Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie TV : Supernatural -15×02- “Raising Hell”

Recensione Serie TV : Supernatural -15×02- “Raising Hell”

Supernatural 15

Progetto grafico a cura di Francesca Poggi

Care Fenici, eccomi tornata a parlarvi di una nuova puntata di Supernatural, in cui vedrete due vecchi personaggi a lungo dispersi, un amore impossibile diviso da millenni di infermità mentale (non è eccitante?), il solito demone amante del proprio lavoro, fantasmi putridini, Jack lo squartatore, Amara e una gallina sgozzata…
Stavo scherzando, non c’è la gallina sgozzata, ma il resto sì!
Sam, il nostro puccioso orsacchiotto Samuel, cerca di blandire la gente rintanata nella palestra avvisandola di non entrare nell’area protetta a causa di una fuga di gas. Ovviamente succede che i soliti due/tre deficienti credono di essere più bravi e più forti del benzene (della serie: brutto cattivo benzene stai là!) e si inoltrano nella zona recintata e ovviamente vengono disembowels – sbudellati da uno spettro dall’aria antiquata, che scopriamo essere Jack lo squartatore.
Mi domando perché il tipo faccia lo spelling del verbo sbudellare (ma qualcuno di voi lo usa mai?) invece che dire “squartare” come un vecchio Dalek rincitrullito. Va beh!
Ovviamente anche gli spettri tengono il loro personale concilio segreto, in cui il succo del discorso va molto vicino a “sterminiamoli tutti”.
I Winchester, presi dalla disperazione, chiamano Rowena affinché crei un accalappia-anime ma, allo stesso tempo, arriva in loro aiuto, il mitico e affascinante Arthur Ketch e tra i due è fuoco!

Ha un po’ una faccia da pesce lesso vero? È proprio vero che l’amore rincretinisce tutti, anche se tra di loro ci sono parecchi secoli di differenza. L’atmosfera di lussuria viene rovinata da un Dean scocciato che se ne esce con “Rowena, trovati un altro toy boy!”.
Come se le cose non fossero già abbastanza assurde, ecco che a Reno Chuck-Dio tormenta la sorella Amara rimanendole attaccato come una cozza. Ed è proprio Amara a confermare i nostri dubbi: Chuck non è più onnipotente, anzi è parecchio deboluccio, e non può cambiare dimensione né creare altri mondi senza l’aiuto di Amara, che gli rifila un due di picche lanciandogli un’ultima frecciatina: “Ora sei solo, ti abbandono come tu hai abbandonato me!” Che classe! Niente da aggiungere se non #amaraspacca.
Tornando ai nostri ghostbusters (ammettetelo, state fischiettando la sigla!), la trappola di Rowena è pronta, ma sorge un problema perché gli spettri hanno in custodia Kevin, l’ex profeta, che a quanto pare Chuck non ha mandato in paradiso come promesso.

Fortunatamente i Winchester salvano capra e cavoli, imprigionando gli spettri nella pietra accalappia-anime e liberando Kevin.
Tutto è bene quel che finisce bene? Ovviamente no, avevate dubbi in proposito?
Primo problema: le anime continuano a uscire dall’inferno.
Secondo problema: la barriera sta cedendo.
Terzo problema: Castiel ha perso i suoi poteri curativi.
Come si risolveranno le cose? Speriamo per il meglio, ma ora togliete un dubbio a me: dite che se Amara si facesse viva potrebbe curare l’orrido gusto estetico di Cass?

Fulvia Elia

Avatar
x

Check Also

world on fire

Recensione Serie tv: World on Fire 1×06 – 1×07

    Eccoci arrivati alle due puntate finali ...