Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione serie tv : The Flash 4×09 “Don’t Run”

Recensione serie tv : The Flash 4×09 “Don’t Run”

Il Natale è alle porte e agli S.T.A.R. Labs Cisco, Harry e Ralph preparano le decorazioni mentre scherzano. Purtroppo una battuta su Killer Frost porta Caitlin ad allontanarsi e a cercare di risollevarsi con un killer frost café (nemmeno a dirlo per scherzo) da Jitters.

La calma viene interrotta dall’entrata in scena di Amunet che cattura Caitlin.

Non sappiamo cosa voglia la donna. Intanto Iris e Barry, occupati con le sostituzioni dei regali di nozze vengono sorpresi da “Il Pensatore” che cattura Barry.

Il Team è già all’opera, ma le risorse impegnate per cercare entrambi i dispersi non portano a nulla. Il tutto fa entrare Iris nel panico in quanto leader (non riesce a decidere a chi dare la priorità). L’unica scelta possibile, porta il team sulle tracce di Caitlin.

Amunet ha bisogno delle conoscenze mediche della ragazza per salvare il metaumano Dominic Lance che possiede doti psichiche.

Grazie alle capacità del ragazzo e all’intervento del Team Flash, i due riescono a fuggire, intanto Barry riesce a ingannare DeVoe e scappa dalla sua gabbia.

Il Team sembra tranquillo nonostante tutto quello che è successo. Ignari dei perché e dei collegamenti tra i due “rapimenti” si preparano a festeggiare con un Raplh versione Babbo Natale.

A loro si unisce Dominic. La notifica dell’allarme del loft di Iris e Barry, porta il ragazzo a casa sua dove riceve una chiamata proprio da Dominic, che gli rivela di avergli lasciato un regalo.

Dopo l’iniziale confusione Barry capisce che all’altro capo del telefono c’è DeVoe, e quando trova nel suo soggiorno il corpo dell’uomo, capisce cosa è successo.

Purtroppo l’intervento della polizia è immediato e Barry decide di non scappare.

Sapevamo benissimo che il corpo di Clifford DeVoe non avrebbe resistito per sempre, e prima di morire fisicamente riesce a trovare il modo di sopravvivere e lo fa prendendo possesso a livello mentale di un altro corpo, ho apprezzato come gli autori abbiano trovato il modo di unire tutti i pezzi.

L’interessamento di DeVoe nei metaumani presenti nel bus, finalmente si spiega. Aveva bisogno di un altro corpo che riuscisse a contenere il suo potere, l’unico adatto risulta appunto Dominic che, come detto prima, possiede dei poteri psichici simili al Pensatore (anche se meno potenti).

Per quanto riguarda il finale dell’episodio riesco a comprendere la decisione di Barry di non fuggire, ma sarà stata la scelta giusta? Non riesco a farmi un’idea di ciò che dovranno affrontare i nostri personaggi ed è strano, perché di solito ho sempre una teoria.

Sono davvero curiosa di scoprirlo.

Don’t Run” è un episodio semplice, ma molto d’effetto grazie a una narrazione scorrevole, scene piacevoli e ben girate.

L’episodio è ricco di dettagli e come già detto il finale così aperto ti lascia abbastanza con il fiato sospeso.

In effetti, tutta questa prima parte della quarta stagione si è rivelata essere di alto livello grazie alle varie modifiche apportate dagli autori e alla nuova struttura degli episodi.

Il farci scoprire tutti i risvolti positivi e negative dei personaggi è stato davvero di grande effetto, anche se, di tasselli da scoprire, ce ne sono ancora molti!

baby.ladykira

Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO
x

Check Also

The Demon

Recensione serie tv: Arrow 7×05 “The Demon”

  Bentornati amanti di Arrow! Puntata trasmessa dalla CW il 12/11/2018. Puntata ...