i doppiatori non le rendano giustizia, le voci sono troppo morbide per essere idonee a dei guerrieri, dico ciò perché avendola seguita in lingua originale, la differenza è palese. Detto questo, chi aspetta di vederla in chiaro e non ha bisogno di anticipazioni, eviti di continuare la lettura J.

The Last Kingdom, per chi non segue la serie, è molto legata a Vikings, infatti alcuni personaggi storici come Re Alfred e Ubba figlio di Ragnar sono spesso presenti benché gli avvenimenti trattati da questa serie si svolgano più avanti nel tempo rispetto alla serie più famosa.

Quello che incontriamo in questa terza stagione è un Alfred più stanco e con una salute sempre più cagionevole, ho come l’impressione che sia arrivata la sua fine.

Il suo sogno di creare un unico regno sembra essere utopia, nonostante l’incondizionato appoggio di molti dei suoi guerrieri, tra tutti Uther di Bebbamburg nato Sassone, ma Danese di adozione nel giro di due stagioni è diventato il guerriero più fidato del Re.

Finalmente dopo aver trascorso gran parte della sua vita in battaglia il nostro Uther trova l’amore, una donna che gli assicura una discendenza, ma soprattutto non ha paura di lui.

All’inizio di questa stagione la fragile pace della Bretagna è minacciata dal nuovo signore della guerra: il norreno Sigurd, meglio conosciuto come “capelli di sangue”, il quale al suo fianco ha un’indovina (Skade), bellissima, ma temibile come la più feroce guerriera vichinga.

Durante una scorreria di Sigurd, Uther la cattura e quest’ultima lo maledice.

Sigurd cercando di riprendersi l’indovina conduce i suoi in una battaglia verso Uther, ma vedendo la morte in faccia decide di scappare lasciando la donna e i suoi soldati alla mercé degli inglesi.

Tornato a casa, Uther scopre che l’adorata moglie è morta dando alla luce il quarto figlio.  Che la maledizione di Skade abbia fatto effetto? Non ci resta che aspettare le prossime puntate.

Bell’episodio, i personaggi come al solito sono una certezza, ma ancora è ancora troppo presto per esprimere un vero giudizio sulla serie, unica cosa che ho notato è che rispetto alle prime due è molto più cruenta.

Alla prossima!

 

 

Snow White

Avatar
x

Check Also

Under the surface

Recensione Serie Tv: Station 19 – 2×09 – “I Fought the Law”

Complimenti agli sceneggiatori di questa serie TV, che in nessun momento cade ...